Principale
Motivi

Prostata ingrandita: processi patologici e loro trattamento

Per tutta la vita di un uomo, le dimensioni della ghiandola prostatica cambiano continuamente. Al momento della nascita, è piuttosto piccolo e cresce di dimensioni nel corso degli anni.

Il picco di crescita del corpo si verifica alla pubertà.

Al momento della maggioranza raggiunge un certo valore e non cambia fino a 40 anni.

All'età di cinquant'anni, la dimensione della prostata supera già il valore osservato in 20-30 anni, ma questo è un processo naturale, e se non ci sono processi patologici nella ghiandola, allora l'aumento avviene entro il range normale.

  • Invecchiamento del corpo
    L'allargamento della prostata nell'adolescenza e nell'età adulta è diverso. Se durante il primo scatto di crescita, la ghiandola prostatica è cresciuta in modo uniforme, il secondo cambiamento avviene prevalentemente verso la vescica. Crescita significativa porta a disfunzione della minzione, come la prostata ingrossata, schiacciare l'uretra, impedisce lo svuotamento della vescica. E più forte è aumentato di dimensioni, più luminosi sono i sintomi e peggiore stato di salute dell'uomo.
  • adenoma
    Nel caso in cui la dimensione della prostata superi la norma, l'urologo fa una diagnosi - iperplasia benigna. Segni di ingrossamento della prostata non sono immediatamente evidenti, i tessuti crescono gradualmente e cominciano a causare disagio solo quando la prostata è diventata eccessivamente grande. Senza strumenti diagnostici per conoscere l'inizio dei cambiamenti patologici nella prostata è impossibile. Sembra che l'adenoma possa essere visto nella foto.
  • prostatite
    Una prostata ingrossata può essere un segno di processi infiammatori che si verificano negli organi, in questo caso l'urologo diagnostica la prostatite. L'infiammazione della ghiandola prostatica può verificarsi a causa di infezione dell'organo con microflora patogena o come risultato di ristagno negli organi pelvici causato da uno stile di vita sedentario e dal sesso irregolare.
  • oncologia
    Il cancro, come un tumore benigno, si sviluppa lentamente, con sintomi simili all'adenoma, diagnosticato con un esame del sangue per il PSA. Al fine di diagnosticare un tumore maligno nelle sue fasi iniziali, dopo i 40 anni di età, è auspicabile condurre un monitoraggio dinamico dei cambiamenti nella prostata.

A seconda del tipo di patologia, il medico prescrive un trattamento appropriato. Al fine di determinare il tipo di malattia e l'esclusione del cancro, vengono effettuati test strumentali e di laboratorio, vengono studiati il ​​volume e lo spessore della prostata, la composizione del sangue. Dopo aver ricevuto i risultati, il medico è determinato con il metodo di trattamento.

Metodi di trattamento:

  1. I farmaci per prevenire la crescita patologica della prostata vengono selezionati individualmente. Tra i farmaci ci sono i seguenti gruppi:
    • antibiotici;
    • farmaci ormonali;
    • rimedi erboristici;
    • alfa bloccanti.
  2. La terapia fisica viene solitamente utilizzata come metodo di trattamento ausiliario. Vengono prescritte procedure come la magnetoterapia, l'elettroforesi, il massaggio prostatico, la terapia microcorrente, il trattamento laser e altri.
  3. I rimedi popolari hanno lo scopo di eliminare i processi infiammatori nella ghiandola prostatica. A tale scopo vengono utilizzate erbe curative, radici, bacche e prodotti delle api.
  4. I metodi di trattamento chirurgico sono usati se il trattamento conservativo non aiuta e la situazione peggiora.
    Tipi di chirurgia:
    • resezione transuretrale della prostata;
    • termoterapia a microonde transuretrale;
    • prostatectomia transuretrale con laser sotto osservazione ecografica;
    • incisione transuretrale della prostata;
    • ablazione dell'ago transuretrale della prostata;
    • chirurgia aperta.

L'esame tempestivo e un trattamento completo consentono di evitare gravi complicazioni e interventi chirurgici, per preservare la funzione riproduttiva degli uomini, quindi è importante consultare un medico quando si presentano i primi sintomi dei disturbi della minzione.

Prostata ingrandita: cause di anomalie

Un cambiamento significativo nella prostata non è sempre accompagnato da processi patologici e pertanto questo processo è piuttosto difficile da seguire.

A causa dell'invecchiamento del corpo, la produzione di testosterone diminuisce e al contrario i livelli di estrogeni aumentano e ciò contribuisce all'eccesso del tasso di crescita dell'organo.

A volte, agendo su una causa ingrossata della prostata, puoi prevenirlo da solo.

I fattori che influenzano negativamente la ghiandola prostatica includono quanto segue:

  • mancanza di attività fisica;
  • dipendenza da nicotina;
  • abuso di alcol;
  • l'obesità;
  • sesso irregolare o sesso promiscuo;
  • lesioni.

La congestione degli organi pelvici spesso causa un ingrossamento della prostata. Questo può essere evitato se cambi il tuo stile di vita: mangiare bene, praticare sport, eliminare le cattive abitudini e avere una vita sessuale regolare.

Prostata ingrandita: sintomi che caratterizzano i processi patologici

Come si può vedere dall'articolo, la prostata viene ingrandita per vari motivi: invecchiamento, tumore benigno o maligno nel corpo, prostatite.

Il quadro clinico dei sintomi dell'ingrossamento della prostata per vari motivi è simile in termini di difficoltà nella urinazione a causa di un'eccessiva pressione sul tratto urinario. Ma l'adenoma prostatico e la prostatite hanno le loro caratteristiche distintive. Considerali in dettaglio.

Sintomi di adenoma:

  • minzione frequente;
  • l'urina continua a gocciolare dopo il completamento del processo di svuotamento;
  • incapacità di tollerare la voglia di urinare;
  • dolore durante la minzione;
  • non sentire la vescica piena.

Ci sono tre fasi di adenoma (BPH):

  1. Compensata. È caratterizzato da minzione frequente, ma indolore. Il periodo in cui si sviluppa questa fase è lungo, fino a 10 anni.
  2. Subcompensated. Nel processo di minzione appare dolore, il flusso di urina è debole, intermittente. Con infezioni respiratorie acute, stress, intossicazione del corpo (alcol, droghe) possono sviluppare ritenzione urinaria acuta. Se non prendi misure per curare la malattia, dopo un paio d'anni passa alla fase successiva.
  3. Scompensata. Per svuotare la vescica un uomo compie sforzi significativi, tentativi a cui sviluppare ernie. Ci sono gravi disfunzioni renali. Il corpo è costantemente in uno stato di intossicazione. In questa fase, il paziente viene ricoverato in ospedale per cure di emergenza.

Sintomi di prostatite

A seconda del tipo di disturbo causato da un ingrossamento della prostata, i sintomi possono variare. Forti dolori all'addome, alla schiena, al perineo, all'aumento della temperatura corporea, al dolore durante la minzione e alla defecazione e alla secrezione purulenta dall'uretra sono caratteristici della forma acuta. I processi patologici si stanno sviluppando rapidamente, ma se il trattamento è tempestivo, il recupero è rapido ed efficace.

Nella prostatite cronica, tutti i sintomi sono vaghi e miti. Il dolore è sentito come tirare, non c'è intossicazione generale del corpo. Per diagnosticare la forma cronica, indicatori come disfunzione sessuale, disturbi nervosi e difficoltà a urinare vengono alla ribalta.

Cosa fare e come trattare un ingrossamento della prostata negli uomini?

La ghiandola prostatica si trova tra l'uretra e la vescica. Questa ghiandola svolge un ruolo importante nel corpo maschile, svolge varie funzioni.

Sotto l'influenza di alcuni fattori, cambia le sue dimensioni. Indipendentemente dalle ragioni, un ingrossamento della prostata richiede un trattamento urgente, il controllo del medico.

Va detto che affrontare l'aumento di questo corpo è problematico. Tuttavia, per rallentare, sospendere il processo è abbastanza realistico.

Perché la prostata cresce negli uomini?

Nel corso della ricerca, i medici hanno determinato che ci sono due ragioni per cui la ghiandola prostatica viene ingrandita. Il primo è associato con l'età, il secondo - con disfunzione dei testicoli. Successivamente verranno considerati i fattori chiave a causa dei quali aumenta la dimensione del corpo.

Iperplasia o adenoma

A causa dell'aumento delle dimensioni della ghiandola, l'uretra inizia a ridursi gradualmente. Di conseguenza, la forza del flusso di urina è indebolita. Tale aumento della prostata in medicina è chiamato iperplasia (benigna) o adenoma prostatico.

Prostata ingrandita e normale

Un aumento dell'organo in questo caso non può essere definito un cancro. Se il trattamento non viene fatto in tempo, l'uomo può eventualmente sviluppare il cancro alla prostata.

L'iperplasia comporta complicazioni spiacevoli:

  • processi infiammatori;
  • stasi urinaria cronica;
  • insufficienza renale.

Cancro alla prostata

Un'altra patologia in cui vi è un aumento della ghiandola prostatica. In questi casi, il paziente viene spesso trattato in ritardo.

Infatti, nelle prime fasi dei sintomi, che potrebbe avvisare l'uomo è assente. La dimensione della prostata in oncologia aumenta notevolmente quando il tumore cresce a grandi dimensioni.

Prostatite batterica

Il batterio è anaerobico, cioè non muore senza ossigeno. Nel processo di sviluppo della prostatite batterica si forma una tasca in cui si accumula il liquido. La forma grave di prostatite batterica comporta un aumento significativo della prostata.

Il corpo può crescere fino a grandi dimensioni. Per questo motivo, l'uretra è completamente bloccata. Di conseguenza, la minzione si interrompe o diventa scarsa, gocciolare.

Il liquido può iniziare a risaltare completamente involontariamente. In questi casi, il blocco si verifica spesso. Questo fenomeno richiede un intervento medico.

Caratteristiche di una prostata ingrossata

L'immagine medica dei sintomi di una prostata ingrossata è simile per vari motivi, come difficoltà a urinare. Questo accade a causa di una pressione eccessiva, che è sul tratto urinario.

Se la prostata viene ingrandita, possono comparire questi sintomi:

  • minzione frequente;
  • dolore durante la minzione;
  • una sensazione traboccante di vescica piena;
  • incapacità di sopportare, desiderio costante di urinare.

Forte dolore all'addome inferiore, perineo, caratteristica posteriore della forma acuta. Un uomo può avere la febbre, spesso una secrezione purulenta dall'uretra.

Se la prostata è ingrandita, cosa fare?

Cosa fare con una prostata ingrossata, solo gli esperti possono decidere. In questo caso, il paziente viene inviato alla consultazione dell'urologo, così come il chirurgo, il terapeuta e l'endocrinologo.

In questo caso, i medici prescrivono un numero di esami. Grazie a loro, sarà possibile identificare il motivo dell'aumento dell'organo, per valutarne le condizioni. Sulla base delle informazioni ricevute, è prescritto un trattamento appropriato.

Il processo di indagine può includere i seguenti passaggi:

  • emocromo completo, urina;
  • analisi del sangue biochimica;
  • ecografia degli organi pelvici;
  • glicemia, analisi istologiche.

Il ruolo principale nel trattamento, la diagnosi è un urologo. Altri esperti in questo processo fungono da consulenti. Nel corso dell'esame manuale, lo specialista effettua una diagnosi preliminare e invia il paziente ai test per una conferma accurata.

Trattamento per l'allargamento della prostata

Nell'uomo, alla nascita, la ghiandola prostatica ha una dimensione ridotta. Un ingrossamento della prostata si verifica quando il ragazzo invecchia. Durante la pubertà aumenta la produzione di ormoni, cioè il testosterone. A causa di ciò, la prostata aumenta di dimensioni. Ma questo processo è considerato naturale. All'età di 17 anni, la prostata acquisisce piena capacità funzionale.

Nei prossimi 20-30 anni, la crescita di questo organo maschile rallenta. In un uomo di 30 anni, le malattie della ghiandola maschile sono piuttosto rare. Tuttavia, la situazione sta cambiando in modo significativo negli uomini che superano la pietra miliare di 40 anni. Durante questo periodo, la prostata inizia a crescere per una serie di motivi. Il 50% degli uomini che hanno raggiunto l'età di 60 anni ha una prostata ingrossata.

Quando si verifica la pubertà, la ghiandola prostatica si espande in modo uniforme. Ma l'espansione che si verifica in una persona dopo 40 anni è concentrata intorno all'uretra. Quando l'aumento raggiunge una certa dimensione, avviene la spremitura dell'uretra, che causa certi problemi agli uomini. Questo ingrossamento della prostata ha un nome: è l'iperplasia prostatica benigna, o adenoma (nome sorpassato).

Descrizione della funzione della prostata

Per prostata si intende un piccolo organo maschile a forma di castagna. Si trova nella parte superiore dell'uretra, ma sotto la vescica. La prostata è divisa in due lobi: destra e sinistra e consiste di diversi tessuti (ghiandolari e muscolari). La parte ghiandolare del corpo è responsabile della formazione di ormoni e secrezioni prostatiche e il tessuto muscolare regola il lume dell'uretra.

A causa del tessuto muscolare, la secrezione prostatica scorre attraverso i dotti, che impedisce la stagnazione e lo sviluppo di prostatite. La ghiandola prostatica è responsabile di:

  • funzioni sessuali;
  • composizione spermatica;
  • minzione naturale;
  • ostruzione dello sperma nella vescica.

Il funzionamento di questo organo influenza il funzionamento del sistema urogenitale. Il minimo malfunzionamento della prostata può influire sulla capacità riproduttiva degli uomini.

Anche il fluido prodotto da questa ghiandola ha una funzione protettiva. Contiene acido citrico, che distrugge i microrganismi dannosi. Durante il rapporto sessuale, questo piccolo organo funge da valvola nell'uretra.

La posizione anatomica della prostata rende difficile la diagnosi e il trattamento.

Quali sono le ragioni per aumentare la prostata?

Non si può dire che una prostata ingrossata sia sempre associata ad alcune patologie. Piuttosto, questa situazione è una conseguenza dell'invecchiamento. Un altro fattore che colpisce la ghiandola prostatica è la funzione testicolare. Nel corso della ricerca, è stato notato che la prostata non aumenta negli uomini che, nella loro giovinezza, hanno rimosso il testicolo.

Lo sfondo ormonale nel corpo di un uomo ha un effetto enorme. A causa di una diminuzione della produzione di testosterone, che di solito si verifica negli uomini con l'età, i livelli di estrogeni aumentano. Questo porta allo sviluppo di adenoma prostatico o iperplasia prostatica benigna (IPB).

Ci sono altri motivi che influenzano negativamente il lavoro del sistema urinario degli uomini. I fattori più frequenti che causano un ingrossamento della prostata sono:

  • in sovrappeso;
  • mancanza di vita attiva;
  • vita sessuale irregolare o, al contrario, eccessiva;
  • il fumo;
  • abuso di alcol;
  • lesioni.

I problemi sorgono spesso negli uomini che sono costretti a sedersi al lavoro per un lungo periodo di tempo. Il gruppo di rischio comprende impiegati e conducenti. Quando una persona si siede per un lungo periodo, la circolazione del sangue nella pelvi è disturbata. La congestione si verifica, portando a anomalie nella ghiandola prostatica.

Secondo gli studi, un altro motivo importante per aumentare la crescita delle cellule della prostata è il programma genetico, che attiva la loro crescita.

Quali segni sono accompagnati da un ingrossamento della prostata?

I segni della patologia prostatica non appaiono immediatamente. L'aumento del tessuto prostatico avviene gradualmente. Pertanto, quando la prostata non è molto allargata, l'uomo non avverte alcun disagio. I sintomi dipendono anche direttamente da ciò che provoca un aumento della ghiandola maschile.

Malattie della prostata che causano l'ingrossamento della prostata:

Con iperplasia prostatica benigna si sviluppa una neoplasia nodulare che non produce metastasi. L'adenoma può essere localizzato in diversi modi. A volte penetra nella vescica, a volte aumenta nell'area rettale. Ci sono tre stadi di BPH: compensato (stadio 1), subcompensato (stadio 2), scompensato (stadio 3).

Al primo stadio, il sintomo principale è associato a minzione frequente. Durante la notte, una persona può arrivare fino a 8 volte al bagno, durante il giorno è necessario visitare il bagno più di 10 volte. Tuttavia, con una frequenza così frequente, lo svuotamento della vescica richiede uno sforzo. Il primo stadio della malattia può svilupparsi in 10 anni, dopodiché passa nel secondo.

I segni della fase 2 possono essere distinti da manifestazioni suggestive. L'uomo avverte dolore quando svuota la vescica, mentre il getto è debole e intermittente. In questa fase, la ritenzione urinaria completa può verificarsi a causa di raffreddori, situazioni stressanti, ipotermia, consumo di alcol e mancanza di dieta. In questa posizione, c'è dolore all'inguine, che dà alla colonna lombare o alla regione sovrapubica.

I tentativi di svuotare la vescica portano alla formazione di un'ernia, prolasso del retto. La seconda fase si sviluppa nei prossimi 2 anni. Il terzo stadio dell'adenoma si manifesta con un forte deterioramento della salute. Il paziente non può urinare se stesso, quindi usa un orinatoio. Oltre a questo sintomo, c'è una perdita di appetito, nausea, costipazione, sete, debolezza. A causa del ristagno delle urine, la funzione renale è compromessa, che è accompagnata da un aumento della temperatura corporea. In questa condizione, il paziente deve essere urgentemente ricoverato in ospedale.

Ghiandola ingrossata con prostatite

La prostatite è una malattia in cui la ghiandola maschile è infiammata. Esiste una tale patologia a causa della ridotta circolazione del sangue dovuta allo stile di vita sedentario e al sovrappeso. L'infiammazione si verifica quando si verifica un'infezione come gonorrea, uretrite. A volte la prostatite può essere causata da complicazioni dopo una malattia infettiva, come l'influenza, mal di gola e tubercolosi.

Questa malattia può causare un aumento della ghiandola prostatica. Ci sono prostatiti acute e croniche. In prostatitis acuto sono osservati:

  • minzione frequente;
  • febbre;
  • debole pressione urinaria;
  • dolore durante lo svuotamento della vescica;
  • defecazione dolorosa;
  • violazione delle funzioni sessuali;
  • aumento della sudorazione.

In caso di infiammazione purulenta, può verificarsi un'apertura indipendente di un ascesso, che si manifesterà con l'espirazione di pus dall'ano o dall'uretra.

La prostatite cronica si manifesta con debole funzione erettile, esaurimento nervoso, affaticamento. Oltre a queste manifestazioni, possono esserci rapidamente dolore transitorio e lieve nel perineo, nell'area pubica e nell'inguine. Al mattino, i fiocchi bianchi vengono espulsi insieme all'urina, che può essere vista ad occhio nudo. Senza il trattamento necessario, la prostata viene ingrandita, il che aggrava ulteriormente la situazione.

Come trattare una prostata ingrossata?

La terapia medica dovrebbe selezionare un medico. Prima di questo, viene prescritta una serie di procedure diagnostiche. Devono essere fatti immediatamente, poiché il ritardo è pieno di complicazioni. Una prostata ingrossata non può ridursi da sola. È necessario escludere la presenza di un tumore maligno nella prostata.

Le droghe mediche sono selezionate in base alla causa dell'aumento della ghiandola.

Poiché le malattie della prostata sono diverse, il trattamento, rispettivamente, non può essere lo stesso. Il trattamento standard prevede l'assunzione dei seguenti farmaci:

  • antibatterico;
  • ormonale;
  • alfa bloccanti;
  • rimedi erboristici.

Oltre al metodo medico per eliminare il problema, è possibile utilizzare la stimolazione elettrica, la magnetoterapia o il massaggio prostatico. Ma il massaggio è controindicato per le infezioni purulente. In casi molto gravi, può essere utilizzato un metodo chirurgico per eliminare le formazioni.

Quando si cura una ghiandola allargata, è necessario seguire una dieta. È necessario rifiutarsi di accettare cibi grassi, fritti, piccanti. È anche richiesto di escludere l'assunzione di alcool, la caffeina. Dovresti limitare l'assunzione di liquidi nel pomeriggio e fare controlli regolari dal medico.

Adenoma della prostata ingrandito - come trattare?

La prostata è un organo puramente maschile che si impegna nel rapporto sessuale come conduttore di sperma. Mette in risalto il segreto del movimento dello sperma. La prostata si trova intorno all'uretra, cioè la circonda alla base della vescica. Dopo la pubertà, aumenta alle dimensioni normali e quindi inizia il suo funzionamento. La norma è considerata la dimensione di nient'altro che un dado, e nel caso di patologia può crescere fino a una grande mela. L'allargamento patologico della ghiandola maschile può essere dovuto ad adenoma o infiammazione (prostatite).

In questo caso, la ghiandola prostatica comprime l'uretra, interrompendo il flusso di urina. Una diagnosi accurata può essere effettuata solo da un medico qualificato.

Cause di un aumento della ghiandola

L'adenoma è un tumore benigno della ghiandola prostatica costituito dal tessuto ghiandolare dell'organo interessato. La probabilità di trasformazione in un processo maligno è di circa il 10% tra tutti i pazienti. La patologia si verifica all'età avanzata della popolazione maschile, e più vecchio è l'uomo, più è probabile l'insorgenza di adenoma. Il testosterone secreto dai testicoli, rinasce in un ormone che influisce negativamente sulla ghiandola prostatica, causando un processo tumorale. Esistono tre tipi di formazione di adenoma:

  1. Un tumore si forma sulla parte anteriore della prostata ed esercita molta pressione sulla vescica, con cui sono associati i sintomi luminosi della malattia e l'alta frequenza di complicazioni;
  2. Il processo di crescita è sul retro della ghiandola, quindi i sintomi associati alla minzione non sono pronunciati, ma la funzione dell'uretra si indebolisce, portando a ristagni nella vescica;
  3. Con un aumento della prostata su tutta la superficie, il dolore è quasi assente, la minzione non è disturbata, quindi questo tipo è il più favorevole.

La prostatite è una malattia di giovane età, in cui la prostata è leggermente allargata. Sono soprattutto i giovani che ne soffrono a causa della loro negligenza. Le cause più comuni dell'ingrossamento della prostata sono le seguenti:

  • Ipotermia degli organi pelvici;
  • l'obesità;
  • Abuso di alcool e fumo;
  • Malattie infettive (possono essere complicate e portare a infiammazione della ghiandola);
  • Lunga astinenza dall'attività sessuale;
  • Disturbi circolatori nella pelvi;
  • Lavoro sedentario (causa processi stagnanti ed è una causa frequente di ingrossamento della prostata in giovane età);
  • Anche la nutrizione gioca un ruolo nella comparsa della prostatite.

L'adenoma è quasi inevitabile nel processo di invecchiamento del corpo maschile. Ma la prostatite è del tutto possibile prevenire, osservando il normale rapporto tra lavoro e riposo.

Sintomi di allargamento della prostata

Quasi tutti gli uomini che si trovano ad affrontare un ingrossamento della prostata avvertono già disagio nella fase iniziale della malattia. Il problema minaccia il normale ritmo della vita. I pazienti riportano i seguenti sintomi:

  1. Minzione frequente, prima di notte e più tardi tutto il giorno;
  2. Flusso spontaneo di urina;
  3. Bassa pressione del getto;
  4. Il getto è completamente assente, trasformandosi in urina gocciolante;
  5. Blocco completo dell'adenoma invaso dall'uretra;
  6. Sensazione di vescica piena, dopo la minzione;
  7. Dolore nella vescica che si verifica durante l'infiammazione a causa di urina residua costante (questo porta alla proliferazione di batteri, e l'infiammazione può intrappolare gli ureteri e i reni);
  8. Disfunzione erettile e mancanza di sessualità;
  9. Pesantezza o dolore nella regione lombare;
  10. Il sangue nelle urine può comparire fin dalla fase avanzata della malattia, a causa della formazione di calcoli nella vescica e in caso di lesioni alla mucosa.

È quasi impossibile vivere con tali problemi e l'uomo deve andare da un medico per chiedere aiuto.

diagnostica

Cosa fare se la prostata viene ingrandita, solo gli specialisti possono decidere. In questo caso, l'uomo dovrebbe ricevere consigli non solo dall'urologo, anche se i sintomi di questa malattia sono piuttosto specifici. Il terapeuta, il chirurgo, l'endocrinologo partecipano all'esame. In alcuni casi, il paziente ha bisogno di una conversazione con uno psicologo, poiché il problema riguarda la vita sociale dell'uomo. I medici prescrivono un numero di esami e test per determinare la scelta del trattamento. Il piano di indagine include:

  • Analisi generale del sangue e delle urine;
  • Analisi del sangue biochimiche;
  • Elettrocardiogramma (poiché la maggior parte dei pazienti è già in età avanzata);
  • Ultrasuoni degli organi pelvici;
  • Sangue al momento del piegamento;
  • Sangue per lo zucchero;
  • Analisi della suscettibilità allo sviluppo dell'oncologia a livello cellulare;
  • Analisi istologiche (eseguite principalmente dopo l'intervento chirurgico).

Il ruolo principale nella diagnosi e nella prescrizione del trattamento è un urologo. I restanti esperti in questo caso fungono da consulenti. Esaminando la prostata manualmente, attraverso l'ano, il medico effettua una diagnosi preliminare e invia al paziente la conferma della nosologia per un ulteriore esame. Il modo più semplice, più economico e affidabile per verificare l'ingrossamento della prostata è l'ecografia degli organi pelvici. Questa procedura viene eseguita sulla vescica piena e quindi ri-ispezionata dopo la minzione per determinare la presenza di urina residua. Sottolinea l'importanza dell'urina, perché è una minaccia di processi infiammatori e in alcuni casi irreversibili nei reni.

trattamento

Quanto prima un uomo si rivolge a un medico, maggiori saranno i problemi che sarà in grado di evitare. È molto più facile trattare un ingrossamento della prostata in una fase precoce del processo patologico e la prognosi è favorevole. Ma se è coinvolto l'intero sistema urinario, il trattamento viene ritardato per un lungo periodo e affronta gravi complicazioni.

Il miglior metodo di trattamento è considerato un intervento chirurgico per la rimozione della ghiandola prostatica. Ma, come per qualsiasi operazione, c'è sempre il rischio di complicazioni.

Esistono diversi tipi di intervento chirurgico:

  1. Uno strumento chirurgico speciale viene introdotto attraverso l'uretra e viene rimossa una parte della ghiandola ricoperta, aprendo il passaggio per la normale minzione. Tale operazione viene eseguita in anestesia generale o epidurale. Al suo resort nella maggior parte dei casi. Oltre alle complicanze nel periodo postoperatorio, può verificarsi anche un effetto collaterale sotto forma di sperma durante i rapporti sessuali nella vescica, che possono influire sulla funzione riproduttiva maschile.
  2. Esiste un metodo per espandere l'uretra per il normale flusso di urina. In questo caso, la ghiandola prostatica non viene toccata affatto. Ricorrere ad esso con un leggero aumento. I rischi e le conseguenze sono minimi.
  3. Il metodo di laser terapia è il più nuovo e di successo nel trattamento di adenoma della prostata. L'escissione viene eseguita con un laser senza complicazioni speciali per il corpo.
  4. La chirurgia addominale viene eseguita solo se la prostata viene ingrandita due o più volte. L'operazione è complicata con tutte le possibili conseguenze. I medici la contattano molto seriamente, esaminano attentamente il paziente e valutano i pro ei contro.

Ci sono pazienti in cui tutti i tipi di interventi chirurgici sono controindicati. Le ragioni principali possono essere tali fattori:

  • Problemi con il sistema di coagulazione del sangue;
  • Processi infettivi di organi genitali;
  • Insufficienza cardiaca scompensata;
  • Diabete allo stadio di scompenso;
  • Molto vecchiaia.

In questi casi è prescritta una terapia farmacologica di supporto. È anche rilevante nel trattamento di un ingrossamento della prostata in una fase precoce. Di solito, i medici prescrivono i seguenti gruppi di farmaci:

  1. antitumorale;
  2. anti-infiammatori;
  3. Ormoni che sopprimono la produzione di testosterone;
  4. antibatterico;
  5. Farmaci che rilassano la muscolatura liscia, quindi migliorano il flusso delle urine;
  6. Rimedi omeopatici.

Tutti i farmaci, ad eccezione dell'omeopatia, hanno effetti collaterali sul corpo dell'uomo. I principali sono: riduzione patologica della pressione sanguigna, impotenza, debolezza generale. Con un trattamento ben scelto e l'osservazione di uno specialista tali sintomi possono essere evitati.

prevenzione

Per rimuovere il problema quasi inevitabile per ogni uomo che puoi, se mangi bene, non abusare di alcol, avere una vita sessuale regolare, seguire le regole dell'igiene personale, fare esercizio moderato, camminare di più.

Nella vecchiaia si raccomandano visite periodiche all'urologo e alla diagnostica ecografica, che consente di identificare la patologia nelle fasi iniziali.

Se l'ecografia ha mostrato un ingrossamento della prostata, l'uomo dovrebbe consultare immediatamente un medico che selezionerà il trattamento più appropriato.

Allargamento della prostata: cause, sintomi e trattamenti naturali

La ghiandola prostatica in un uomo cresce per tutta la sua vita e questa è considerata la norma. Nella maggior parte della popolazione maschile, questo processo è asintomatico, mentre altri affrontano questo problema con i propri occhi. Una ghiandola prostatica ingrandita non solo colpisce la salute in generale, ma modifica anche la qualità della vita di un uomo in particolare.

Una prostata ingrandita si trova in uno su cinque uomini di età compresa tra 50-60 anni e più spesso negli uomini più anziani. I sintomi di questa malattia possono essere molto fastidiosi, in quanto possono influenzare la qualità della vita personale o del lavoro a causa della costante mancanza di sonno. Non in tutti i casi di ingrossamento della prostata vale la pena ricorrere a farmaci o interventi chirurgici, soprattutto se non vi è un grande bisogno di questo, dal momento che il decorso della malattia può essere esacerbato. Nella maggior parte dei casi, è sufficiente apportare modifiche alla dieta e allo stile di vita, per ripristinare la sua salute precedente.

Cosa significa una ghiandola della prostata ingrandita?

La prostata è una ghiandola nel sistema riproduttivo maschile, situato appena sotto la vescica, tra il retto e la base del pene. Una prostata ingrossata può causare problemi con la minzione, in quanto si trova intorno all'uretra, attraverso cui passa l'urina.

Dal punto di vista medico, una prostata ingrossata è chiamata iperplasia prostatica benigna (BPH) o adenoma prostatico. La parola benigna suggerisce che la crescita della prostata non è dovuta a cellule cancerose, e la parola iperplasia significa un aumento o un aumento anormale del numero di cellule. BPH è la più comune crescita delle cellule non tumorali negli uomini, che non si sviluppa nel cancro alla prostata.

Man mano che cresce, la prostata inizia a esercitare pressione sulla vescica e sull'uretra, rendendo difficile la fuoriuscita dell'urina e vi è un frequente bisogno di urinare, anche se la vescica non è piena. Questi impulsi aumentano quando i muscoli nella parte inferiore della vescica iniziano a contrarsi, anche quando c'è una quantità molto piccola di urina. Nel corso del tempo, questa pressione costante indebolisce i muscoli della vescica, a causa della quale cessa di essere correttamente e completamente svuotata.

sintomi

Quando la prostata viene ingrandita, mette sotto pressione la vescica e il tratto urinario. Questo può portare a problemi come:

  • minzione frequente, specialmente di notte;
  • difficile da sopportare con gli impulsi;
  • l'urina non inizia a fluire immediatamente (nonostante la forte spinta);
  • stress quando urinare;
  • getto debole e incapacità di interrompere bruscamente il processo;
  • dopo il completamento del processo, l'urina continua a gocciolare e a perdere;
  • sentendo che la vescica non è vuota dopo aver urinato.

Vale la pena notare che non esiste un collegamento diretto tra dimensioni della prostata e sintomi. Negli uomini con una prostata molto grande, non possono apparire sintomi prostatici, mentre un aumento relativamente piccolo può causare molti problemi.

Circa un terzo degli uomini con un ingrossamento della prostata presenta sintomi del tratto urinario inferiore (LUTS), che influiscono sulla qualità della vita. I sintomi di SNMT sono stati descritti sopra. In alcuni uomini scompaiono col tempo, in altri rimangono invariati o peggiorano. In quest'ultimo caso, potrebbe essere necessario un trattamento chirurgico.

A volte capita che un uomo con una prostata ingrossata abbia improvvisamente difficoltà a urinare oa non urinare affatto. Questa spiacevole e potenzialmente pericolosa condizione è chiamata ritenzione urinaria acuta e richiede cure mediche immediate. Di solito si verifica negli uomini con iperplasia prostatica benigna e di solito è preceduta da qualche tipo di effetto avverso sulla prostata. Può essere freddo, prendendo farmaci che influenzano la contrazione della vescica, o un consumo eccessivo di alcol. Altri fattori possono includere procedure invasive per il trattamento di gepzh, prostatite batterica acuta e infezioni virali.

Cause dell'ingrossamento della prostata

È perfettamente normale quando la prostata inizia a crescere rapidamente durante la pubertà. Durante questo periodo, raggiunge le dimensioni di una noce. All'età di circa 25 anni, la prostata continuerà a crescere di nuovo, solo molto lentamente. La sua crescita in ogni persona avviene in modi diversi: per alcuni, cresce più velocemente che per gli altri.

Si scopre che i cambiamenti che avvengono con gli ormoni sessuali maschili (androgeni) con l'età influenzano la crescita della ghiandola prostatica. La prostata trasforma il testosterone in diidrotestosterone (DHT), un altro androgeno potente, e il DHT a sua volta stimola la crescita delle cellule nel tessuto prostatico. Questa è la causa principale di una prostata ingrossata e di solito si verifica tra la pubertà e fino a 25 anni. Gli estrogeni possono anche essere coinvolti nel processo di allargamento della prostata. Man mano che invecchiano, i livelli di testosterone negli uomini diminuiscono e la percentuale di estrogeni aumenta e può innescare la crescita della prostata.

Fattori di rischio

L'età è un importante fattore di rischio per l'allargamento della prostata. Questo processo si sviluppa come un fenomeno strettamente correlato all'età in quasi tutti gli uomini, a partire dai 40 anni. Studi sui risultati dell'autopsia in tutto il mondo mostrano che la prevalenza di BPH è circa del 10% negli uomini di 30 anni, il 20% negli uomini di età compresa tra 40 anni, raggiunge il 50-60% negli uomini di età compresa tra 60 anni e 80-90% negli uomini all'età di 70-80 anni.

Le ricerche condotte dalla Mayo Clinic e dalla Fondazione hanno dimostrato che su 2.191 uomini partecipanti allo studio, 440 (21%) hanno riferito che questo problema era anche tra i loro parenti maschi. Anche queste 440 persone hanno riscontrato questo problema in un modo o nell'altro. Da ciò possiamo concludere che il fattore ereditario aumenta il rischio di sviluppare BPH.

E uno studio pubblicato sull'International Journal of Cardiology suggerisce che i pazienti con BPH e sintomi del tratto urinario inferiore hanno maggiori probabilità di avere malattie del sistema cardiovascolare rispetto alle persone in età avanzata. Le ragioni alla base di questa correlazione non sono del tutto chiare, ma i ricercatori suggeriscono che un ingrossamento della ghiandola prostatica può essere un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari a causa della costante mancanza di sonno, picchi di pressione sanguigna e livelli elevati di cortisolo.

Trattamenti tradizionali di ingrandimento della prostata

Il trattamento di una prostata ingrossata dipenderà dalla gravità dei sintomi e dal rischio di complicazioni, come la ritenzione acuta dell'urina, per esempio. La maggior parte degli uomini con un ingrossamento della prostata presenta sintomi di gravità lieve o moderata e può far fronte a questi senza ricorrere a farmaci. Se una prostata ingrossata porta disagio e dolore, riduce la qualità della vita di un uomo e i sintomi peggiorano col tempo, quindi si dovrebbe sempre consultare un medico e seguire un corso di trattamento prescritto.

Negli Stati Uniti, i medici scelgono tattiche incerte riguardo a questo problema e questo approccio sta diventando sempre più popolare. I pazienti con una prostata ingrossata sono costantemente monitorati per sapere con certezza se il quadro generale è peggiorato prima di passare a qualsiasi forma di trattamento. Spesso i trattamenti per ingrossare la prostata o il cancro alla prostata, come la chirurgia o le radiazioni, sono troppo conservatori, dolorosi e portano molti effetti collaterali, come l'incontinenza urinaria, i problemi con l'organo genitale, l'impotenza.

Lo studio, iniziato tra il 1989 e il 1999 e pubblicato sul New England Journal of Medicine, è stato condotto tra 695 uomini con carcinoma della prostata nelle fasi iniziali. Ad un gruppo è stata assegnata una prostatectomia radicale (rimozione della ghiandola prostatica) e il secondo gruppo era semplicemente sotto l'attenta supervisione dei medici senza alcun trattamento. Alla fine del 2012, i risultati di uno studio di 23 anni sono stati resi pubblici. Va notato che l'intervento chirurgico è stato eseguito solo nel caso in cui il rischio di morte fosse eccessivo, tenendo conto dell'età del paziente. Naturalmente, il tasso di sopravvivenza nel gruppo sotto osservazione regolare, ma senza alcun trattamento, era significativamente più alto che nelle persone sottoposte a chirurgia. Ma questo gruppo di pazienti ha avuto un decorso lento della malattia, sintomi minori e meno rischi di mortalità. Da ciò ne consegue che, prima di trattare con metodi radicali con una massa di effetti collaterali, o addirittura di morte, vale la pena aspettare il tempo per capire se c'è un bisogno di trattamento.

Se i sintomi di una prostata ingrossata non scompaiono o diventano più intensi con il tempo, vengono utilizzati i seguenti metodi di trattamento tradizionali:

Trattamento farmacologico

Come accennato in precedenza, prima di decidere sui metodi radicali, vale la pena aspettare di iniziare e osservare lo sviluppo dei sintomi. Se l'immagine complessiva peggiora solo nel tempo, è necessario consultare un medico che cosa fare con questo, egli certamente conosce e seleziona un piano di trattamento individuale. Gli alfa-bloccanti, come la terazosina, sono usati per alleviare i sintomi dell'IPB. Con il loro aiuto, i sintomi scompaiono in poche settimane, ma non impediscono un'ulteriore crescita della ghiandola prostatica. Gli inibitori della 5-alfa reduttasi (come avodart o proscar) sono usati per ridurre un ingrossamento della prostata, ma il percorso può richiedere fino a sei mesi o più per la comparsa dei primi risultati. A volte vengono utilizzati inibitori alfa e inibitori della 5-alfa reduttasi in combinazione. Quando si assumono farmaci devono tenere conto dei loro possibili effetti collaterali, nonché dell'interazione con altri farmaci. Ad esempio, gli alfa-bloccanti non dovrebbero essere assunti con farmaci per il trattamento dell'impotenza, perché entrambi abbassano la pressione sanguigna.

Intervento chirurgico

Esistono metodi chirurgici che vengono utilizzati per rimuovere il tessuto prostatico. L'intervento chirurgico è necessario quando iniziano le complicazioni oi sintomi diventano più acuti e non c'è altro modo per alleviare il disagio. La resezione transuretrale della ghiandola prostatica (TURP) è la forma più comune di chirurgia utilizzata per il trattamento di un ingrossamento della prostata. Ogni anno negli Stati Uniti circa 150.000 persone seguono questa procedura. L'operazione è di rimuovere il tessuto della prostata coperto da una corrente elettrica o laser.

Lo studio nel 2011 ha coinvolto 40 pazienti che hanno avuto TURP a causa di BPH. I partecipanti all'esperimento avevano meno di 80 anni e il peso del loro tessuto BPH era compreso tra 30 e 80 grammi. Dopo aver raccolto i dati dai partecipanti dopo l'intervento chirurgico, i ricercatori hanno scoperto che la loro qualità della vita migliorava dopo l'intervento chirurgico e l'età dei pazienti non influiva sull'esito della situazione.

Trattamento della prostata allargato con rimedi popolari

1. Cambiamenti nello stile di vita e nella dieta

Alcuni aggiustamenti nel solito modo di vita possono alleviare i sintomi di una prostata ingrossata. Per coloro che decidono di posticipare i metodi tradizionali di trattamento, questi cambiamenti possono migliorare significativamente la situazione:

  • limitare o evitare alcol e caffeina;
  • bere meno liquidi la sera;
  • prova a scrivere almeno una volta ogni tre ore;
  • condurre uno stile di vita attivo;
  • mantenere un peso sano;
  • aumentare l'assunzione di acidi grassi benefici, come ad esempio l'omega-3.

2. Allena i muscoli del pavimento pelvico.

L'allenamento sui muscoli pelvici, noto anche come esercizi di kegel, può aiutare gli uomini a rafforzare i muscoli del diaframma pelvico, migliorare l'incontinenza urinaria. L'esercizio è abbastanza semplice e consiste nel distendere e rilassare i muscoli che sostengono la vescica e chiudere lo sfintere. Se è difficile determinare la posizione di questo muscolo, quindi provare a eseguire un esercizio mentre si urina. Filtrare i muscoli in modo che il flusso del getto rallenti prima e poi si fermi completamente per 20 secondi. Si consiglia di eseguire questo esercizio 3-5 volte al giorno.

3. Supplementi di erbe

Le seguenti erbe medicinali possono anche aiutare con BPH:

Palma di serenoa

È ampiamente usato come agente terapeutico per il trattamento dei disturbi urinari causati da BPH. Gli studi hanno dimostrato che la palma serenoa può risolvere il problema del frequente lavaggio del WC negli uomini con BPH e può anche essere usato per un lungo periodo senza danni alla salute.

Radice di ortica

In uno studio condotto in Giappone, si è scoperto che i componenti dell'ortica della combustione sono composti da componenti idrofobici (steroidi, per esempio), che rallentano l'attività della membrana nei tessuti della prostata e inibiscono il metabolismo e la crescita delle cellule della prostata.

Olio di zucca

Gli studi hanno dimostrato che l'olio di semi di zucca può ridurre i sintomi di un ingrossamento della prostata entro tre mesi, e dopo 6 mesi i problemi di minzione scompaiono del tutto.

Prostata ingrandita e precauzioni

Prima di assumere qualsiasi farmaco senza prescrizione medica (decongestionanti o antistaminici, ad esempio), gli uomini con una prostata ingrossata devono semplicemente consultare uno specialista. Questi farmaci, solitamente usati per curare raffreddori e allergie, possono peggiorare i problemi urinari. Hanno un effetto rilassante sui muscoli della prostata e del collo della vescica, che porta all'incontinenza urinaria.

I diuretici che aumentano la minzione possono anche peggiorare i sintomi di una prostata ingrossata, quindi dovresti consultare il tuo medico prima di prenderlo.

Cause di un aumento delle dimensioni della prostata, caratteristiche dei sintomi e trattamento

Uno dei problemi più comuni nella salute dell'uomo è la malattia della prostata. È un ferro di piccole dimensioni che svolge molte funzioni diverse. Se la prostata viene ingrandita, è necessario un trattamento tempestivo. Questo processo irreversibile, che è presente nella maggior parte dei rappresentanti del sesso più forte all'età, in alcuni casi può manifestarsi sullo sfondo di malattie pericolose o servire come conseguenza.

Quali sono le ragioni per un ingrossamento della ghiandola prostatica?

Dalla nascita, i ragazzi hanno una piccola ghiandola prostatica. Comincia a crescere man mano che invecchia. A causa dell'aumento della produzione dell'ormone testosterone durante la pubertà, la prostata diventa di dimensioni maggiori. Ma questo processo è naturale. Già all'età di diciassette anni, la ghiandola prostatica acquisisce piena capacità funzionale.

Poi, nei prossimi 20 o 30 anni, la crescita di questo organo maschile rallenta. Se all'età di 30 anni le malattie della ghiandola maschile si osservano raramente negli uomini, allora, dopo aver superato una pietra miliare di quarant'anni, tutto cambia. La metà degli uomini che hanno raggiunto l'età di 60 anni hanno una prostata ingrossata, vari motivi possono contribuire a questo. È necessario approfondire questo problema.

Se c'è un aumento della ghiandola prostatica negli uomini, è necessario scoprire le cause e prescrivere un trattamento adeguato. Per fare questo, il medico conduce un sondaggio, i cui risultati rendono la conclusione, a causa di ciò che l'uomo si è ammalato. Tra i motivi principali, dovrebbe essere evidenziato quanto segue:

1. Iperplasia o adenoma. Il diidrotestosterone, il prodotto finale dell'ormone testosterone, provoca la crescita delle cellule della ghiandola e può provocare la crescita delle cellule della ghiandola accumulandosi nella ghiandola prostatica.
2. Il cancro alla prostata è un'altra patologia in cui la ghiandola prostatica si allarga, qui il trattamento è spesso in ritardo, poiché non vi sono sintomi specifici nelle fasi iniziali.
3. L'infezione infettiva della prostata è un'altra ragione comune per cui la ghiandola prostatica può crescere. La prostata è ingrandita con prostatite batterica. Di conseguenza, i sintomi associati:

• minzione irregolare dovuta al fatto che l'uretra è ristretta;
• presenza di sangue nello sperma, nelle urine;
• la vescica è piena di urina residua;
• problemi con il funzionamento dei reni.

Prostatite - la causa della prostata ingrossata 2 volte

Quando un'infezione entra nel sistema urogenitale, vi è infiammazione e ristagno negli organi pelvici. Questo non è altro che prostatite.
Questa malattia si verifica sullo sfondo di uno stile di vita sedentario. Inoltre, dopo l'ipotermia, è anche possibile un processo infiammatorio nella ghiandola maschile.

La ragione potrebbe essere la penetrazione dell'infezione nel corpo maschile, sovrappeso. A volte la prostatite diventa una conseguenza di tubercolosi o mal di gola, influenza.

Prostata ingrandita - sintomi

La patologia può essere acuta o cronica. A seconda di ciò, i sintomi sono anche diversi. La forma acuta è caratterizzata dai seguenti sintomi:

• il corpo è indebolito, l'uomo non si sente bene;
• mal di testa;
• aumento della temperatura corporea;
• forte dolore nella regione perineale, aggravato durante la minzione;
• spesso vogliono andare in bagno, mentre la vescica non può svuotarsi completamente.

Per quanto riguarda la forma cronica di patologia, in questo caso i segni sono assenti o scarsamente espressi. Molto spesso gli uomini confondono una prostata ingrossata con l'adenoma, ma questi sono due disturbi diversi, e anche qui il trattamento è ineguale. Pertanto, non auto-medicare. È imperativo consultare un medico se ci sono dei sintomi di ingrossamento della prostata.

Cosa fare? Come identificare la forma cronica della malattia? Per fare questo, dovresti sottoporti a un controllo di routine ogni anno. Secondo i suoi risultati, diventa possibile identificare la malattia nelle fasi iniziali. Se le misure necessarie sono prese in tempo, il processo infiammatorio nella ghiandola prostatica non porterà a disturbi nella vita sessuale. Nei casi avanzati, ci può essere una mancanza di desiderio sessuale, così come altri problemi, perfino sterilità. Nel peggiore dei casi, possibili alterazioni patologiche irreversibili associate ad alterazioni del flusso di urina, indurimento delle pareti sullo sfondo che la malattia copre l'intera vescica.

Come diagnosticare una malattia?

Per la ricerca utilizzando una varietà di metodi. Utilizzo dell'ispezione hardware per la conduzione di ultrasuoni. A volte è necessaria la formazione di immagini a risonanza magnetica per escludere il cancro.

Una macchia è presa dall'uretra del paziente - questa è una procedura piuttosto dolorosa, ma non si può farne a meno. Quindi è possibile studiare il contenuto della microflora del canale uretrale.

Inoltre, vengono raccolte l'urina e il sangue. Quando viene rilevato un evento di stagnazione, viene inserito un catetere speciale per aiutare a rilasciare la vescica dal fluido accumulato.

Trattamento della ghiandola prostatica ingrandito

1. Il trattamento farmacologico prevede l'uso di farmaci ormonali e antibatterici. Con l'aiuto degli ormoni, è possibile regolare il processo di aumento del tessuto della ghiandola prostatica. Il medico può anche prescrivere alfa bloccanti. Normalizzano il lavoro dei vasi prostatici, migliorano il flusso sanguigno. Gli agenti antineoplastici sono usati nel trattamento del cancro alla prostata. Questi o altri farmaci possono essere prescritti solo da un medico. L'automedicazione è inaccettabile. Ad esempio, i bloccanti alfa con ricezione inadeguata possono portare ad un aumento della frequenza cardiaca, nonché a una pressione sanguigna più bassa, a vertigini.

2. Aiuta ad alleviare il dolore e ad eliminare altri phytopreparations. Con l'aiuto di medicinali con estratti vegetali nella composizione può trattare efficacemente l'ingrossamento della prostata. Mentre si prendono questi rimedi, i processi infiammatori diminuiscono, la sintesi delle prostaglandine nella ghiandola prostatica diminuisce, la crescita delle cellule allargate rallenta o si ferma completamente.

3. Trattamento chirurgico - uno dei metodi più efficaci per affrontare la malattia. L'operazione è necessaria solo nei casi in cui altri metodi non aiutano o se ci sono determinati fattori aggravanti:

• pietre nella vescica;
• gravi problemi urinari;
• sanguinamento dall'uretra.

L'intervento chirurgico è controindicato in:

- malattie gravi del cuore, dei reni e dei polmoni;
- cirrosi epatica;
- gravi malattie mentali;
- diabete

Approccio incerto - un altro modo per affrontare l'allargamento della prostata

Se i sintomi sono semplici, spesso è possibile fare a meno del trattamento farmacologico e della chirurgia. In questo caso, è sufficiente controllare i sintomi e il suo sviluppo. Dovrebbe essere controllato periodicamente da uno specialista. Quindi, puoi sempre essere consapevole che con lo stato del paziente: se migliora o rimane invariato. O forse sta peggiorando?

Il vantaggio di aspettare sotto la supervisione di un medico è la mancanza di un trattamento completo. Ma c'è un rischio, perché lo stato potrebbe deteriorarsi bruscamente. Affinché ciò non accada, dovresti cambiare un po 'il tuo stile di vita:

1. Dovresti bere liquidi in quantità limitate, e prima di andare a letto, per alcune ore - non bere affatto. Quindi di notte non devi spesso alzarti in bagno.
2. Alcol: un tabù o un po '. L'alcol aumenta la minzione.
3. Quando si visita il bagno, è necessario assicurarsi che la vescica sia completamente vuota.
4. Devi stare attento al dosaggio dei farmaci che hanno un effetto diuretico. Un consumo eccessivo può portare a difficoltà a urinare.
5. Dovrebbe essere attivo, non sedersi in un posto tutto il tempo, in modo che non ci sia ristagno di urina.
6. È importante non raffreddare eccessivamente.

Terapia di calore

La termoterapia utilizza diversi tipi di energia per creare la temperatura che distrugge le cellule della ghiandola prostatica. Stiamo parlando di frequenze radio ed energia laser.

L'obiettivo principale è quello di fornire abbastanza calore in un breve periodo di tempo per distruggere le cellule della prostata. L'uso di questo metodo elimina la presenza di effetti collaterali.

Ci sono i seguenti tipi di termoterapia:

• microonde transuretrale;
• frequenza radio;
• installazione elettrica;
• terapia laser.

Quanto è veloce il recupero?

A seconda di quale sia stato il trattamento, la durata del periodo di recupero varia. Quindi, quando si usano droghe, non è richiesto il riposo a letto. Sì, e l'ospedale non deve prendere. Anche le procedure di terapia termica vengono eseguite senza ricovero ospedaliero. A volte devi passare la notte in clinica.

Quando si esegue una prostatectomia aperta, è necessario prendere una vacanza al lavoro per un mese. Circa 60 giorni dopo l'intervento, il tabù è quello di sollevare pesi, per vibrare l'area sotto l'inguine. Anche la tensione dei muscoli della pressa inferiore è esclusa.

Per essere sani per tutta la vita, devi mangiare bene, praticare sport, non abusare di alcool e altre cattive abitudini. Nel caso in cui ci siano sintomi di disturbo, non è necessario posticipare la visita al medico per dopo. Un trattamento tempestivo porterà a risultati eccellenti. È importante non iniziare il decorso della malattia. Non fatevi prendere dal panico quando i sintomi accompagnano un ingrossamento della prostata. È meglio fidarsi di uno specialista. Condurrà l'esame necessario e prescriverà il trattamento corretto.