Principale
Cibo

Quanto è lungo il periodo di incubazione per la gonorrea

Per quanto riguarda le malattie sessualmente trasmissibili, molte di queste non appaiono inizialmente, il che le rende difficili da diagnosticare. Il periodo di incubazione della gonorrea può essere definito come il tempo necessario a un'infezione per mostrare i primi sintomi di una persona infetta. Questo periodo può essere limitato a pochi giorni o settimane. In questo periodo di tempo, l'infezione stessa quasi non si manifesta e si sviluppa segretamente. L'agente eziologico dell'infezione sono i batteri Gram-negativi diplococchi - gonococchi. Hanno una spiccata capacità di penetrare nei tessuti del corpo umano e infettarli.

A causa del fatto che la gonorrea suggerisce inizialmente la possibilità di un lungo periodo di incubazione, la diagnosi di questa malattia è seriamente complicata. Ciò è aggravato dal fatto che nelle donne questa infezione a volte si trasforma in una forma latente della malattia e i sintomi clinici possono non manifestarsi affatto, o può richiedere almeno un mese dal momento dell'infezione fino a quando non compaiono. Allo stesso tempo, durante un periodo di incubazione eccessivamente lungo, il decorso della malattia non si ferma e continua a svilupparsi, il che può portare a lesioni patologiche degli organi.

La medicina è stata a lungo stabilita che la gonorrea (tripper) è una malattia a trasmissione sessuale e viene trasmessa principalmente sessualmente. Tuttavia, ci sono casi di infezione non solo a seguito di relazioni sessuali. Questo può accadere in luoghi pubblici come piscine, bagni, servizi igienici, così come a livello domestico. Va notato che i batteri gonococchi rimangono vitali nelle secrezioni di un paziente infetto nell'ambiente esterno per diverse ore.

La gonorrea è considerata una malattia infettiva abbastanza comune e sufficientemente studiata. Infatti, secondo le statistiche dell'Organizzazione mondiale della sanità, ogni anno oltre 200 milioni di persone vengono infettate da questa malattia. A causa del fatto che non una singola persona ha una protezione innata contro questi batteri, c'è sempre il rischio di essere nuovamente infetti anche dopo aver subito un trattamento a pieno titolo. Pertanto, è impossibile trattare questa malattia con leggerezza, soprattutto perché recentemente la pratica medica ha mostrato lo sviluppo nei batteri gonococcus di una maggiore resistenza ai moderni preparati medici dal gruppo di antibiotici.

La durata del periodo di incubazione della gonorrea

Come già notato, la durata del periodo di incubazione per la gonorrea può variare notevolmente nel tempo. Un grande ruolo in questo è giocato dal sesso del paziente infetto. A differenza degli uomini, il cui periodo di incubazione per la gonorrea dura 2-5 giorni, per le donne varia di solito da 5 a 10 giorni, e in alcuni casi 1 mese o più. Questa relazione tra la durata del periodo di incubazione e il genere è determinata dalle caratteristiche della struttura anatomica degli organi riproduttivi nelle persone di sesso diverso.

Per quanto riguarda la convenzionalità dei tempi del periodo di incubazione in uomini e donne, ciò può essere dovuto alla presenza di alcuni fattori individuali che influenzano il corpo. Qui è importante prendere in considerazione lo stato generale di immunità di una persona infetta, la presenza di malattie concomitanti, così come l'eventuale assunzione di farmaci antibatterici o antibiotici per qualsiasi motivo. È impossibile escludere la transizione della gonorrea a una forma latente (principalmente nelle donne), in conseguenza della quale un lungo periodo di incubazione sarà già una seria complicanza della malattia.

Il numero di batteri-patogeni, la loro patogenicità, la suscettibilità del corpo a questa infezione e lo stato degli organi del sistema riproduttivo possono avere un impatto significativo sul periodo di incubazione.

Lo sviluppo della gonorrea nel periodo di incubazione

Quando una persona viene infettata dalla gonorrea, i batteri patogeni cadono dapprima sulle mucose degli organi umani. In particolare, negli uomini potrebbe essere l'uretra o la testa del pene, e nelle donne potrebbe essere la vagina o la cervice. Come già notato sopra, fino a un certo momento i batteri patogeni non si riconoscono. Tuttavia, dopo aver inserito l'ambiente favorevole per se stessi, iniziano un processo attivo di riproduzione, che nelle fasi iniziali del decorso della malattia porta gradualmente allo sviluppo del processo infiammatorio in questi organi.

La fine del periodo di incubazione della gonorrea e dei primi sintomi

Con l'inizio dei primi segni clinici di gonorrea, una persona infetta entra nella categoria di pazienti. La fine del periodo di incubazione può essere indicata dall'aspetto dei seguenti sintomi:

  • sensazione di bruciore e secrezione purulenta dagli organi del sistema genito-urinario;
  • gonfiore dei genitali;
  • la minzione diventa frequente ed è accompagnata dal dolore;
  • un aumento dei linfonodi inguinali;
  • può aumentare la temperatura corporea.

Se ai primi sintomi nel tempo non diagnosticare la malattia e non iniziare il trattamento corretto, allora il paziente può sperimentare gravi complicazioni con danni agli organi situati vicino alla fonte dell'infezione. Data la capacità dei batteri gonococcici di penetrare nel tempo in altri organi, se un ciclo di trattamento fallisce, può sviluppare complicazioni su tali organi come:

  • ghiandola prostatica;
  • epididimo o utero;
  • retto;
  • organi del sistema linfatico.

Regola importante per i pazienti con gonorrea

A causa del fatto che la gonorrea è una malattia sessualmente trasmissibile e viene trasmessa principalmente sessualmente, allora chiunque sia affetto da questa malattia è obbligato a informare il proprio partner sessuale in merito. Basato sulla pratica medica, questa regola di solito si riferisce a un uomo, e nella maggior parte dei casi è lui che porta una maggiore responsabilità verso il suo partner sessuale. Dopo tutto, le donne hanno la gonorrea, il cui periodo di incubazione è abbastanza lungo, non può essere sentito. E poiché la malattia nelle donne tende a passare dal periodo di incubazione alla forma latente, il suo trattamento tardivo può portare a complicanze molto gravi. Insieme a un venereologo, un malato può determinare con chiarezza il momento dell'avvio del periodo di incubazione e, sulla base di ciò, scoprire quale dei suoi partner potrebbe essere a rischio.

Trattamento e prevenzione della gonorrea

La condizione principale e più importante per il successo del trattamento della gonorrea è la diagnosi precoce dei sintomi in una fase precoce e il corso della terapia.

Secondo la pratica medica, il motivo principale per gravi complicazioni è solitamente l'assistenza medica tardiva nel trattamento della malattia.

All'atto di stabilimento della diagnosi è necessario:

  • completare il corso del trattamento e non interromperlo;
  • durante il corso del corso per abbandonare le relazioni sessuali;
  • Se dopo il ciclo di trattamento i sintomi della gonorrea vengono preservati o ripresi, informare immediatamente il medico.

Solitamente per la prevenzione della gonorrea vengono utilizzate le stesse misure di tutte le infezioni a trasmissione sessuale. La prevenzione della gonorrea, prima di tutto, include il rispetto di una serie di semplici raccomandazioni, tra cui:

  • esclusione delle relazioni sessuali occasionali, e nel caso di tali, è necessario utilizzare equipaggiamento protettivo;
  • igiene personale;
  • visite mediche periodiche (soprattutto per le donne);
  • Se vengono rilevati sintomi di gonorrea, non tardare con un trattamento qualificato;
  • l'esclusione dell'autotrattamento in relazione al possibile sviluppo di serie complicazioni patologiche.

Qualsiasi malattia è più facile da prevenire che curare e la gonorrea non fa eccezione.

Quanto è lungo il periodo di incubazione per l'infezione da gonorrea

La gonorrea è un'infezione trasmessa durante un rapporto sessuale. Secondo le statistiche, è la seconda più comune al mondo tra tutte le patologie veneree. Nel corso del trepper, come ogni altra malattia, si distingue un numero di stadi successivi, con le proprie caratteristiche. Sulle caratteristiche del periodo di incubazione della gonorrea e delle sue differenze in uomini e donne - nella nostra recensione.

Patologia caratteristica

La gonorrea è una malattia che si verifica con una lesione infiammatoria infettiva dell'epitelio mucoso degli organi urinari. Il nome dell'infezione consiste di due parole greche "gonos" - il seme e "rheia" - per scorrere (letteralmente - sette volte). A causa della prevalenza della gonorrea, ci sono molti nomi "popolari" - frattura, battito delle mani, naso che cola ussaro. Il suo agente causale è cocchi gram-negativi accoppiati dalla famiglia Neiserria.

Per la gonorrea acuta, il cui periodo di incubazione è sostituito da uno stadio di manifestazioni cliniche, è caratterizzato da sintomi vividi e segni pronunciati di intossicazione generale. La forma cronica della patologia, che si sviluppa in assenza di un adeguato trattamento dell'infiammazione, quasi non si manifesta.

L'infezione gonorrheal è un'antroponosi (solo le persone si ammalano). Il patogeno microbico viene trasmesso da una persona malata a una persona sana quando:

  • rapporti sessuali;
  • condivisione di oggetti personali - salviette, asciugamani, biancheria;
  • passando attraverso il tratto genitale infetto ai neonati.

È molto facile essere infettati da gonorrea, l'alta virulenza e patogenicità del patogeno sono causate dai seguenti fattori: bevuto - attaccato alla membrana mucosa del tratto genitale e della bocca, aiuta ulteriormente l'invasione di gonococchi nello strato epiteliale; capsula - riduce l'efficacia della risposta fagocitaria; proteine ​​superficiali. Tra questi: Por - contribuisce alla sopravvivenza dei batteri nel citoplasma; Opa - spiega l'invasione intracellulare; Rmp - protegge gli antigeni di superficie dall'azione degli anticorpi; Los - è un'endotossina; Proteasi IgAl - distrugge immunoglobuline specifiche; beta-lattamasi - inibisce l'attività degli antibiotici di penicillina.

Questo è interessante La prima menzione della gonorrea si può trovare nella Bibbia. Lì, la malattia è indicata come fonte di impurità rituale.

La gonorrea è una delle posizioni principali nella prevalenza delle lesioni degli organi urinari. L'agente patogeno viene attivamente introdotto nei tessuti sani a causa dei seguenti fattori:

  • Alcuni antigeni gonococcus sono difficilmente riconosciuti dal sistema di difesa a causa della somiglianza della struttura con le proteine ​​umane. Questo spiega lo sviluppo di infezione torpida (lenta), specialmente in individui con un'immunità depressa.
  • La capacità del patogeno di penetrare nelle cellule sane interrompe i processi di fagocitosi - l'assorbimento dei microrganismi da parte dei macrofagi, uno degli elementi della protezione immunitaria. Il polimorfismo espresso, la rilevazione di diplococchi intracellulari ed extracellulari durante la microscopia di materiale biologico è uno e segni diagnostici di gonorrea.
  • Enzimi di patogenicità - ialuronidasi e proteasi - contribuiscono alla rapida diffusione dell'infezione dal basso verso l'alto. Ecco perché, senza trattamento tempestivo, la gonorrea negli uomini è complicata da prostatiti e orchite, nelle donne - da annessite, salpingite, endometrite.
  • Batteriocine specifiche e lisozima dei gonococchi inibiscono la crescita della normale microflora e provocano lo sviluppo di disbiosi. Interferisce con il recupero e contribuisce alla cronologia del processo patologico.

A seconda del sito di introduzione e del danno primario di organi e tessuti, la gonorrea può manifestarsi: uretrite - l'uretra è infiammata; cervicite - cervice; salpingite - ovidotte (tube di Falloppio); proctite - retto; batteriemia: diffusione generalizzata dell'infezione in tutto il corpo; artrite - infiammazione delle articolazioni; congiuntivite (neonati neonatali) - infiammazione della congiuntiva dell'occhio; faringite - infiammazione della faringe.

In più del 60% dei casi, la gonorrea non procede isolatamente, ma in combinazione con altre IST. Frequenti "satelliti" della malattia - tricomoniasi, clamidia, micoplasmosi, ureaplasmosi. Con una lesione infettiva complessa, le manifestazioni cliniche delle singole malattie vengono cancellate ed è difficile identificare il patogeno unicamente attraverso i suoi sintomi.

Il decorso classico della malattia è caratterizzato dalla presenza dei seguenti sintomi:

  • sensazione di bruciore pruriginoso nell'uretra;
  • dolore addominale inferiore;
  • disagio, dolore durante la minzione;
  • negli uomini, un'abbondante scarica di biancheria intima bianca (spesso purulenta), sporca;
  • la gonorrea nelle donne presenta secrezioni acquose o mucose di colore verde o giallastro con un odore sgradevole; molti pazienti lamentano un aumento dei sintomi spiacevoli entro pochi giorni dopo le mestruazioni;
  • i segni comuni di intossicazione sono debolezza, affaticamento, diminuzione delle prestazioni, a volte temperatura corporea di basso grado.

La malattia passa attraverso una serie di fasi consecutive:

  • Il periodo di incubazione - quando la gonorrea va da 2-3 giorni a una settimana o più.
  • Periodo Prodromico: non più di 1-2 giorni.
  • Il periodo delle manifestazioni cliniche della malattia. È classificato come segue: gonorrea fresca - dura non più di 2 mesi - affilato, subaffilato, torpido; cronico - durata superiore a 2 mesi o non determinato.
  • Il periodo di recupero (soggetto ad un trattamento adeguato e tempestivo).

Qual è il periodo di incubazione

Il periodo di incubazione è il tempo dall'ingresso del patogeno nel corpo fino alla comparsa della prima manifestazione della malattia.

Fai attenzione! Il termine periodo di incubazione non deve essere confuso con il termine "periodo di latenza", vale a dire il periodo di tempo tra l'introduzione di un'infezione in un organismo e l'inizio della capacità di una persona di infettare gli altri. Quest'ultimo è solitamente più breve.

Ogni malattia infettiva ha il suo periodo di incubazione strettamente definito. Ad esempio, i primi sintomi della malattia di origine alimentare si sviluppano alcune ore più tardi o anche pochi minuti dopo che l'agente patogeno entra nel tratto gastrointestinale e la malattia di Creutzfelt-Jakob non si manifesta per decenni dopo l'infezione.

Caratteristiche del decorso dell'incubazione del gonococco

E quali sono le caratteristiche distintive del periodo di incubazione della gonorrea e quanto dura? Il tempo che passa dall'introduzione del patogeno all'apparizione del primo sintomo di infezione è strettamente individuale. Ridurre la durata del periodo di incubazione:

  • la presenza di STIs concomitanti - micoplasmosi, clamidia, tricomoniasi, ureaplasmosi;
  • trasmissione di infezioni associate a gonococchi al momento dell'infezione;
  • vaginosi batterica nelle donne;
  • patologia somatica concomitante (diabete mellito, tubercolosi, epatite cronica, cirrosi epatica);
  • abuso di alcol;
  • HIV e altre forme di immunodeficienza (congenite e acquisite);
  • periodo postparto nelle donne.

Aumentare il periodo di incubazione: trattamento con antibiotici, trasmissione familiare di infezioni, stress, eccesso di nutrizione.

Gonorrea negli uomini

La quantità di tempo che impiega per la gonorrea a sviluppare sintomi clinici vividi è leggermente più lunga negli uomini che nelle donne. Ciò è dovuto alle differenze nella struttura anatomica del sistema urinario.

I primi segni della malattia dopo il contatto con la fonte di infezione compaiono dopo 2-4 giorni. Questo periodo di tempo può essere ridotto a 12-36 ore e allungato a 2-3 settimane.

Nel gruppo ad alto rischio, uomini con disturbi anatomici e funzionali degli organi urinari. In loro, l'infezione si sviluppa più probabilmente di quelli sani. Facilitare l'infezione:

  • ipospadia: una posizione atipica dell'apertura dell'uretra (sul lato o sopra il glande del pene, nel perineo o nello scroto);
  • ampia apertura dell'uretra;
  • balanopostite - infiammazione della testa del pene e del suo prepuzio.

Dopo un certo periodo di tempo, l'uomo appare i primi segni della malattia. Possono essere preceduti da un breve periodo di produzione, accompagnato da debolezza generale, mal di testa, vertigini, febbre, senso di debolezza. Dopo 1-2 giorni, i seguenti sintomi si uniscono:

  • disordini disurici;
  • prurito, bruciore all'interno del canale uretrale;
  • minzione frequente di urinare;
  • dolore all'inguine, che irradia verso l'addome inferiore;
  • gonfiore, arrossamento dell'apertura esterna dell'uretra;
  • gonfiore, arrossamento della testa del pene;
  • l'aspetto di scarico bianco o giallo-verde (diventa evidente prima dopo un sonno notturno - "il sintomo del calo del mattino").

Nel 10% dei casi, i rappresentanti della metà forte dell'umanità sviluppano una forma asintomatica di gonorrea. L'assenza di manifestazioni cliniche non rende l'infezione meno pericolosa: con un trattamento prematuro, l'agente patogeno si "agita" facilmente lungo il tratto urinario, provocando lesioni della ghiandola prostatica, testicoli con appendici. Spesso, una lesione infiammatoria infettiva del sistema riproduttivo provoca infertilità maschile.

Gonorrea nelle donne

Il periodo medio di incubazione per la gonorrea nelle donne è di 1-3 giorni. L'agente patogeno penetra facilmente nell'uretra femminile e provoca lo sviluppo di un processo infiammatorio attivo. Ciò è dovuto alle caratteristiche della struttura anatomica - l'uretra nelle donne è più corta e più larga rispetto agli uomini.

Le forme fulminanti di infezione si sviluppano diverse ore dopo l'infezione. È anche possibile l'estensione del periodo di incubazione a 2-4 settimane.

Un breve periodo prodromico, accompagnato da segni generali di intossicazione, termina con la comparsa di sintomi specifici:

  • rezi all'assegnazione delle urine, frequenti visite al bagno;
  • dolore nelle aree ileale destra e sinistra;
  • possibilmente - l'aspetto del sangue nelle urine;
  • perdite vaginali mucopurulente (sono di colore verde o giallastro, odore sgradevole);
  • prurito vaginale, disagio durante i rapporti sessuali;
  • vari disturbi mestruali.

Fai attenzione! Nella metà delle donne, l'uretrite gonorrhea è asintomatica o con un numero minimo di manifestazioni cliniche.

La diffusione di lesioni gonorrheal sulla membrana mucosa dell'utero e appendici provoca un quadro clinico di endometrite e salpingite. Le lamentele dei pazienti sul dolore addominale, la febbre di basso grado, il deterioramento del benessere vengono alla ribalta. Un processo infiammatorio attivo nelle tube di Falloppio e la formazione di aderenze possono causare infertilità.

È possibile prevenire lo sviluppo della malattia

La prevenzione della gonorrea è:

  • l'uso di preservativi in ​​lattice durante ogni rapporto sessuale (questa regola si applica anche al sesso orale e anale);
  • mantenere la lealtà verso il tuo partner sessuale;
  • visite mediche regolari per malattie sessualmente trasmissibili;
  • igiene personale, utilizzando il proprio asciugamano, asciugamano, biancheria intima.

Il periodo di incubazione della gonorrea negli uomini e nelle donne è assolutamente asintomatico. L'infezione è già avvenuta e l'agente patogeno inizia il suo effetto dannoso sui tessuti del corpo, ma una persona non può nemmeno immaginare lo sviluppo della malattia. Per ridurre il rischio di infezione, è importante rispettare le singole misure di prevenzione della STI e la gonorrea già sviluppata è un'indicazione per una terapia antibiotica immediata. È importante non perdere la malattia e iniziare il trattamento il prima possibile. Ciò eviterà la transizione della gonorrea alla forma cronica e ridurrà il rischio di sviluppare le sue complicanze.

Gonorrea: periodo di incubazione

Tripper è una comune malattia a trasmissione sessuale. Prende il 2 ° posto nel numero di infetti nel mondo.

Una caratteristica distintiva di questa malattia venerea degli altri è che i suoi sintomi compaiono nei primi giorni dopo il rapporto sessuale, cioè il periodo di incubazione della gonorrea è breve.

Il nome del comune è un batacchio che ha ricevuto questa malattia dal nome del medico che lo ha diagnosticato per la prima volta. Il nome classico della malattia è la gonorrea (gono - seme, raya - scadenza). Ma non scade il seme, ma scarico purulento.

L'agente eziologico della malattia è il gonococco. La gonorrea è un prodotto di scarto di questo microrganismo. Questo parassita vive solo nella microflora mucosa e nelle secrezioni purulente, non tollera l'essiccazione e temperature inferiori a 20 ° C. I gonococchi influenzano:

  • la membrana mucosa dell'uretra;
  • la cervice;
  • retto;
  • la vagina;
  • congiuntiva dell'occhio.

L'intervallo di tempo tra il colpire un gonococco su un organo bersaglio prima dell'inizio dei primi sintomi è chiamato il periodo di incubazione. Questa volta può variare da uno a quindici giorni. Il più delle volte si tratta di 2-5 giorni.

L'applauso si trasmette principalmente attraverso il contatto sessuale, molto raramente domestico o durante il parto, quando il bambino viene infettato dalla madre malata.

Le specifiche del periodo di incubazione

Il periodo di incubazione per la gonorrea dipende fortemente dal sesso della persona colpita. L'incubazione nelle donne, di norma, richiede molto più tempo, arriva ad un mese o più. A sua volta, per gli uomini, il periodo di incubazione è fondamentalmente 2-5 giorni.

Il periodo di incubazione della gonorrea è fortemente influenzato dal luogo in cui è penetrato l'agente patogeno. I termini sopra descritti sono validi se l'organo per il gonococco è i genitali.

Il gonococco nell'ano è asintomatico fino a 3 mesi o più. Inoltre, un lungo periodo di incubazione è tipico quando un'infezione gonococcica entra nella cavità orale. In questo caso si sviluppa la faringite gonorreale, che si manifesta con dolori e secrezione purulenta dalla gola. In questa malattia, il periodo di incubazione può essere fino a 3 mesi. Da quanto precede, si può concludere che l'aspetto dei primi sintomi della gonorrea dipende non solo dal sesso del paziente, ma anche dalla posizione della malattia.

In caso di gonorrea, i seguenti fattori possono influenzare l'aumento del periodo di incubazione:

  • prendendo farmaci in particolare antibiotici;
  • trasmissione domestica, anche se rara, e soprattutto per le donne.

I seguenti fattori influenzano la diminuzione:

  • malattie croniche: tubercolosi, diabete mellito.
  • combinazione di gonorrea con altre patologie veneree: clamidia, micoplasmosi, vaginite batterica;
  • bassa immunità;
  • alcolismo, tossicodipendenza, fumo.

Vale la pena notare che bassa immunità, alcolismo o tossicodipendenza non possono essere un meccanismo che contribuisce alla comparsa della malattia. Questi fattori, al contrario, possono nascondere i sintomi della malattia, che causerà difficoltà nella sua diagnosi.

Infezione gonococcica negli uomini e nelle donne

Quando l'infezione nel tratto urogenitale in uomini e donne sviluppa un numero di malattie che sono caratteristiche della loro struttura anatomica. I sintomi del gonococco negli uomini:

  • scarico purulento;
  • prurito e bruciore nell'uretra;
  • la testa dalla scarica diventa rossa;
  • prurito alla testa
  • prurito durante la minzione;
  • dolore durante i rapporti sessuali
  • il periodo acuto può essere caratterizzato da un aumento dei linfonodi.

Una delle malattie manifestate nella gonorrea maschile è l'uretrite acuta. Prima della comparsa dei primi sintomi in questa patologia, passano 3-5 giorni. A volte il periodo di incubazione del tripper può essere più lungo. I sintomi di uretrite acuta si manifestano come secrezione purulenta dall'uretra. All'inizio, lo scarico è piccolo, ma poi diventa più abbondante, purulento e dall'odore sgradevole. Queste secrezioni sono una caratteristica distintiva dell'uretra gonococcica e clamidiale.

Nelle donne, la malattia è più pronunciata e ha varie forme. La comparsa dei primi segni di gonorrea nelle donne inizia 1-3 giorni dopo il contatto del patogeno gonococcico sulla membrana mucosa dei genitali. Molto probabilmente un aumento fino a 2-3 settimane. La progressione della malattia asintomatica è possibile.

  • arrossamento dei genitali e delle labbra;
  • prurito nella zona genitale;
  • scarico giallo-verde;
  • minzione frequente;
  • linfonodi ingrossati;
  • dolore durante periodi prolungati.

Una delle malattie quando l'agente patogeno entra nei genitali nelle donne è la vaginite gonococcica. Con questa patologia sulla mucosa della vagina compaiono gonfiore e arrossamento. Gli esami medici delle donne sono molto dolorosi, causano loro disagio.

Lo scarico vaginale può significare che l'infezione si manifesta sotto forma di malattia della cervicite gonococcica. La sintomatologia avviene entro dieci giorni, è più pronunciata, in contrasto con la cervicite da clamidia.

L'infezione ascendente con conseguente endometrite acuta può essere una continuazione della malattia. I sintomi tipici per lui sono flusso mestruale abbondante e prolungato. La gonorrea ascendente può avere le seguenti complicazioni:

  • nausea e vomito;
  • sgabelli sciolti;
  • aumento della temperatura;
  • dolore addominale inferiore;
  • violazione del ciclo mestruale.

L'ulteriore penetrazione dell'infezione porta alla salpingite. L'effetto più disastroso sul saling è la cicatrizzazione delle tube di Falloppio, a seguito della quale si sviluppa l'infertilità.

La conseguenza dello sviluppo della cervicite può essere la penetrazione del patogeno nell'area rettale. La malattia che si verifica con questo è la gonorrea anorettale. Forse il verificarsi di questa patologia e dall'ingresso diretto di gonococco nel retto, ma tali casi sono rari.

Gonorrea nelle donne in gravidanza e nei neonati

Infezione con infezione gonococcica delle donne incinte in futuro può causare complicazioni nel neonato. La conseguenza della malattia da gonorrea per la futura mamma è la nascita prematura o la morte fetale fetale.

Il neonato può avere congiuntivite gonococcica. Il periodo di incubazione di questa infezione è da 1 a 3 giorni.

La congiuntivite gonococcica in un bambino presenta i seguenti sintomi:

  • aggregazione e arrossamento delle palpebre;
  • scarico purulento;
  • la mucosa dell'occhio si infiamma e si verificano arrossamenti;

Una delle conseguenze della congiuntivite in un bambino è che la cornea è coperta da ulcere e si sviluppa la cecità. Le ragazze hanno il rischio di danneggiare i genitali. Con la loro infezione compaiono perdite purulente.

Nel caso di madri in gravidanza, dovrebbero essere prese precauzioni aggiuntive per escludere tali malattie nei neonati. Pertanto, è molto importante superare i test per identificare e proteggere la futura madre e il suo bambino da gravi complicazioni.

Prevenzione e diagnosi

Per il periodo di incubazione, come nel corso brillante, la diagnosi tempestiva è molto importante. Per questi scopi, vengono utilizzati strisci di bioflora degli organi del sistema urinario. Fondamentalmente, una macchia è fatto nell'area del tratto urogenitale, per la presenza di un'infezione gonococcica.

Se non sono trascorsi più di 3 giorni dall'inizio dell'ingresso di gonococco in un organismo, in alcuni casi fino a 10 giorni, è possibile effettuare una prevenzione una tantum della gonorrea. La prevenzione viene eseguita nel caso in cui il paziente non è sicuro del proprio partner sessuale, o viceversa sa della sua malattia e i sintomi non si manifestano. Se c'è qualche sospetto di tripper o dei suoi primi sintomi, dovresti consultare un venereologo e sottoporsi alla prevenzione della droga. Questo viaggio aiuterà ad alleviare o addirittura eliminare la necessità di trattare questa malattia venerea.

Un preservativo è il mezzo più affidabile di protezione contro le malattie sessualmente trasmissibili. Il rapporto sessuale senza preservativo molte volte aumenta il rischio di infezione con patologie veneree. In questo caso, puoi applicare vari antisettici:

Questi fondi distruggono agenti patogeni sessualmente trasmessi, ma non danno una garanzia al cento per cento. La loro efficacia diminuisce con l'aumentare del tempo trascorso dal momento dell'infezione.

Una persona che ha avuto la gonorrea non ne ha l'immunità, quindi il rischio di reinfezione è piuttosto alto.

La durata del periodo di incubazione durante l'infezione da gonococco

Molte persone sono preoccupate per le domande: quanto tempo passa dal momento dell'infezione alla comparsa dei sintomi della gonorrea, quando la malattia si manifesta? Il periodo di incubazione è il periodo immediatamente successivo all'infezione da parte del corriere.

Il periodo di incubazione per la gonorrea può variare nella durata. In media, la malattia si manifesta:

  • per le donne, dopo 5-10 giorni;
  • per gli uomini, dopo 2-5 giorni.

C'è anche un'altra durata, per esempio, circa un mese. Tutto è molto individuale qui. Quanti giorni ci vorrà per lo sviluppo della malattia nel corpo, dopo quale tempo appariranno i sintomi caratteristici della malattia, in gran parte dipende da fattori quali:

  • immunità generale del corpo umano;
  • la presenza di malattie concomitanti;
  • prendere qualsiasi droga, soprattutto antibatterica.

Dopo il periodo di incubazione, una persona manifesta una condizione caratteristica della gonorrea, vale a dire i suoi primi sintomi. In alcuni casi, la persona non nota assolutamente nessuna manifestazione. La gonorrea è un'infezione "insidiosa" e potrebbe non avere sintomi. Il decorso asintomatico della malattia è osservato principalmente nelle donne in una fase precoce.

Cosa succede nel corpo?

Quando i gonococchi, agenti causali della gonorrea, entrano nell'uretra o nella mucosa della vagina o della cervice, durante il periodo di incubazione si sviluppa un processo infiammatorio. Quanta infiammazione si svilupperà dipende da vari fattori.

Successivamente, vi è una moltiplicazione di gonococchi sulla membrana mucosa. Possono colpire altri tessuti situati nelle vicinanze, oltre a penetrare nel corpo di un uomo nelle vescicole seminali, nella ghiandola prostatica, nell'epididimo e nelle donne - nell'utero. I gonococchi sono in grado di diffondersi lungo i percorsi del sistema linfatico. Con il passaggio di agenti patogeni attraverso il microtrauma della mucosa nel sangue, muoiono, perché il sangue umano ha speciali proprietà protettive.

I gonococchi sono organismi accoppiati. La loro riproduzione avviene schiacciando in due parti uguali. La presenza di gonococchi all'interno delle cellule nel corpo umano è un segno con cui viene riconosciuta la presenza di gonorrea. La vitalità dei gonococchi dipende da un numero di fattori esterni. Un ambiente favorevole per loro è l'umidità e la temperatura del corpo umano.

Come risultato di atti sessuali non standardizzati, la malattia si manifesta nella mucosa orale, nelle tonsille e nella faringe, oltre che nel retto. Il corpo umano è molto suscettibile all'agente causale della gonorrea.

Nell'uomo non esiste un'immunità innata ai gonococchi. Inoltre, non c'è immunità acquisita in coloro che hanno già avuto la gonorrea. Per questo motivo, una persona che ha subito una malattia può essere nuovamente infettata.

Prevenzione delle malattie

Importanti sono le misure preventive per la prevenzione della gonorrea e di altre infezioni trasmesse sessualmente. La prevenzione include:

  • l'esclusione del sesso occasionale o l'uso di un preservativo, se del caso;
  • rispetto delle regole di base dell'igiene personale;
  • visite mediche periodiche;
  • esame obbligatorio delle donne durante la gravidanza;
  • individuazione tempestiva della malattia e del suo trattamento.

Se ci sono segni di gonorrea, è necessario consultare un medico il più presto possibile. L'auto-trattamento in questo caso è inaccettabile a causa dell'alto rischio di gravi complicanze.

Periodo di incubazione e primi sintomi di gonorrea

Il periodo di incubazione della gonorrea è il tempo dal momento in cui il gonococco entra nella membrana mucosa dell'organo interessato fino ai primi segni della malattia.

Caratteristiche del periodo di incubazione della gonorrea

I gonococchi hanno alcune proprietà speciali che assicurano la variabilità di incubazione, cliniche e complicanze.

Gli agenti causali di questa infezione esibiscono variabilità antigenica e sono caratterizzati da fattori di patogenicità:

  • Alcuni antigeni del gonococco sono molto simili nella struttura alla struttura di una cellula umana, quindi il sistema immunitario non può riconoscerli e distruggerli. Ciò fornisce una clinica torpida (lenta) della malattia, specialmente con una ridotta immunità nell'uomo.
  • I gonococchi penetrano nelle cellule della mucosa dell'organo bersaglio, prevengono la fagocitosi normale e la distruzione dei batteri. Il sistema immunitario non è in grado di resistere alle infezioni, che nella maggior parte dei casi portano al rapido sviluppo dei sintomi della gonorrea.
  • Enzimi ialuronidasi, proteasi contribuiscono alla diffusione intercellulare del patogeno nel tratto genitale, che porta al rapido sviluppo di complicanze: prostatite, orchite, annessite, salpingite, endometrite.
  • Le batteriocine e il lisozima gonococco inibiscono la crescita della normale microflora del tratto genitale. Questo rende il trattamento più difficile e contribuisce alla gonorrea cronica.

I gonococchi provocano inizialmente lesioni della mucosa dell'uretra, del canale cervicale, del retto, della congiuntiva dell'occhio, della vagina e della vulva. Successivamente, i batteri si sono diffusi attraverso gli spazi intercellulari agli strati sottostanti e alla periferia dell'organo.

Nella maggior parte dei casi (più del 60%), la gonorrea non scorre in isolamento. Le tendenze attuali di questa infezione sono caratterizzate dal suo corso combinato. Trichomonas, clamidia, micoplasmi, ureaplasmi sono frequenti satelliti della gonorrea. Con tali infezioni genitali, il periodo di incubazione della gonorrea riduce significativamente e maschera la clinica della malattia.

Il periodo di incubazione della gonorrea è determinato da molti fattori: lo stato del sistema immunitario, la presenza di una malattia cronica, l'alcol e la tossicodipendenza, l'assunzione di farmaci antibatterici e antinfiammatori.

patogenesi

I gonococchi sono attaccati alle cellule epiteliali della mucosa del tratto genitale, dell'uretra, della congiuntiva, del retto, della bocca e della gola con l'aiuto dei loro villi. Quindi penetrano nella cellula e si moltiplicano, morendo, secernono una grande quantità di endotossina, che fornisce febbre, sintomi di intossicazione, brividi e cattiva salute. La membrana mucosa con cellule distrutte è un centro di infiammazione, in cui un gran numero di leucociti migrano, cercando di fagocitosi - per distruggere i gonococchi. Ma la gonorrea è caratterizzata da fagocitosi incompleta, ancora una volta, a causa dei fattori di patogenicità del patogeno.

Molto spesso, le fonti di infezione sono i pazienti con gonorrea cronica o portatori asintomatici e soprattutto donne, perché è per le donne che il decorso del processo cronico è impercettibile, difficile da diagnosticare e prolungare.

La suscettibilità alla gonorrea è molto alta. Con il sesso non protetto, il rischio di infezione è molto alto. In presenza di ISC concomitanti (clamidia, urea e micoplasmosi, tricomoniasi), il rischio di sviluppare la gonorrea è del 100% sia nelle donne che negli uomini. In un singolo contatto sessuale non protetto con una donna infetta, un uomo si ammala nel 20% dei casi; dopo un singolo contatto sessuale con un uomo infetto, una donna si ammala nel 90% dei casi.

La resistenza del microrganismo nell'ambiente è bassa. Il gonococco viene inattivato abbastanza rapidamente quando le secrezioni si seccano, se esposte a disinfettanti, a temperature elevate. Pertanto, la gonorrea della famiglia è molto rara. L'infezione è possibile con l'uso di accessori da bagno contaminati da secrezioni fresche non zuccherate del paziente.

Infezione gonorrheal negli uomini

La larghezza dell'apertura dell'uretra e la sua posizione determinano in larga misura il rischio di infezione da gonorrea. Caratteristiche quali epispadia e ipospadia, l'ampia apertura dell'uretra, posizionano automaticamente l'uomo nel gruppo ad alto rischio per questa infezione.

Il periodo di incubazione della gonorrea con la sua forma acuta è di 1 - 4 giorni. Può essere ridotto a 12 ore, allungato a 2 - 3 settimane, ma di solito dura 2-4 giorni.

Segni iniziali di gonorrea del tratto genitale negli uomini con decorso acuto:

  • fenomeni di dizuricheskie - quando si urina c'è un leggero bruciore e dolore;
  • frequenti sollecitazioni;
  • sensazione di prurito all'interno dell'uretra.

Ulteriori progressi dei sintomi:

  • Quando si va in bagno, il dolore è aggravato, la voglia di diventare più frequente, il dolore all'inguine.
  • L'infiammazione dell'apertura esterna dell'uretra è caratterizzata da gonfiore e arrossamento e al mattino c'è una scarica nella forma del sintomo della "goccia del mattino": un grappolo di pus giallo-verde all'apertura dell'uretra.
  • Seguono i segni di intossicazione: si manifestano aumenti della temperatura corporea, brividi e grave debolezza.

In alcuni casi (circa il 10% dei pazienti), l'uretrite gonorrheal è asintomatica.

Negli uomini di età inferiore ai 40 anni, così come in individui con ridotto stato immunitario e resistenza (diabete, infezione da HIV, malattia epatica cronica grave (cirrosi, epatite virale), alcolismo, tubercolosi), i gonococchi dall'uretra si sono diffusi ai vasi deferenti alla prostata, vescicole seminali, testicoli, causando la loro infiammazione. La prostatite gonorrhea di solito diventa un processo cronico e l'orchite causa rapidamente infertilità.

In alcuni casi, l'infezione può essere torpida (sintomi pigri). Il tempo trascorso dalla penetrazione del patogeno alle manifestazioni iniziali in questo caso è di circa una settimana. L'infiammazione dell'uretra è lieve, quindi l'insorgenza della malattia si verifica con una clinica cancellata. I fenomeni di Dysuric sono insignificanti, lo scarico purulento è estremamente scarso. Ma questa forma di gonorrea non protegge un uomo dall'infezione e dall'infezione alla prostata.

Infezione gonorrheal nelle donne.

Nelle donne, il più delle volte la malattia procede senza sintomi.

Il periodo di incubazione della gonorrea in forma acuta dura da 1 a 3 giorni, con accorciamento della durata di alcune ore, con allungamento in 2-4 settimane.

Nella gonorrea del tratto genitale acuto, l'infiammazione colpisce prima l'uretra.

  • Più spesso nei pazienti, i primi segni della malattia sono caratterizzati da minzione acuta, aumento di urgenza, dolore nel basso ventre.
  • Inoltre, il dolore aumenta e diventa insopportabile, forse la comparsa di sangue nelle urine.
  • Dopo la scarica dalla vagina appare. Sono mucopurulenti.
  • Si nota anche prurito genitale.
  • I bleed di contatto sono possibili.
  • Caratterizzato da forti brividi e debolezza, febbre, mal di testa.

I gonococchi infettano sempre la cervice, penetrano attraverso il canale cervicale verso l'utero, causando l'infiammazione delle tube di endometrio e di Falloppio. Questo è accompagnato da dolore addominale, febbre grave, deterioramento della salute.

L'insidiosità della gonorrea nelle donne è espressa dal fatto che anche con lievi segni di malattia, l'infezione porta all'infiammazione delle ovaie, tubi, che termina in sterilità.

Nel 50% dei casi, l'infiammazione della cervice nelle donne con gonorrea nelle donne scorre senza sintomi.

Gonorrea nei bambini

Blenrea (infiammazione della congiuntiva) nei bambini appare a causa del passaggio del bambino attraverso il canale del parto di una donna con gonorrea infetta.

Il periodo di incubazione per l'infezione oculare gonococcica nei bambini dura 1-2 giorni.

Blenray ha i seguenti sintomi:

  • I primi segni di congiuntivite gonococcica: arrossamento delle palpebre, adesione e gonfiore.
  • Dopo i join pronunciato suppurazione. Lo scarico purulento ha un colore giallo caratteristico della gonorrea.
  • C'è un'infiammazione pronunciata, gonfiore e arrossamento della mucosa dell'occhio.
  • Con la progressione della malattia, la cornea dell'occhio può diventare coperta da ulcere e perforare, portando alla completa cecità.
  • La temperatura del bambino aumenta, diventa lunatica, inquieta.
  • I bambini deboli e prematuri sviluppano la sepsi.

Le ragazze infantili possono avere un'infiammazione della mucosa della vagina e degli organi genitali esterni. I primi segni di infiammazione sono il rossore e il gonfiore delle mucose, le pieghe inguinali del pannolino. Dopo una secrezione purulenta.

Manifestazioni extragenitali di gonorrea

Per gli uomini e per le donne, una lesione del retto è tipica (associata a contatti omosessuali e non tradizionali).

Il periodo di incubazione dura da 3 a 5 giorni.

Sintomi iniziali della gonorrea rettale: dolore tirante nella regione perineale, secrezione purulenta dall'ano. Nell'85% dei pazienti, la gonorrea rettale non è caratterizzata da una clinica luminosa.

Nei casi in cui i gonococchi infettano la faringe, nel 90% dei pazienti i sintomi non si sviluppano. Possibile dolore alla gola durante la deglutizione, la deglutizione è difficile, c'è una placca purulenta gialla sul retro della faringe. Il tempo che intercorre tra la penetrazione dell'agente patogeno e l'inizio dei sintomi iniziali è di 2-6 giorni.

Secondo le statistiche, la gonorrea orofaringea è registrata nel 10% dei gay e nell'80% delle donne che fanno sesso orale. Inoltre, l'infezione si verifica durante un bacio. Per la gonorrea orofaringea, il danno alla faringe e alle tonsille è più comune, a volte la stomatite, l'infiammazione delle gengive.

Nei casi di gonorrea cronica con deficienza immunitaria (HIV, malattie croniche gravi, alcolismo), i gonococchi entrano nella circolazione sistemica e portano a un'infezione gonococcica disseminata, che colpisce le articolazioni, la pelle, le membrane cerebrali, il cuore. Forma di fuochi di rossore sulla pelle con un centro di necrosi tissutale, pustole purulente e vesciche. Si trovano intorno alle articolazioni colpite. L'infiammazione delle articolazioni con la gonorrea si manifesta con il dolore durante la deambulazione ea riposo, gonfiore e arrossamento. Il danno al cervello e al cuore è estremamente raro.

Negli adulti, l'infiammazione gonorrheal della congiuntiva è possibile quando trasportano agenti patogeni contaminati da secrezioni. I primi segni della congiuntivite gonorrea sono l'incollatura delle palpebre al mattino, il loro gonfiore e arrossamento. Dopo si unisce a una forte iperemia della congiuntiva. L'infezione può causare la distruzione della cornea e la cecità.

La prevalenza della gonorrea nei tempi moderni è alta. Ciò è dovuto alla maggiore resistenza del patogeno agli antibiotici, alla popolarizzazione dell'omosessualità, ai contatti sessuali non tradizionali promiscui, all'intensificazione del turismo, al prolungamento dell'attività sessuale della popolazione.

Quanto si manifesta la gonorrea negli uomini, donne e bambini?

Il periodo di incubazione per la gonorrea può durare da poche ore a 4 settimane. La rapidità con cui si manifestano i sintomi dipende dal sesso e dall'età del paziente, nonché dallo stato del sistema immunitario.

Descrizione della malattia

Tripper (gonorrea) si sviluppa a causa di infezione da gonococchi. Molti percepiscono la malattia esclusivamente come un'infezione trasmessa sessualmente. Infatti, 99 su 100 casi di infezione da gonorrea si verificano al momento del rapporto sessuale. Non importa che tipo di sesso fosse, vaginale, anale o orale. Puoi diventare infetto anche durante i giochi sessuali senza penetrazione (rapporti sessuali incompleti).

I gonococchi sono in grado di penetrare nel corpo attraverso le mucose di qualsiasi organo, sia esso il tratto genitale, il retto, l'uretra o la cavità orale. Il tripper può anche influire sulla congiuntiva. Pertanto, la trasmissione della malattia può avvenire in modo familiare (1% dei casi), attraverso articoli per l'igiene.

Le donne hanno maggiori probabilità di contrarre l'applauso. Il rischio di infezione in contatto non protetto con il vettore è del 50-80%. Mentre per gli uomini, il rischio di infezione è del 30-40%.

Nelle ragazze, l'applauso è spesso accompagnato da clamidia, tricomoniasi e infezioni simili. Questo non solo lubrifica il quadro clinico, complicando così la diagnosi, ma riduce anche significativamente la durata del periodo di incubazione.

Lo sviluppo della malattia nelle donne

Molto spesso, la gonorrea colpisce il sesso più debole. Dopo quanti giorni si manifesta la gonorrea nelle donne e quali sono i primi sintomi di un'infezione?

Dopo l'infezione da gonococchi, con un decorso calmo della malattia, possono trascorrere da 7 a 14 giorni prima che compaiano i primi sintomi. L'infezione acuta si manifesta dopo 1, massimo 3 giorni. Tuttavia, il periodo di incubazione può essere esteso, in questo caso da 2 a 4 settimane dal momento dell'infezione fino alla comparsa dei segni.

Il più pericoloso è il decorso asintomatico della malattia, viene diagnosticato nel 50% dei pazienti. Il tripper in questo caso viene rilevato per caso, durante un'ispezione e un test di routine. Pertanto, tutte le donne sono raccomandate di visitare un venereologo 2 volte l'anno. Se una ragazza non ha un partner regolare, il numero di visite dovrebbe essere aumentato a 4 volte l'anno. È importante proteggersi durante ogni rapporto sessuale, ma ciò non annulla gli esami preventivi.

Se infettati, i primi sintomi della gonorrea nelle donne sono tali disturbi come:

  • dolore addominale inferiore;
  • minzione frequente;
  • dolore e crampi nell'uretra;
  • sangue nelle urine;
  • scarico di carattere mucopurulento;
  • prurito.

Per la gonorrea, lo scarico giallo è tipico.

Il Tripper colpisce spesso le tube della cervice, dell'endometrio e delle tube di Falloppio. L'infiammazione è accompagnata da dolorosi crampi, febbre, mal di testa e, nei casi più gravi, il sanguinamento è possibile. Se non si fa una diagnosi in tempo, inizia l'infiammazione delle ovaie, che può portare alla sterilità della donna.

Il problema principale con la diagnosi tempestiva di un tripper nelle donne è che i sintomi indicano altre malattie del sistema genito-urinario. Molti pazienti dopo i primi sintomi suggeriscono la cistite e cercano di curare se stessi. Si rivolgono al medico dopo la comparsa di scariche purulente, quando l'infezione si è già diffusa in tutto il corpo.

Manifestazioni temporali negli uomini

La struttura fisiologica degli organi urogenitali negli uomini li rende meno suscettibili alle infezioni trasmesse sessualmente. Pertanto, il rischio di infezione da gonorrea nel sesso forte è molto più basso. Se un uomo ha un'ampia apertura dell'uretra, questo lo rende estremamente suscettibile al gonococco.

Quanto dura la gonorrea negli uomini? Il periodo di incubazione della malattia negli uomini è molto più breve rispetto alle donne. Inoltre, nei giovani, la malattia si manifesta più rapidamente che nei pazienti dopo 30 anni.

Nella maggior parte dei casi, i primi sintomi si verificano in 2-4 giorni. Nella forma acuta della malattia, il periodo di incubazione è di 12-24 ore. Un lungo periodo di incubazione dura fino a 3 settimane. La malattia asintomatica è osservata nel 10% degli uomini infetti.

Il dolore e la minzione frequente si verificano già 2-3 giorni dopo un rapporto sessuale non protetto. Anche all'inizio dello sviluppo della malattia, è possibile il prurito all'interno dell'uretra. Se il paziente non cerca aiuto, l'applauso progredisce e provoca sintomi quali:

  • dolore all'inguine;
  • gonfiore e arrossamento dell'uscita dell'uretra;
  • accumulo di pus al mattino;
  • febbre;
  • violazione del benessere generale.

Pericoloso è il decorso apatico della malattia. In questo caso, la sindrome del dolore è debole, l'impulso al bagno è raro e non ci può essere alcun pus. Sintomi lievi spingono per l'autotrattamento, causando il progredire della malattia e causando l'infiammazione della prostata. Nella gonorrea con sintomi sintomatici pigri, il periodo di incubazione è esteso a 7 giorni.

La forma cronica della malattia si verifica in uomini immunocompromessi. La ragione di ciò può essere una tale patologia come:

Inoltre, la gonorrea cronica viene spesso diagnosticata negli uomini di età inferiore ai 40 anni.

In questo caso, c'è un'infiammazione del dotto deferente, della prostata e dei testicoli, questo porta alla sterilità.

La perdita della funzione riproduttiva avviene molto rapidamente, quindi l'accesso tempestivo a un medico è molto importante.

Infezione neonatale

Se la madre è malata con un'infezione gonococcica, durante il parto, l'infezione del bambino è naturalmente possibile. Di regola, ai neonati viene diagnosticata una blenorremia - una lesione congiuntivale. I sintomi possono comparire fin dal primo giorno di vita di un bambino, ma il più delle volte passano 2-3 giorni.

Inizialmente, puoi notare il rossore e il gonfiore delle palpebre. Inoltre, secrezione purulenta dagli occhi. Baby clap è pericoloso per le sue complicazioni. Con l'inefficacia del trattamento, la cornea è coperta da ulcere e perforata, come risultato: cecità irreversibile. L'infiammazione è accompagnata da temperatura e comportamento irrequieto del bambino. Se il bambino è indebolito o nato prematuramente, c'è il rischio di sepsi.

Nelle neonate, le mucose degli organi genitali esterni e della vagina possono essere colpite. La malattia è accompagnata da gonfiore, arrossamento e dermatite da pannolino. Con il passare del tempo, appare una scarica purulenta.

Non solo i neonati, ma anche i bambini cresciuti possono essere infettati da gonococchi da un adulto. L'infezione si verifica attraverso l'uso domestico di un asciugamano o di una salvietta. Nei bambini, l'immunità è più debole, il periodo di incubazione non supera 1 settimana, il più delle volte è 1-3 giorni. La gonorrea nei bambini spesso causa complicanze.

Periodi di gonorrea

La gonorrea è una delle più comuni malattie a trasmissione sessuale.

Il suo agente patogeno è il batterio gonococcico del genere Neisseria.

L'infezione si verifica attraverso il contatto sessuale con un partner infetto.

Allo stesso tempo, a seconda della posizione della penetrazione iniziale dei batteri, o della "porta" dell'infezione, anche la forma della malattia (genitale, anale, gonorrea dell'occhio) sarà diversa.

I sintomi della gonorrea compaiono prima della fine del periodo di incubazione.

La sua durata in uomini e donne differisce a causa della diversa struttura anatomica dei loro organi riproduttivi.

Il periodo di incubazione per la gonorrea negli uomini non dura più

Il periodo di incubazione della gonorrea negli uomini non dura da due a cinque giorni, nelle donne è più lungo e può durare fino a 10 giorni e anche fino a un mese.

Poiché il periodo di incubazione della gonorrea nelle donne richiede molto tempo, i primi sintomi della malattia possono comparire dopo un lungo periodo di tempo o passare inosservati.

Il periodo di incubazione della gonorrea copre il tempo dal momento in cui il gonococco entra nel corpo fino alla manifestazione dei primi segni clinici della malattia.

La sua durata dipende in gran parte dal grado di suscettibilità dell'organismo e dalla sua capacità di resistere alle infezioni, cioè dalla forza dell'immunità.

Se la resistenza è elevata, l'infezione potrebbe non manifestarsi per un lungo periodo e procedere senza sintomi evidenti.

Spesso i segni che compaiono nella fase acuta della malattia vengono scambiati per la manifestazione di altre malattie.

Ad esempio, la secrezione e il prurito possono essere considerati come segni di mughetto e il bruciore e il dolore durante la minzione possono essere considerati cistite.

I sintomi acuti iniziano un periodo di recupero immaginario.

Quando i sintomi acuti si placano, inizia un periodo di recupero immaginario.

Periodo di incubazione
la gonorrea dice
Tenente colonnello del servizio medico,
Dott. Lenkin Sergey G.

Per questo motivo, abbastanza spesso la malattia rimane a lungo inosservata.

Tuttavia, una persona infetta continua a essere portatrice dell'infezione e del suo vettore.

Alla fine del periodo di incubazione per la gonorrea, gli uomini possono manifestare i seguenti sintomi:

  • Scarico purulento dall'uretra, di colore giallastro-verdastro, consistenza liquida e odore sgradevole. Il fluido scorre per gravità o quando si preme sulla testa del pene.


Quando la cronologia del processo di assegnazione è insignificante e può essere trovata solo al mattino come una goccia vicino all'apertura dell'uretra.

  • Sensazione di bruciore e prurito nell'uretra
  • La testa del pene è iperemica ed edematosa.
  • Bruciore e dolore durante la minzione
  • La minzione è più frequente e può essere difficile.
  • I linfonodi inguinali sono ingranditi.
  • Tirando dolori al bacino, perineo, ano
  • Disfunzione sessuale, disagio e dolore durante il rapporto sessuale
  • A volte la temperatura corporea può salire (nella fase acuta)

Man mano che la malattia progredisce verso una forma cronica, i sintomi si attenuano e si nascondono.

Alla fine del periodo di incubazione per la gonorrea, le donne sviluppano i sintomi di un processo purulento-infiammatorio nel sistema urogenitale:

  • Rossore, gonfiore, forte prurito e bruciore nella zona degli organi genitali esterni
  • Sperma vaginale purulento di colore bianco-giallastro con un odore sgradevole
  • Minzione dolorosa frequente accompagnata da sensazione di bruciore
  • Linfonodi inguinali ingranditi
  • Violazione del ciclo mestruale, sanguinamento nel periodo tra le mestruazioni
  • Disagio e dolore durante l'intimità
  • Tirando il dolore nell'addome inferiore, nell'ano

Se noti uno dei sintomi elencati, consulta immediatamente il medico.

Una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato ti consentiranno di ripristinare la tua salute ed evitare lo sviluppo di complicanze più gravi.

Se trovi qualche sintomo di gonorrea, contatta l'autore di questo articolo, un venereologo, urologo a Mosca con 15 anni di esperienza.