Principale
Trattamento

Prostatite cronica - sintomi e trattamento

La prostatite cronica è un'infiammazione a lungo termine della ghiandola prostatica, ei sintomi sono spesso assenti, motivo per cui la maggior parte della popolazione maschile non conosce la malattia.

Lo sviluppo della forma cronica di prostatite è una conseguenza del processo acuto, sebbene in pratica sia piuttosto raro. Di norma, la prostatite infiammatoria cronica inizia gradualmente, senza spiacevoli sintomi e sensazioni, spesso il decorso della malattia viene rilevato in un paziente per caso, durante un esame ecografico.

Sia i giovani che le persone di mezza età sono soggetti a forme croniche. Inoltre, la prostatite minaccia coloro che, per la natura delle loro attività, conducono uno stile di vita a bassa attività fisica, sentono uno sforzo fisico eccessivo sul perineo e osservano l'astinenza sessuale.

classificazione

Secondo la moderna classificazione della prostatite, sviluppata nel 1995, ci sono diverse categorie della malattia:

  1. La prostatite batterica acuta (OBP) è il tipo più comune e facilmente diagnosticabile di prostatite. Di solito è causato da un'infezione batterica ed è facilmente diagnosticato a causa di sintomi tipici. La prostatite batterica acuta può verificarsi a qualsiasi età. I sintomi includono minzione dolorosa, incapacità di svuotare completamente la vescica, dolore all'addome inferiore, alla regione posteriore o pelvica. Ci può essere febbre, accompagnata da brividi.
  2. La prostatite batterica cronica è una malattia con sintomi tipici di infiammazione cronica e un numero maggiore di batteri e leucociti nelle urine e nella secrezione della prostata dopo il massaggio.
  3. La prostatite cronica (CP) è la forma più comune di prostatite. Nella maggior parte dei casi è una conseguenza della prostatite batterica acuta (non trattata o mal curata). Se ci sono sintomi, si manifestano sotto forma di dolore nei genitali o nella regione pelvica, difficoltà nella minzione urinaria o dolorosa e nell'eiaculazione.
  4. Prostatite infiammatoria asintomatica - con questa forma di malattia non ci sono sintomi classici di prostatite e la malattia stessa viene rilevata per caso, quando si contatta la clinica per un altro motivo.

Alla presenza di una componente infettiva parlano di prostatitis cronico batterico (infettivo); in assenza di patogeni microbici - prostatite non batterica (non infettiva). Si ritiene che nel 90-95% di tutti i casi la prostatite cronica non batterica abbia luogo e solo il 10-5% di essi sia batterico.

motivi

L'emergere di prostatite cronica può contribuire a una serie di fattori. Prima di tutto, è:

  1. Le IST: clamidia, ureaplasma, micoplasma, virus dell'herpes, citomegalovirus, trichomonas, gonococco, un fungo del genere Candida, E. coli (Escherichia coli) possono infettare l'uretra e essere rilevate nel tessuto prostatico;
  2. Violazione della circolazione sanguigna negli organi pelvici (congestione della prostata porta all'infiammazione);
  3. Stile di vita sedentario (autisti, impiegati, funzionari);
  4. Astinenza sessuale prolungata, rapporti sessuali interrotti o rapporti sessuali artificialmente prolungati;
  5. Ipotermia regolare (amanti del relax estremo: immersioni, surf, kayak e sci alpino);
  6. Stress: sovraccarico mentale e fisico.

Per lo sviluppo della prostatite cronica, non è tanto la presenza e l'attività dei microrganismi patogeni come la condizione degli organi pelvici e della circolazione sanguigna in essi, la presenza di malattie associate, il livello dei meccanismi protettivi.

Sintomi di prostatite cronica

Più spesso con lo sviluppo della forma cronica di prostatite, i sintomi sono quasi senza disturbare l'uomo. In questo caso, tutti i segni di prostatite acuta non si manifestano o si manifestano in misura molto minore.

I sintomi più comuni della prostatite cronica negli uomini sono:

  • dolore e disagio ricorrenti nel perineo;
  • disagio durante la minzione e la minzione;
  • irradiazione all'ano, alla coscia, ai testicoli;
  • scarico dall'uretra.

I cambiamenti nel corso della malattia, che non sono già molto brillanti, possono essere così insignificanti che i pazienti con prostatite cronica non prestano particolare attenzione a loro.

Esacerbazione della prostatite cronica

L'esacerbazione della malattia è solitamente accompagnata dai seguenti sintomi:

  • dolore e bruciore nell'uretra;
  • aumento della voglia di urinare;
  • dolore nell'addome inferiore, nel perineo e nel retto;
  • segni di una diminuzione dell'attività sessuale maschile;
  • dolore durante la defecazione.

Secondo alcuni medici, è anche possibile identificare i sintomi psicologici della prostatite cronica, che includono irritabilità, ansia, affaticamento, irascibilità, disturbi del sonno, ossessione e depressione.

Determinare immediatamente tutti i sintomi in un paziente è quasi impossibile, poiché gli uomini di solito mostrano solo 2-3 segni della malattia. Ad esempio, i più comuni sono la disfunzione erettile e il dolore nell'addome inferiore.

Perché la prostatite può causare infertilità?

Il fatto è che la ghiandola prostatica produce un segreto speciale che garantisce la vitalità dello sperma. Durante l'infiammazione, la funzione secretoria della ghiandola prostatica si deteriora, il che inevitabilmente influisce sulla qualità dello sperma.

Inoltre, la prostata è attivamente coinvolta nella regolazione della produzione di testosterone e del processo di costruzione. Ecco perché la prostatite cronica provoca una diminuzione della funzione erettile, anche dell'impotenza. Tuttavia, questi scenari per lo sviluppo della malattia possono essere evitati se viene effettuato un trattamento tempestivo e competente.

diagnostica

Le seguenti procedure sono necessarie per aiutare a stabilire / confutare la diagnosi:

  • esame rettale;
  • microscopia della secrezione della prostata;
  • secrezione della prostata per la sensibilità antibiotica;
  • test per malattie sessualmente trasmissibili;
  • ecografia transrettale.

A volte vengono eseguiti anche studi endoscopici e urodinamici.

Come trattare la prostatite cronica

Se un uomo ha la prostatite cronica, il trattamento è sempre lungo e difficile. La sua durata dipende dallo stadio della malattia, durante il quale il paziente si è rivolto a uno specialista. La terapia implica un approccio integrato, cioè una combinazione di più metodi contemporaneamente:

  • terapia antibatterica;
  • massaggio della prostata;
  • fisioterapia;
  • correzione della dieta e dello stile di vita;
  • l'uso di rimedi popolari;
  • trattamento chirurgico

Inoltre, gli agenti antinfiammatori e antispastici sono usati nella terapia della forma cronica della malattia.

Trattamento farmacologico

La scelta dei farmaci dipende dalla causa e dai sintomi della malattia. Per curare l'eziologia infettiva da prostatite cronica utilizzati farmaci antibatterici:

Analgesici e farmaci antinfiammatori non ormonali sono usati per eliminare l'infiammazione e il dolore.

Anche negli ultimi anni, il trattamento della prostatite cronica avviene con l'uso di farmaci non precedentemente utilizzati per questo scopo: alfa1-bloccanti (terazosina), inibitori della 5-a-riduttasi (finasteride), inibitori delle citochine, immunosoppressori (ciclosporina), farmaci che influenzano il metabolismo dell'urina (allopurinolo) e citrati.

fisioterapia

Alcune procedure fisioterapeutiche, quali: laserterapia, elettroforesi, ipertermia a microonde transrettale, fonoforesi ultrasonica e altri, aiutano a migliorare il trofismo dei tessuti prostatici e accelerano il processo di guarigione.

Inoltre, in caso di prostatite cronica, possono essere prescritti bagni caldi terapeutici, fangoterapia e clisteri speciali.

Massaggio della ghiandola prostatica

Migliora il drenaggio della secrezione della prostata e la microcircolazione a livello di questo organo, che a sua volta contribuisce al rapido recupero del paziente.

Il massaggio della prostata non deve essere effettuato in prostatite acuta, emorroidi, ragadi rettali. Il massaggio prostatico è solitamente combinato con la terapia antibiotica. Numerosi studi clinici hanno dimostrato un'elevata efficacia di tale trattamento.

operazione

Forse intervento chirurgico per rimuovere le aree colpite dei batteri della prostata.

  • La resezione transuretrale è un'operazione eseguita in anestesia epidurale o endovenosa con barbiturici. Il periodo di recupero postoperatorio dura non più di una settimana.

Modi che riguardano il trattamento della prostatite cronica, determina l'urologo sulla base delle informazioni diagnostiche e della sua esperienza pratica. Condurre una terapia indipendente a casa basata sulle recensioni su Internet è irto di conseguenze.

Prostatite cronica

Prostatite cronica - infiammazione prolungata della ghiandola prostatica, che porta alla rottura della morfologia e del funzionamento della prostata. La prostatite cronica si manifesta con la triade prostatica: dolore nella regione pelvica e genitali, disturbi della minzione, disturbi sessuali. La diagnosi di prostatite cronica comprende la palpazione della ghiandola, lo studio della secrezione della prostata, l'ecografia, l'uroflussimetria, l'uretroscopia, la biopsia della puntura della ghiandola prostatica. Nella prostatite cronica sono indicati un farmaco complesso, la fisioterapia, il massaggio alla prostata e l'instillazione uretrale posteriore. Il trattamento chirurgico è consigliabile in caso di complicate forme di prostatite cronica.

Prostatite cronica

La prostatite cronica è la malattia maschile più comune: circa il 50% degli uomini soffre di qualche forma di infiammazione della prostata. La prostatite cronica colpisce spesso uomini di età compresa tra i 20 ei 40 anni, che si trovano nel periodo di maggiore attività sessuale, riproduttiva e lavorativa. A questo proposito, l'identificazione e il trattamento della prostatite cronica in urologia acquisisce non solo un aspetto medico, ma anche un aspetto socialmente significativo.

Classificazione della prostatite cronica

Secondo la classificazione moderna della prostatite, sviluppata nel 1995, ci sono 3 categorie della malattia:

  • I. prostatite acuta.
  • II. Prostatite cronica di origine batterica
  • III. La prostatite cronica di genesi non batterica / sindrome da dolore pelvico cronico è un complesso di sintomi che non è associato a segni evidenti di infezione e dura per 3 mesi o più.
  • III A - prostatite cronica con presenza di un componente infiammatorio (rilevamento di leucociti e agenti infettivi nella secrezione della prostata);
  • IIIB - prostatite cronica senza componente infiammatorio (leucociti e patogeni nella secrezione della prostata).
  • IV. Prostatite cronica asintomatica (nessun reclamo quando i leucociti vengono rilevati nelle secrezioni prostatiche).

Alla presenza di una componente infettiva parlano di prostatitis cronico batterico (infettivo); in assenza di patogeni microbici - prostatite non batterica (non infettiva). Si ritiene che nel 90-95% di tutti i casi la prostatite cronica non batterica abbia luogo e solo il 10-5% di essi sia batterico.

Cause di prostatite cronica

L'eziologia e la patogenesi della prostatite cronica batterica è associata a infezione nella ghiandola prostatica nei seguenti modi: ascendente (attraverso l'uretra), discendente (quando si lancia l'urina infetta dalla vescica), ematogena (attraverso le arterie sanguigne) o linfogena (attraverso i collettori linfatici). Più comunemente, gli uropatogeni sono agenti patogeni di E. coli, Klebsiella, Proteus, Staphylococcus, Enterococcus, Corynebacterium, fungini, parassiti e virali. Insieme alla flora non specifica, i patogeni di uretrite specifica (clamidia, micoplasma, gonococco, trichomonas, gardnerella) possono prendere parte allo sviluppo della prostatite cronica.

Tuttavia, per lo sviluppo della prostatite cronica è importante non tanto la presenza e l'attività dei microrganismi, quanto lo stato degli organi pelvici e la circolazione del sangue in essi, la presenza di malattie associate, il livello dei meccanismi protettivi.

Pertanto, l'emergere di prostatite cronica può contribuire a una serie di fattori. Prima di tutto, queste sono malattie urologiche - pielonefrite, cistite, uretrite, stenosi dell'uretra, prostatite acuta che non è curata fino alla fine, orchite, epididimite, ecc. bronchite, polmonite, piodermite, ecc. Predispongono a infiammazione cronica locale e ipotermia generale, surriscaldamento, permanenza in ambiente umido, affaticamento, malnutrizione, rare minzione, ecc.

La prostatite cronica non batterica è solitamente associata a fenomeni congestizi (congestivi) nella ghiandola prostatica causati dalla stasi della circolazione venosa negli organi pelvici e dal drenaggio alterato degli acini della prostata. La congestione locale porta a un eccessivo riempimento dei vasi prostatici con sangue, edema, svuotamento incompleto del segreto, rottura della barriera, secrezione, motore, funzione contrattile della ghiandola.

I cambiamenti stagnanti sono solitamente causati da fattori comportamentali - privazione sessuale prolungata, la pratica di rapporti sessuali interrotti o prolungati, attività sessuale eccessiva, inattività fisica, seduta prolungata, intossicazione cronica (alcolismo, nicotina, narcotico), salute sul lavoro (vibrazione). Lo sviluppo di prostatite cronica non batterica predispone la patologia degli organi pelvici e delle strutture nervose che svolgono la loro innervazione (ad esempio, lesioni del midollo spinale), adenoma prostatico, emorroidi, costipazione, carenza di androgeni e altre cause.

Sintomi di prostatite cronica

La prostatite cronica si manifesta con sintomi locali e generali. Le manifestazioni locali includono la triade prostatica caratterizzata da dolore, disuria e funzionalità sessuale compromessa. Il dolore nella prostatite cronica è un dolore costante in natura, localizzato nel perineo, nei genitali, sopra il pube, nell'inguine. La sindrome del dolore aumenta all'inizio e alla fine della minzione, con dolore che si irradia alla testa del pene, scroto, sacro, retto. Il dolore può aumentare dopo il rapporto sessuale o in connessione con l'astinenza prolungata; indebolisce o si intensifica dopo l'orgasmo, diventa più intenso immediatamente al momento dell'eiaculazione.

L'intensità del dolore nella prostatite cronica varia da disagio a disturbi pronunciati nel sonno e nelle prestazioni. Il dolore con localizzazione limitata nel sacro è spesso considerato come osteocondrosi o sciatica, e quindi il paziente può essere trattato indipendentemente per un lungo periodo senza l'aiuto di un medico.

La minzione nella prostatite cronica è aumentata e dolorosa. In questo caso, potrebbero verificarsi difficoltà nell'iniziare la miccia, l'indebolimento o il flusso intermittente dell'urina, una sensazione di svuotamento incompleto della vescica, frequente impulso notturno e bruciore nell'uretra. Nelle urine con prostatite cronica in grado di rilevare la presenza di fili fluttuanti. Dopo un movimento intestinale o uno sforzo fisico, una scarica (prostata) appare a causa di una diminuzione del tono della prostata. Nella prostatite cronica, si può osservare la comparsa di prurito, sensazione di sudorazione fredda o eccessiva nel perineo, decolorazione locale della pelle, associata a ristagno della circolazione sanguigna.

La prostatite cronica è accompagnata da una pronunciata compromissione della funzione sessuale. I fenomeni di dispotensione possono essere espressi in un peggioramento, erezioni dolorose, erezioni notturne prolungate e frequenti, difficoltà o eiaculazione precoce, perdita del desiderio sessuale (diminuzione della libido), orgasmi cancellati, emospermia, infertilità. I disturbi sessuali sono sempre difficili sperimentati da un uomo, portando a disturbi psico-emotivi, tra cui nevrosi e depressione, che compromettono ulteriormente la funzione sessuale.

Le esacerbazioni della prostatite cronica sono accompagnate da un leggero aumento della temperatura corporea e dal deterioramento della salute. La condizione generale nella prostatite cronica è caratterizzata da maggiore irritabilità, letargia, ansia, affaticamento, perdita di appetito, disturbi del sonno, diminuzione della capacità lavorativa, attività creativa e fisica.

Quasi un quarto dei pazienti con prostatite cronica non presenta sintomi da molto tempo, il che porta a una visita tardiva all'urologo (andrologo). Il prolungato decorso della prostatite cronica può essere complicato dall'impotenza, dalla vesciculite, dall'epididomintellite, dall'infertilità maschile, dall'incontinenza urinaria, dalla formazione di calcoli e cisti della prostata, dalla sclerosi prostatica, dallo sviluppo di adenoma e dal cancro alla prostata.

Diagnosi di prostatite cronica

Necessario per la diagnosi delle informazioni sulla prostatite cronica è ottenuto utilizzando un laboratorio completo e un esame strumentale. L'esame iniziale per sospetta prostatite cronica comprende la chiarificazione della storia e dei reclami, conducendo un esame esterno dei genitali per secrezioni, eruzioni cutanee, irritazioni, esame rettale digitale della prostata per determinare i contorni, i confini, la consistenza, il dolore della ghiandola.

Per determinare i cambiamenti strutturali e funzionali nella ghiandola prostatica, è indicata un'ecografia della prostata (TRUS). Metodi importanti nella diagnosi di prostatite cronica sono lo studio della secrezione della prostata, analisi delle urine, esame batteriologico dell'uretra e striscio di urina, campione di urina a 3 vetrini, PCR e RIF di raschiatura per patogeni di infezioni genitali, determinazione dell'antigene prostatico specifico (PSA).

Clinicamente significativo nella prostatite cronica è l'individuazione di patogeni di clamidia, micoplasmosi, herpes, citomegalovirus, tricomoniasi, gonorrea, candidosi e flora batterica aspecifica nelle analisi. La secrezione della prostata viene presa per l'esame dopo la minzione e il massaggio della prostata. I segni di prostatite cronica sono un aumento del numero di leucociti nel campo visivo, una diminuzione del numero di grani di lecitina e la presenza di microflora patogena.

Nell'analisi generale dell'urina con prostatite cronica può essere rilevata leucocituria, piuria, eritrocituria. La coltura urinaria batteriologica rivela il grado e la natura della batteriuria. Per i disturbi riproduttivi, viene mostrato uno studio su spermogramma e test MAR.

Il grado e le cause della minzione compromessa aiutano a determinare gli studi urodinamici (uroflussimetria, cistometria, profilometria, elettromiografia). Usando questi studi, la prostatite cronica può essere differenziata dall'incontinenza urinaria da sforzo, dalla vescica neurogena, ecc. Nell'ematuria, nell'emospermia e nella minzione ostruttiva, è indicato l'esame endoscopico - uretroscopia, cistoscopia. Per escludere l'adenoma e il cancro alla prostata, è necessario il PSA, in alcuni casi è necessaria una biopsia della prostata con esame morfologico dei tessuti.

Trattamento della prostatite cronica

La prostatite cronica non è facile da curare, ma va ricordato che il recupero è ancora possibile e dipende in gran parte dall'umore del paziente, dalla tempestività della sua visita a uno specialista, dalla chiarezza dell'osservanza di tutte le istruzioni dell'urologo. La base del trattamento della prostatite cronica batterica è la terapia antimicrobica in accordo con un antibiotico della durata di almeno 2 settimane. Per ridurre il dolore e l'infiammazione vengono prescritti FANS (diclofenac, ibuprofen, naproxen, piroxicam); A-bloccanti (tamsulosina, alfuzosina) sono indicati per rilassare i muscoli della prostata, ripristinare l'urodinamica e il deflusso della secrezione prostatica.

Al fine di migliorare il drenaggio della ghiandola prostatica, la microcircolazione locale e il tono muscolare, viene eseguito un ciclo di massaggio terapeutico della prostata. Il massaggio della prostata dovrebbe terminare con il rilascio di almeno 4 gocce di secrezione della prostata. Il massaggio alla prostata è controindicato per prostatite batterica acuta, ascesso prostatico, emorroidi, calcoli prostatici, ragadi rettali, iperplasia e cancro alla prostata.

Per alleviare il dolore nella prostatite cronica, il blocco paraprostatico e l'agopuntura possono essere raccomandati. Importante nel trattamento della prostatite cronica viene data la fisioterapia con la nomina di elettroforesi medica, ultrasuoni, fonoforesi, magnetoterapia, magnetoterapia, induttimetria, fango, SMT, bagni caldi a 40 - 45 ° C, clisteri con idrogeno solforato e acque minerali, instillati in bocca.

Con lo sviluppo di complicazioni associate a prostatite cronica, è indicato il trattamento chirurgico: eliminazione delle stenosi uretrali; TURNO della prostata o della sclerosi prostatica nella sclerosi prostatica; resezione transuretrale della vescica con sclerosi del collo, puntura e drenaggio di cisti e ascessi della prostata; Circisio per fimosi causata da infezioni ricorrenti del tratto urinario, ecc.

Prevenzione della prostatite cronica

La prevenzione della prostatite cronica richiede il rispetto dell'igiene sessuale, il trattamento tempestivo delle infezioni urogenitali e extragenitali, la normalizzazione della regolarità della vita sessuale, un'adeguata attività fisica, la prevenzione della stitichezza, lo svuotamento tempestivo della vescica.

Per escludere la recidiva di prostatite cronica, sono necessari esami dinamici dell'andrologo (urologo); corsi preventivi di fisioterapia, multivitaminici, immunomodulatori; eliminazione di ipotermia, surriscaldamento, stress, cattive abitudini.

Che cos'è la prostatite cronica ed è possibile curarla?

La malattia non è facile dal fatto che la prostatite cronica inizia più spesso - gradualmente. Una persona non sa di essere malato, scrive i primi segnali che aiutano i medici a diagnosticare un disturbo, la fatica, la mancanza di sonno, altri aspetti del modo di vivere.

Questo perché l'inganno nella malattia è quasi asintomatico. La maggior parte dei pazienti, circa il 70%, sperimenta periodicamente segni indiretti. Cosa succede nella prostatite cronica, quali sono le sue conseguenze?

La diagnosi di prostatite cronica

Che cos'è - prostatite, e perché è cronica? Questo è un processo infiammatorio lungo, più lungo di tre mesi, latente o chiaramente scorrevole che interessa la struttura della ghiandola prostatica. Tutto ciò che il corpo non è riuscito a gestire in modo rapido e affidabile entra nella cronaca. Cioè, può fluire lentamente (ma non scomparire), non ci sono manifestazioni evidenti. Periodicamente, con rincorsa temporanea diversa nei pazienti, dare esacerbazioni.

Un uomo non può sospettare della malattia e il processo sta progredendo, i cambiamenti stanno aumentando, in alcuni casi diventano irreversibili. Il nome "cronico" stesso indica negligenza, un lungo decorso della malattia. È diagnosticato hron. la prostatite è allo stadio acuto, quando scorre rapidamente, o per caso, su esami profilattici.

Questa cronaca era precedentemente considerata una malattia di età avanzata. Paradossalmente, ma parallelamente allo sviluppo delle industrie mediche e farmaceutiche, la maggior parte delle malattie sono "più giovani". La prostatite cronica oggi non è rara negli uomini di qualsiasi fascia di età. I giovani rischiano di ammalarsi a volte anche più spesso rispetto agli anziani. Soprattutto con la casualità del contatto sessuale - il modo migliore per diffondere le infezioni urogenitali.

Sintomatologia dissimulatrice per altre malattie o semplicemente per segni di superlavoro - ha reso la prostatite cronica la malattia più comune negli uomini.

Ogni quinto paziente che è venuto dal medico, un paziente maschio, secondo le statistiche mediche, ha questa malattia. La maggior parte conosce la malattia casualmente, passando un esame di routine (esame clinico) o contattando per disagio nell'area pelvica in una struttura medica. Spesso anche - non all'urologo. Essi reindirizzano l'uomo al giusto indirizzo: un terapeuta, un chirurgo, un gastroenterologo.

Anche un medico capisce immediatamente che è necessario trattare la prostatite cronica, non è sempre possibile immediatamente. Uno specialista di qualsiasi profilo è consapevole di ciò che è - prostatite cronica. Ma i sintomi si sovrappongono ad altre malattie, a volte ha bisogno di chiarimenti sui risultati di una serie di indagini. Il terapeuta prescriverà solo quelli generali, ma suggeriranno una diagnosi basata su di essi e indirizzerà il paziente all'urologo.

sintomi

Le prime manifestazioni del malato o del suo ambiente di solito non sono associate alla vera causa. Il disagio nell'area genitale dello sciopero iniziale provoca il sistema nervoso. Eccessiva irritabilità, reazioni "esplosive" alle inezie, alternate a apatia, insonnia, debolezza, stanchezza, sorgono proprio sulla base delle cronache nel sistema riproduttivo. Potresti perdere l'appetito.

Borbottare è sgradevole agli altri, è considerato un capriccio, un "cattivo umore". È difficile definire un personaggio così buono, l'uomo stesso è sfinito dal fatto che tutto sia "non così". In realtà, questi sono i sintomi della prostatite cronica, la correzione della condizione e un trattamento adeguato è richiesto.

Ancora caratteristico per i sintomi della prostatite cronica:

  1. Minzione frequente.
  2. Dolore di un personaggio lamentoso, che si estende nell'inguine, nel perineo, nel retto. Irradia il dolore costante nello scroto, la testa del pene, il sacro fa male.
  3. L'orinazione è dolorosa, specialmente il suo inizio e la sua fine.
  4. La prostata è colpita, questa è la ghiandola endocrina. Malfunzionamenti dell'organo endocrino causano sudorazione, tremori.
  5. Il cavallo sembra freddo - la circolazione del sangue è compromessa.
  6. Anche i cambiamenti di colore della pelle - localmente, nella proiezione della zona del dolore.
  7. Potrebbe esserci una piccola quantità di secrezione di prostata dal pene. Questo è causato da un debole tono della ghiandola: quando una persona si irrigidisce, la ghiandola non mantiene parte del contenuto.
  8. Psicologicamente tollerati dagli uomini sono violazioni della sfera sessuale. La prostatite cronica è lenta, non acuta, ma influenza la funzione sessuale - fortemente. La patologia della prostata sconvolge l'erezione. Sofferenza ed eiaculazione. L'erezione si indebolisce, l'eiaculazione diventa veloce, prematura. La produzione di testosterone - l'ormone della mascolinità - diminuisce. Tutti insieme portano a una perdita di desiderio sessuale. Si forma una sensazione di inferiorità. Un uomo di ogni età è importante per sentirsi un uomo - in tutti i sensi.

Determinare la natura dei sintomi può solo medico familiarità con le caratteristiche del corso di prostatite cronica.

Avere perso i sintomi della prostatite cronica allo stadio in cui la patologia è ancora facile da identificare e trattare è anche più facile, l'uomo diventa un urologo paziente con un ritardo.

La psiche è organizzata in modo tale che una persona non possa credere per molto tempo alla presenza di una malattia. Anche conoscendo le statistiche: ogni decimo uomo è malato, l'uomo si convince di non essere questo decimo, ce ne sono altri nove. Il cervello sta cercando di proteggere dallo stress. Ma questa è la posizione di uno struzzo (testa nella sabbia). Non sarà più facile.

Quali sono i sintomi?

Quando i sintomi sono espressi, ha motivi anatomici e altri. Nell'infiammazione cronica, il dolore non è causato solo dal processo stesso.

Un allargamento della ghiandola porta a spremere, restringendo l'uretra escreta le urine. Il ferro si adatta a questo canale, lo avvolge. L'allargamento della prostata dall'infiammazione lo rende ancora più stretto, schiacciando il canale dell'urina. Da qui i sintomi:

  1. L'urina non può più passare liberamente attraverso il canale ristretto. Ne esce flusso indebolente e non completamente.
  2. C'è la sensazione che lo svuotamento completo della vescica non lo sia. Ciò che è vero
  3. L'orinazione sta diventando più frequente: nuove porzioni vengono costantemente aggiunte all'urina residua lungo gli ureteri. Un uomo è costretto a visitare il bagno spesso, soprattutto debilitante - di notte.
  4. I dolori dolorosi sono causati sia dal processo infiammatorio, sia dal restringimento del canale, e dal costante trabocco della vescica. La regione degli organi riproduttivi è intensamente innervata, quindi il dolore si irradia agli organi vicini e in tutta la regione pelvica.
  5. L'inizio e la fine della minzione sono dolorosi, a volte vengono erroneamente interpretati come un segno di cistite. Il sintomo è simile, ma le cause dell'apparizione del dolore sono diverse. Con la cistite, l'infiammazione inghiotte la vescica, gli impulsi del dolore vengono da lì. Il sintomo di dolore prostatico cronico deriva da un'infiammazione prolungata della prostata.

Cause della malattia

La prostatite stessa, e anche la cronica, non si verifica. È necessariamente dovuto a motivi specifici. Non sono sempre le conseguenze di un processo acuto prolungato, non trattato o non trattato con lo stesso nome. Sebbene la transizione alla cronaca dello stato acuto - una delle cause probabili.

Ci sono altre, non ovvie, cause di prostatite cronica. Spesso, un'infezione nella ghiandola prostatica entra nel tratto urinario durante l'uretrite. Il processo non dà un quadro acuto, si sviluppa implicitamente, quasi impercettibilmente. L'attenzione e il trattamento sono focalizzati sull'infezione primaria, il paziente non pensa alla formazione parallela di prostatite cronica di natura secondaria.

Facilita la penetrazione di microrganismi nella ghiandola prostatica di diversi fattori:

  • Infezione di strutture anatomicamente vicine - organi e vie urinarie;
  • Posizionamento di un catetere o addirittura un cateterismo una tantum dei dotti urogenitali, della vescica;
  • Alzare l'infezione (a monte, reflusso intraprostatico) fino al tratto urinario;
  • fimosi;
  • Diagnosi con metodi strumentali invasivi - danneggiati, feriti, i tessuti sono più suscettibili alle infiammazioni;
  • Sesso anale non protetto.

Se l'immunità è a un livello, quasi tutti i fattori elencati possono essere neutralizzati da esso.

Allora la flora infettiva sarà sconfitta dalle difese del corpo. Anche quando entra nella prostata stessa.

Eccezione: infezione già esistente. Il corpo non l'ha superato. Conclusione: è significativamente indebolito, fallito. Non posso resistere ulteriormente.

L'immunità sta "calando" spingendo un uomo a un gruppo a rischio per acquisire prostatite in forma cronica e tali ragioni:

  1. SARS di qualsiasi eziologia, soprattutto spesso. Le lesioni virali non sono solo inflitte al sistema immunitario, sono spesso complicate da malattie degli organi e dei sistemi. L'obiettivo può essere selezionato e la ghiandola prostatica.
  2. Intossicazione. Cibo, droga, microbiologia, alcolici - qualsiasi. Tutti i suoi tipi riducono le difese.
  3. Processi congestizi nella zona pelvica. Poiché l'intero apparato riproduttivo si trova nella pelvi e la prostata, come componente importante, si trova lì, la localizzazione della stagnazione in questo segmento del corpo, alterata circolazione sanguigna, la condiziona. Il segreto prodotto dalla ghiandola è anche stagnante, scarsamente derivato, è a rischio di infezione.
  4. La formazione di calcoli renali e l'accumulo di sali sotto forma di calcoli nella stessa ghiandola prostatica. Questi disordini inoltre minacciano di svilupparsi in un processo infiammatorio.
  5. Deformità dell'uretra come restringimento (stenosi). Patologia, che si verifica spesso negli uomini: la struttura dell'uretra maschile è più vulnerabile a questa malattia. La canalica urinaria è di natura ristretta, così come gli organi urinari maschili. Vari fattori che influenzano la mucosa interna dell'uretra causano stenosi. Questo è il processo di sostituzione della mucosa - espansione del tessuto connettivo. Si formano cicatrici dense, il canale si restringe. Nei casi più gravi - sovrapposizioni. Tutto ciò causa il ristagno dei contenuti nella vescica e nella prostata. Senza un aiuto tempestivo, lo sviluppo dell'infiammazione è inevitabile.

La noncuranza è piena di conseguenze. Le infezioni possono essere trattate, e non molte persone sanno che può essere complicato da prostatite cronica, per causarlo. Questo tipo di sviluppo della malattia è caratteristico per gli uomini giovani e di mezza età che sono sessualmente attivi. Se sono illeggibili, imprudenti nel contatto sessuale. Alcune infezioni, come la clamidia, possono provocare parassitosi nel corpo per decenni, distruggendola gradualmente. E presentarsi - solo nelle fasi avanzate. Ecco perché - la cronaca.

Tipi di prostatite cronica

Ci sono diversi tipi della stessa malattia - prostatite:

  • Batterica cronica;
  • Sindrome cronica da dolore latente (sindrome da dolore cronico pelvico);
  • Infiammatorio asintomatico;
  • Prostatite cronica congestizia.

Batterico cronico

Se esaminato da uno specialista, questo tipo viene rilevato senza troppe difficoltà. Ha sintomi tipici: i test lo mostreranno. Sia nelle urine che nelle secrezioni prostatiche rilasciate dopo il massaggio, vengono determinati batteri e globuli bianchi. Quelli e altri - una quantità maggiore. Quando questo è il caso: agli uomini viene diagnosticata una prostatite cronica. La ghiandola prostatica è infiammata, i batteri sono parassiti e il corpo produce globuli bianchi per controbilanciarlo.

Cronico latente

Forma nascosta Il dolore pelvico è presente, quindi il secondo nome: sindrome del dolore pelvico. È cronico, più di tre mesi, è un segno diagnostico. Questa sindrome ha due sottospecie: infiammatorie e non infiammatorie.

La sindrome infiammatoria della bronchite cronica (dolore pelvico cronico) include tali sintomi di XP. prostatite:

  • Sindrome del dolore;
  • Leucocitosi di urina, secrezioni prostatiche, eiaculato (l'analisi è presa dopo il massaggio prostatico).

L'immagine è questa: c'è un'infiammazione, c'è anche una risposta immunitaria (un gran numero di leucociti), ma nell'analisi non ci sono batteri. L'infiammazione latente e latente è nascosta, ma è necessaria la prostatite cronica e il trattamento.

Infiammatoria asintomatica

Questa specie è difficile da identificare. A lungo non dà sintomi caratteristici della prostatite cronica. Si verificano cambiamenti patologici nella prostata, ma non ci sono lamentele, l'uomo non sente questo processo. Tra coloro che soffrono di uomini cronici alla prostata questa malattia, l'infiammazione asintomatica della ghiandola prostatica, un terzo dei pazienti sono malati.

La patologia viene solitamente rilevata casualmente, con un esame parallelo di coloro che hanno presentato domanda per altri motivi.

Le cause esatte della malattia non sono state ancora stabilite. Suggeriscono l'esistenza di batteri che non sono ancora disponibili per i metodi diagnostici della modernità.

  • La ghiandola aumenta, in essa si formano i centri di indurimento;
  • Aumento dei livelli di PSA nel sangue (antigene prostatico specifico);
  • La palpazione della prostata è dolorosa, rivela l'eterogeneità della struttura, l'asimmetria, un aumento dell'organo.

È necessaria una biopsia per chiarire la natura del processo infiammatorio. Il PSA porta alla normalità, il trattamento con il tipo specificato di prostatite cronica è proprio questo. Viene effettuato su base ambulatoriale. Periodicamente, il paziente viene esaminato per PSA, se necessario, un ciclo di riduzione di questo indicatore si ripete.

Prostatite cronica congestizia: concetto, cause

La malattia viene diagnosticata così spesso che vale la pena notare le sue caratteristiche separatamente. Sono i processi di stagnazione - la causa principale della malattia cronica della prostata. E perché questa specie è comune. Lo chiamano ancora - non contagioso, l'infezione non è stata la spinta per lo sviluppo della malattia.

  • Ipodinia: a qualsiasi età;
  • Sesso irregolare;
  • Astinenza sessuale (ascetismo);
  • Eccessi sessuali;
  • Lesioni pelviche;
  • Lesione vertebrale;
  • Malattie che abbattono la temperatura ottimale della regione pelvica, creando un aumento locale della temperatura;
  • Anomalie della struttura e posizione dei vasi del settore urogenitale;
  • Difetti anatomici degli organi adiacenti (intestino, vescica);
  • Intossicazione di qualsiasi tipo (rischi professionali, fumo, alcol, tossicodipendenza);
  • Malattie dell'apparato muscolo-scheletrico (colonna vertebrale, articolazioni dell'anca);
  • Scambiare violazioni.

L'inattività fisica

Se un uomo è inattivo, il lavoro è sedentario, non considera necessario dedicare tempo alla salute, è a grande rischio. L'uomo congestionato venoso fornirà. Ciò riguarda in particolare il segmento pelvico. Altre parti del corpo sono più in grado di muoversi. E nella pelvi, la circolazione è letargica, inattiva.

La ghiandola prostatica, come il frutto di una melagrana, consiste di molti piccoli pezzi di ghiandole collegati in un unico sistema. Il contenuto della prostata circola tra loro, il suo segreto è l'eiaculazione. La prostata ha il suo sistema di drenaggio, i suoi contenuti liquidi vengono spostati, rinnovati, alimentati dallo spermatozoo. Svolge funzioni vitali.

Quando l'ipodynamia è disturbata e la circolazione del sangue e il drenaggio nella ghiandola.

Vita sessuale irregolare

Quando l'attività sessuale di un uomo è disordinata, con lunghe interruzioni, può causare prostatite congestizia, servire come sua causa. Dopo tutto, l'attività è preservata, il desiderio e l'eccitazione appaiono periodicamente, e il rilassamento è possibile - non sempre. Questa è una difficile situazione fisica (e morale): un desiderio dolorosamente incessante. La congestione ripetuta in questi momenti nell'aumento della ghiandola prostatica. Premessa potente della malattia.

Eccessi sessuali

Eccesso, come una mancanza - non la norma. La deviazione dalle norme è sempre tesa. Eccessivo sfruttamento del sistema riproduttivo - violenza contro di esso. La ghiandola è sfinita, indebolita dal fatto che la forza bruta provoca uno squilibrio tra il fisico e l'emotivo. Lo scarico sarà incompleto, una parte del segreto diventerà stagnante.

Lesioni pelviche

L'area densamente innervata contribuisce anche alla malattia quando viene ferita, il che viola la conduzione degli impulsi nervosi.

Lesione vertebrale

Allo stesso modo, la colonna vertebrale conduce i nervi e, se è stata sottoposta a traumatizzazione, l'innervazione della ghiandola può essere disturbata, portando a guasti funzionali in essa.

temperatura elevata

Le malattie con ipertermia, che si verificano vicino alla prostata, violano il suo regime di temperatura ottimale. Il sistema riproduttivo degli uomini reagisce molto sensibilmente alla temperatura "non propria". Ecco perché i testicoli vengono estratti in modo da non surriscaldare gli spermatozoi.

Anche nella prostata va mantenuta la temperatura richiesta per lo sperma. Se è più alto, il ferro non funziona correttamente, è possibile la stagnazione.

Osteocondrosi, coxartrosi

L'innervazione, la circolazione del sangue è rotto. E, soprattutto, queste malattie limitano fortemente la possibilità di movimento attivo. L'osteocondrosi lombare costringe il paziente ad essere protetto da gesti non necessari. La coxartrosi cambia l'andatura, camminare è doloroso. Naturalmente, la restrizione della mobilità e della circolazione sanguigna pone anche la valvola. È molto impoverito nel bacino. Qualsiasi distesa di prostatite: cronica, stagnante - svilupperà rapidamente l'una e / o l'altra.

Ci sono esercizi che aiutano a risolvere il problema, ma non molti uomini li fanno. Vale la pena pensare ai fattori di rischio. Se le vene sono malate (tromboflebiti) o vengono diagnosticate emorroidi, che è anche un problema venoso e stagnante, il rischio di prostatite cronica cronica aumenta molte volte.

Com'è diverso, se c'è qualche prostatite - stasi?

I sintomi della prostatite congestizia negli uomini

I sintomi in caso di malattia di prostatite congestizia assomigliano parzialmente a manifestazioni acute. Ma cancellato, non così pronunciato. Questo è:

  1. Disagio perineale Dolore o spiacevole sensazione di dolore debole. Irraggiamento nella regione del sottotetto, il sacro è caratteristico. L'accumulo di questi dolori dopo una lunga permanenza in una postura statica (in piedi, seduti) incoraggia il paziente a pensare che le sue fonti siano sovraccariche di lavoro.
  2. Alcune persone che soffrono di prostatite congestizia, gli uomini notano la sensazione di un corpo estraneo leggermente sopra l'ano o nel perineo.
  3. Minzione frequente. Durante il giorno - un po ', di notte - molte volte. Restrain l'impulso è difficile, la notte è dolorosa mancanza di sonno.
  4. Disfunzione sessuale Erezione pigra, brevi rapporti - all'inizio della malattia. Evitare l'intimità sessuale, la perdita del desiderio, l'impotenza - con lo sviluppo di prostatite congestizia, senza trattamento.
  5. Senso di tracimazione della vescica critica, non passando dopo la minzione.
  6. Disturbi neurologici: alterazioni dell'umore, irritabilità, apatia, depressione.
  7. Affaticamento rapido in ogni lavoro.
  8. Erezioni notturne dolorose non correlate alla prossimità. Passare dopo la minzione o rapporti sessuali.
  9. Lo sperma può contenere impurità nel sangue di punti.
  10. Segni di tromboflebiti: emorroidi, vene sporgenti nelle gambe, visivamente visibili attraverso la pelle dello scroto e le vene allargate.

Complicazioni della malattia

Le conseguenze della prostatite cronica sono diverse, perché il lavoro distruttivo, è costantemente. Le remissioni si alternano con le esacerbazioni, ma la malattia non scompare affatto.

Complicazioni spiacevoli, alcune delle quali sono sintomi, sono viste come lo sviluppo della fastidiosa malattia maschile, il resto si sviluppa in modo latente:

  • Problemi di erezione
  • Ridotta secrezione di eiaculato o mancanza di esso.
  • La diminuzione della potenza, fino alla sua completa scomparsa.
  • Difficoltà a urinare
  • Cistite.
  • Stenosi del collo della vescica, uretra.
  • Ritenzione urinaria acuta.
  • Emorroidi.
  • Desiderio morboso e incapacità di urinare. La vescica è piena, lo scarico di urina non lo è.
  • Cronica prolungata della prostata può essere trasformata nella sua oncologia.
  • Poiché la condizione è protratta, il sistema nervoso soffre molto. Depressione frequente, apatia, affaticamento, irritabilità non motivata incontrollata.
  • La prostata tessuto della cicatrice. Il punto focale dell'infiammazione causa cambiamenti strutturali nella ghiandola. Il tessuto ghiandolare della prostata viene gradualmente sostituito da corde grossolane - cicatrici del tessuto connettivo. Il tessuto cicatriziale non ha la funzione della ghiandola prostatica. Questo processo è chiamato fibrosi.
  • La transizione del processo infiammatorio all'intero sistema riproduttivo maschile. I testicoli, le vescicole seminali (vescicolite) sono colpite e le appendici si infiammano. L'abilità riproduttiva viene prima ridotta in modo significativo, quindi si forma l'infertilità.

Anche con un inizio asintomatico, una malattia molto avanzata si manifesta. Quando questi problemi affrontano un uomo alla sua massima altezza, si preoccupa: come vivere adesso, con la prostatite cronica?

diagnostica

Per curare la prostatite cronica o altra, è necessario determinare quale tipo di malattia ha un paziente, quindi è possibile la guarigione. La tattica del trattamento dipende dalla corretta determinazione del tipo: il medico orienterà secondo la diagnosi. Sa come trattare la prostatite cronica, stagnante o di qualsiasi altro tipo, come curare, sbarazzarsi di un tale disastro per sempre.

La prima domanda al paziente è di solito: per quanto tempo sono stati rilevati sintomi dolorosi? Se il processo si trascina per tre mesi o più, questa è già una cronaca. Cioè - il dolore, gli altri sintomi sono secondari. Questo segno è accettato che definisce in tutto il mondo medico.

La diagnosi richiederà un esame istologico. L'istologia stabilirà se esiste un processo infiammatorio. Un'alternativa può essere lo studio della secrezione della prostata per microflora infiammatoria.

Trattamento della prostatite cronica

Quando gli uomini mostrano segni simili ai sintomi della prostatite cronica, per dirla in modo mite, si arrabbiano. Alcuni si perdono. Ma la domanda prioritaria per gli uomini, a cui i malati stanno cercando la risposta: è possibile curarlo, questa prostatite cronica, e - come?

Il trattamento della prostatite cronica, che spesso si presenta negli uomini, è una questione estremamente importante. La malattia non è facile, protratta, con ricadute, ma ancora: la prostatite cronica è curabile. Se non sta funzionando a un grado estremo. Anche in quest'ultimo caso, la condizione può essere notevolmente alleviata, per frenare la malattia, per trasferirla in remissione.

Cronico - non significa "incurabile", indica solo il lungo processo. Se il processo infiammatorio ha ospitato la prostata per diversi anni, questa è una cronaca. Ma anche tre mesi e mezzo. Se curare una "giovane" cronica o cronache con esperienza - prostatite? Sì, viene trattata la prostatite cronica, è possibile curarla. Abbiamo bisogno di un medico competente e della fiducia del paziente in lui. Perché - fidati? Senza fiducia, la stretta osservanza delle raccomandazioni è quasi impossibile. E in violazione della loro malattia troverà una scappatoia, potrebbe nascondersi, e più tardi - dare una ricaduta. Il trattamento della prostatite xp non è facile. Questo non deve essere dimenticato.

Tipi di trattamento

Ci sono tre metodi accettati dal punto di vista medico per il trattamento della prostatite cronica negli uomini:

  • farmacoterapia;
  • Senza droghe, con l'aiuto di attrezzature;
  • Chirurgico - chirurgico.

Trattamento farmacologico

I regimi di trattamento per prostatite cronica non batterica e batterica varieranno. Quando si iniettano antibiotici batterici. Ma a volte gli schemi sono gli stessi: dopo aver prescritto antibiotici per testare per un breve periodo con una forma non batterica, il medico controlla il risultato. Se la medicina è migliorata (e in quasi la metà dei casi accade), gli antibiotici continuano. L'agente infettivo, si scopre, è, solo non rilevato in tempo.

Il paziente deve capire: i farmaci da soli, senza rinunciare alle abitudini e alle cause che hanno portato alla malattia, non possono farcela.

L'eliminazione dei fattori di malattia è importante.

E non è facile, cambia il tuo stile di vita.

Ma se il paziente non intende sentire le conseguenze della prostatite cronica, vivere con loro, sentendo aumentare i sintomi, cercherà di eliminare le cause della malattia.

Nel complesso medico prescritto:

  • antibiotici;
  • Farmaci vasodilatatori;
  • Agenti immunostimolanti;
  • Farmaci anti-infiammatori;
  • antispastici;
  • Stimolanti del metabolismo della parete vascolare - angioprotettori.

Il dottore sceglie da questo arsenale di fondi - il paziente specifico giusto.

Applicare e alfa1-bloccanti, ma solo dopo un ciclo di antibiotici. I farmaci rilassano i tessuti muscolari lisci della ghiandola prostatica, alleviano la tensione da esso.

A volte gli antidepressivi prescritti. Gli antistaminici possono essere usati.

Trattamento non farmacologico

La prostatite cronica è ben trattata con la fisioterapia e altri metodi moderni. Questo è:

  • Elettroforesi - l'uso di soluzioni terapeutiche, penetrando nel tessuto usando il metodo dell'elettrodo;
  • Fonoforesi - ecografia in tandem con farmaci;
  • Terapia laser;
  • Trattamento termico con microonde.

I metodi sono usati sia in monoterapia che in combinazione (se necessario) con altri tipi di terapia.

Trattamento chirurgico

Gli interventi chirurgici sono richiesti di rado, solo quando la prostatite cronica è complicata dal processo sclerotico. Se la prostata viene sclerosata o la sclerosi ha colpito altri reparti (collinette seminali, dotti di secrezione prostatica), la qualità della vita dei pazienti si impoverisce, si riduce e si verificano cambiamenti patologici nelle strutture degli organi riproduttivi.

Salvataggio della chirurgia endoscopica. Operativamente, anche la prostatite congestizia cronica è qualitativamente trattabile.

Il trattamento della prostatite cronica viene effettuato e commercialmente, il prezzo è diverso: da sette a quarantamila nelle cliniche metropolitane. Varia a seconda del set di manipolazioni e della durata del corso. La prostatite cronica si presenta in modi diversi e il corso può essere chiamato approssimativo in termini di trattamento. Quanta prostatite cronica viene trattata? Casi non complicati: un mese. Difficile - fino a tre o più.

È possibile curare la prostatite cronica con qualche metodo o la loro combinazione? A volte, sì. Soprattutto se il primo appello ai medici non era in ritardo. Ma è necessario essere osservato periodicamente. La cronaca è difficile da trattare. Gli organismi sono diversi. Lo stile di vita non è lo stesso. Nessuno rischierebbe di dare una garanzia di remissione per tutta la vita, anche se ciò accadesse. Più possibilità per la salute nei pazienti che hanno eliminato i fattori che provocano la malattia al massimo. Ma vale la pena di essere prevenuto anche per loro.

Prevenzione e trattamento xr. prostatite

Chr. la prostatite è uno dei problemi più urgenti della medicina moderna; Questo disturbo è una delle prime dieci malattie, su cui gli uomini si ritrovano più spesso in un appuntamento specialistico. Nonostante il fatto che l'infiammazione della ghiandola prostatica non sia una malattia mortale, è piena di una serie di complicazioni gravi, come la compromissione della funzione sessuale sotto forma di impotenza e diminuzione della libido, così come l'iperplasia prostatica benigna e persino l'infertilità.

Il trattamento della malattia è una prerogativa degli urologi, perché per poter effettuare tempestivamente la diagnosi corretta e prescrivere la terapia corretta sono necessarie alcune conoscenze ed esperienze.

Cause di malattia

In generale, nessun uomo può essere assicurato contro l'emergere di xp. prostatite. Le cause e i meccanismi del suo sviluppo sono molto diversi, tuttavia, l'infezione batterica spesso sta alla base della patologia, mentre E. coli è spesso un agente microbico, Klebsiella, Pseudo-Pus bacillus, enterobacter, protei, ecc sono meno comuni Tra la flora patogena gram-positiva, ci sono stafilococchi, streptococchi, a volte enterococchi.

Recentemente, c'è stato un aumento nel numero di pazienti nei quali la prostatite batterica è associata a patogeni come la clamidia, il micoplasma, l'ureaplasma, il gonococco, il trichomonas, il bacillo della tubercolosi.

Se parliamo dei fattori predisponenti dello sviluppo xp. prostatite, quindi qui puoi menzionare:

  • precedentemente trasferito ARVI, influenza;
  • focolai nascosti di infezione cronica (tonsillite, denti cariati, foruncolosi);
  • stress fisico e mentale;
  • inattività fisica;
  • ipotermia frequente;
  • ipo e avitaminosi;
  • stati di immunodeficienza congenita o acquisita;
  • lesione alla prostata;
  • infezioni del tratto urinario (uretrite, pielonefrite, cistite, orchite);
  • biancheria intima attillata;
  • prolungata astinenza sessuale o frequente interruzione dei rapporti sessuali;
  • lo stress.

Quadro clinico

Sintomi hr. la prostatite è spesso nascosta.

Tra i reclami del paziente si può notare:

  • minzione frequente e / o difficile;
  • disturbi sessuali (eiaculazione precoce, disfunzione erettile, diminuzione della gravità delle sensazioni sessuali, infertilità);
  • dolore e bruciore nell'uretra, aggravato durante la minzione e il rapporto sessuale;
  • iperemia, gonfiore e prurito al glande;
  • dolore e disagio nel perineo;
  • dolore addominale, regione lombosacrale con irradiazione al retto, organi genitali esterni;
  • disturbi psico-emotivi (depressione, apatia).

Vale la pena notare che in medicina ci sono forme cliniche atipiche di xp. prostatite. Sono caratterizzati da dolore in luoghi non caratteristici della versione classica della malattia, come i testicoli, il retto, gli arti inferiori, la zona lombare e il sacro, che è associato alla complessa innervazione del secondo cuore di un uomo.

diagnostica

Al fine di valutare correttamente lo stato della ghiandola prostatica, l'attività del processo infiammatorio e lo stadio della malattia, e quindi, prescrivere un trattamento adeguato, nella pratica urologica viene utilizzata un'ampia gamma di studi diagnostici.

Tra questi ultimi può essere identificato:

  • cronologia e sintomi correlati al paziente;
  • esame digitale transrettale, attraverso il quale è possibile determinare la dimensione, la struttura e la consistenza di un organo, nonché il grado del suo dolore;
  • analisi di laboratorio della secrezione della prostata;
  • ecografia, che consente di ottenere un'immagine più accurata dello stato della prostata, per condurre una diagnosi differenziale con tumori;
  • semina batterica delle secrezioni della prostata per identificare gli agenti patogeni, nonché per determinare la loro sensibilità agli antibiotici;
  • stabilire la concentrazione di antigene prostatico specifico, necessario per escludere l'adenoma e il cancro dell'organo;
  • biopsia con analisi morfologica per determinare la natura del processo tumorale.

Metodi di trattamento

Terapia farmacologica

Trattamento h. la prostatite richiede un approccio individuale a seconda dello stadio e della forma della malattia, nonché i dati dei metodi di esame strumentali e di laboratorio.

Le principali direzioni della correzione medica della malattia includono:

  • condurre una terapia immunocorrettiva sotto il controllo dell'immunogramma;
  • l'eradicazione della flora microbica patogena con antibiotici;
  • la nomina di una terapia riassuntiva che elimina i cambiamenti cicatriziali della ghiandola prostatica e riduce le manifestazioni dolorose;
  • prendendo complessi multivitaminici, normalizzando i processi metabolici nel corpo.

Terapia antibiotica

Trattamento di XP batterica. la prostatite comporta l'uso di antibiotici di alcuni gruppi con alto potere penetrante nel tessuto prostatico. Dei farmaci moderni, un tale indicatore è il massimo in fluorochinoloni, che sono anche caratterizzati da una marcata attività battericida contro la maggior parte dei microrganismi che causano l'infiammazione del secondo cuore di un uomo.

Le tetracicline (doxiciclina), trimetoprim e macrolidi differiscono leggermente nella loro penetrazione nel tessuto segreto e nella prostata. Tuttavia, questi ultimi sono usati raramente nel trattamento di xp. prostatite, inefficace con la flora patogena gram-negativa - la causa più comune di malattia. Tuttavia, nei casi di infiammazione della ghiandola prostatica associata a specifici microrganismi, come la clamidia, gli ureaplasmi e i micoplasmi, il trattamento con un farmaco di questo gruppo, come l'azitromicina, può avere molto successo.

La durata dell'assunzione di antibiotici è prescritta dal medico curante. In casi non complicati, è sufficiente un corso di dieci giorni. Se necessario, uno specialista può estendere il trattamento a 2-3 settimane, e qualche volta di più, ma solo se le condizioni del paziente migliorano e il test microbiologico della secrezione della prostata è positivo.

Alfa bloccanti

I preparati di questo gruppo farmacologico sono usati come antispastici per rilassare i muscoli della prostata, migliorare il deflusso della secrezione della prostata ed eliminare la difficoltà della minzione.

fisioterapia

Nel complesso trattamento della malattia, vari metodi fisioterapici svolgono un ruolo indispensabile. Esse vengono effettuate al fine di migliorare il trasporto dei farmaci ai tessuti della prostata, stimolare i processi trofici ed eliminare le manifestazioni infiammatorie.

I più popolari sono la terapia laser a bassa energia e l'ipertermia a microonde; fonoforesi ad ultrasuoni, induttotermoelettroforesi, ecc. vengono utilizzati per fornire farmaci migliori alla prostata.

L'effetto benefico sul decorso della malattia ha un trattamento termale con bagni di fango e clisteri con acque idrosolforiche e minerali.

massaggio

Il massaggio alla prostata viene utilizzato per migliorare il deflusso della secrezione della prostata e stimolare l'emodinamica regionale, che accelera il processo di guarigione dei pazienti. È vero, ci sono una serie di limitazioni al suo utilizzo, in particolare, infiammazione acuta o esacerbazione di XP. prostatite, emorroidi, ragadi, tumori e polipi del retto.

Medicina di erbe

Il trattamento a base di erbe non solo aiuta ad aumentare l'efficacia della correzione medica, ma riduce anche gli effetti collaterali dei farmaci chemioterapici.

È possibile scegliere tra prodotti farmaceutici pronti o miscele di erbe preparate autonomamente da piante con effetto battericida, antinfiammatorio, diuretico, immunomodulatore e antispasmodico, come foglie e germogli di betulla, germogli invernali, gemme di pioppo, corteccia di pioppo, mirtillo rosso, radice di prezzemolo, erba di San Giovanni, ecc.

Metodi chirurgici

Il trattamento chirurgico della malattia viene effettuato in casi eccezionali. Indicazioni per la chirurgia sono il restringimento del lume dell'uretra, la stenosi uretrale, l'ascesso della ghiandola prostatica, varie neoplasie e la presenza di calcoli.

Recentemente, durante le operazioni di rimozione delle pietre e dell'adenoma prostatico, sono stati utilizzati interventi minimamente invasivi, come la resezione transuretrale dell'organo.

prevenzione

Al centro dell'avviso di sviluppo xp. la prostatite è alcuni principi importanti:

  • prevenzione dell'infezione con infezioni trasmesse sessualmente (ureaplasma, clamidia, gardnerella, gonococco, alcuni virus, ecc.);
  • trattamento tempestivo di tonsillite, faringite, denti cariati, infezioni urogenitali;
    piena vita sessuale;
  • rinunciare a cattive abitudini (fumo, abuso di alcool);
  • dieta equilibrata con cibi piccanti e salati limitati;
  • per gli uomini, occupazioni sedentarie - l'inclusione nel tuo programma di esercizi mattutini, esercizio praticabile, passeggiate all'aria aperta.

conclusione

Non dimenticare che lo stage in esecuzione xp. la prostatite è difficile da correggere e quindi dipende in gran parte dalla rapidità con cui il paziente si sottoporrà al trattamento e da quanto attentamente seguirà le regole per prevenire il ripetersi di questa malattia, sarà determinata la salute dell'uomo, la sua capacità di lavoro e la qualità della vita in generale.