Principale
Cibo

Dolore da cancro alla prostata

Che cos'è il cancro alla prostata, quali sono le cause e quali sono le opzioni di trattamento? Il processo tumorale maligno può verificarsi in qualsiasi organo, ma negli uomini il cancro si trova più spesso nella ghiandola prostatica. Nel 70% dei casi, le cellule anormali si trovano nella zona periferica, la zona centrale della prostata rappresenta solo il 10-15%, in altri casi il cancro alla prostata viene diagnosticato nella zona di transizione della ghiandola prostatica. Non pensare che tra i pazienti si possano incontrare solo gli anziani. Secondo le statistiche, il cancro alla prostata viene rilevato dopo 50 anni, ma a volte i germogli microscopici del decorso latente della malattia nella ghiandola prostatica sono in uomini di età compresa tra 30 e 40 anni.

Ciò che aiuterà contro il tumore, le sue cause, quale tipo di nutrizione nel cancro alla prostata sarà ottimale, se c'è sesso nel cancro, opzioni di trattamento e se la malattia può essere prevenuta - questo è descritto in dettaglio nell'articolo.

Patologia caratteristica

Se ci sono foci microscopici di un tumore nella ghiandola prostatica, non ci sono segni clinicamente significativi, si ritiene che solo dopo aver raggiunto un volume di 0,5 cm3 i sintomi del cancro alla prostata possano essere "visti". In questo caso, sarà richiesto un trattamento appropriato, e quanto prima un uomo andrà dal medico, maggiore sarà la probabilità che la prognosi per la malattia sia favorevole.

La classificazione del carcinoma della prostata è ampia, ma il più interessante in questo caso è l'adenocarcinoma, un tumore epiteliale della prostata, i seguenti tipi si distinguono:

  • Cancro delle mucose
  • Adenocarcinoma a piccole dosi e ad alte dosi.
  • Cancro solido (trabecolare).
  • Cancro endometrioide e ghiandolare-cistico.
  • Cancro Cribrous.
  • Adenocarcinoma papillare.

Il cancro viene diagnosticato secondo criteri caratteristici e il principale è l'atipismo strutturale: si nota la posizione compatta delle cellule maligne, la loro crescita nel disordine e l'infiltrazione nello stroma della ghiandola prostatica. Con un'ulteriore diagnosi, si nota la morte delle fibre elastiche nello stroma del tumore stesso e un'ulteriore infiltrazione di tessuti adiacenti con esso, oltre alla penetrazione nei linfonodi vicini.

Oggigiorno, la classificazione istologica è più spesso utilizzata, più ci consente di capire l'immagine del cancro e scegliere le giuste tattiche nel trattamento del cancro alla prostata negli uomini.

Ci sono 5 gradazioni (scala Gleason):

  1. Piccole ghiandole omogenee, i nuclei sono minimamente modificati.
  2. Stretta congestione di ghiandole separate da stroma.
  3. Ghiandole di diverso diametro, cellule patologiche penetrano nello stroma e nei tessuti circostanti.
  4. Si osservano cellule chiaramente atipiche che si infiltrano nei tessuti circostanti.
  5. Nella sezione istologica, il tumore è visibile come strati di cellule atipiche indifferenziate.

Nel cancro della prostata, la struttura del tumore è eterogenea, quindi, per una diagnosi più accurata, il sistema Gleason prende in considerazione 2 o più gradazioni.

Tabella n. 1. Classificazione gleason (scala Gleason)

La percentuale della probabilità di diffusione locale del cancro in un periodo di 10 anni (%)

Qual è lo scopo principale delle classificazioni prese in considerazione? Ognuno di loro deve "lavorare" per identificare la causa, prescrivere un trattamento adeguato e prevedere il tasso di sopravvivenza per patologia nella ghiandola prostatica.

Fattori provocatori

Quali sono le cause del cancro alla prostata più rilevanti oggi? Non è un segreto che con lo sviluppo dell'industria e di altre condizioni di civiltà rispetto all'inizio del secolo scorso, anche il solito fattore può causare il cancro alla prostata.

Le cause esatte del cancro ancora non esistono, gli esperti ritengono che un tumore maligno nella ghiandola prostatica possa causare qualsiasi impatto negativo sul momento del corpo umano, ma il più delle volte quando si esaminano gli uomini malati può identificare i seguenti motivi:

Il cancro della prostata è più comune negli uomini la cui età è trascorsa da 50 anni. Più vecchio è l'uomo, maggiori sono le possibilità di contrarre il cancro alla prostata. Ciò si spiega con la presenza di sufficienti problemi di salute, varie patologie con il sistema urogenitale in generale e la ghiandola prostatica in particolare, entro il 50 ° anniversario.

Questo motivo, come l'età, è il fattore determinante principale nel sistema delle ragioni per cui si sviluppa il cancro alla prostata. Durante la vita, vari cambiamenti ormonali si verificano nel corpo degli uomini, e questo non è dovuto solo alla pubertà. Per la diagnosi di maggiore interesse è il periodo di "attenuazione" - dopo 40 anni, quando c'è una diminuzione naturale nella produzione dell'ormone testosterone. È responsabile della crescita di cellule normali nella prostata, ma stimola anche la crescita di cellule anormali (tumorali) nella ghiandola prostatica. Si può dire che gli uomini che hanno alti livelli di testosterone hanno una maggiore possibilità di ottenere una diagnosi.

Se, oltre alla simbiosi delle cause di "età" e "ormoni", negli uomini, la predisposizione alla malattia si sovrappone, allora la probabilità di sviluppare un processo maligno è raddoppiata. Particolarmente vigili dovrebbero essere quelli che tra la famiglia immediata ha caratterizzato la diagnosi di cancro alla prostata.

La ragione per cui gli uomini quasi sempre ignorano. Se la dieta degli uomini è piena di grassi animali e di piatti a base di carne rossa, aumenta il rischio di comparsa di cellule modificate nella prostata. Pertanto, è importante "diluire" il tipo di carne di nutrizione con altri componenti, inclusa una quantità sufficiente di cibo vegetale e carboidrati.

Il cancro alla prostata è considerato una malattia estremamente pericolosa e in larga misura a causa del suo stato latente a lungo termine. A differenza del processo tumorale nella vescica, il cancro alla prostata è nascosto e inizia a "dare" i sintomi goccia a goccia, e sono così atipici che la maggior parte dei pazienti semplicemente li ignora. La notizia che non tutto va bene nel sistema urogenitale, si ottengono quando la malattia è in uno stato trascurato ed è estremamente difficile curarla. Nel caso in cui il tumore entri in stadio 3-4 con metastasi ai tessuti circostanti, la germinazione nelle vescicole seminali e l'osso, la previsione di sopravvivenza è molto bassa.

Secondo gli esperti, una serie di motivi possono provocare il cancro alla prostata. Durante la vita, queste cause vengono solitamente ignorate e solo quando l'analisi della malattia ha dimostrato che è diventata una possibile causa, una persona inizia a pensare ai loro effetti patologici sul corpo.

Provoca un tumore nella ghiandola prostatica:

  1. L'ambiente
  2. Luogo di residenza

Questi due indicatori in termini di "malsano" possono essere visti sull'esempio di molte malattie. Non ci sono luoghi ideali in una civiltà in cui nessun fattore nocivo influisce su una persona, l'unica differenza è in quanto aggressivi sono verso di lui. Quindi, confrontando la presenza di radiazioni solari ultraviolette, un'area geografica separata e il numero di morti per cancro, si può dire che i tassi di mortalità sono più alti nel nord. Questo perché le radiazioni ultraviolette possono proteggere dalle malattie e i medici chiamano la vitamina D "ritardante del tumore".

La prossima causa del cancro, che può diventare una delle principali nello sviluppo di una neoplasia maligna nella ghiandola intima, è l'occupazione, il lavoro e l'attività di una persona, nella quale lavora la maggior parte del tempo. Perché è importante tener conto di questo motivo? Ad esempio, saldatori e galvanici, così come i dipendenti della stampa o della produzione di gomma hanno un lungo "contatto" con il microelemento del cadmio, secondo gli esperti, aumenta la possibilità di sviluppare il cancro alla prostata.

Come capire qual è il problema?

Quali sono i sintomi del cancro alla prostata e quali indicatori di questo possono essere presi in considerazione? Sarebbe più facile curare la patologia se ci sono evidenti sintomi nella fase 1-2 del tumore, ma non ci sono "richiami" caratteristici, motivo per cui i medici devono trattare gli uomini già negli ultimi stadi dell'adenocarcinoma.

I sintomi della malattia sono diversi, dipende dalla causa della patologia, quanto il tumore è andato oltre la prostata, indipendentemente dal fatto che i tessuti circostanti la ghiandola siano coinvolti (organi pelvici, vescicole seminali, ossa, ecc.). Stabilire con precisione la diagnosi usando solo metodi semplici - storia e palpazione - è impossibile. I seguenti sintomi dovrebbero essere analizzati, ma sono simili ai segni di altre malattie della prostata (prostatite, adenoma prostatico):

  • Bruciore e dolore durante la minzione e dopo.
  • Frequenti impulsi "in piccolo".
  • L'orinazione è intermittente, indicando un allargamento della prostata e un grave restringimento dell'uretra.
  • Dolore nella zona inguinale della ghiandola, specialmente durante la palpazione.
  • L'aspetto del sangue nelle urine (ematuria).

È abbastanza naturale che il sesso in un uomo praticamente non esista, i sintomi sopra citati semplicemente non gli permettono di eseguire rapporti sessuali qualitativamente, e l'età si fa sentire. Anche le pillole di stimolante non aiutano, il tumore nella prostata semplicemente "blocca" tutti i processi naturali, il sesso risulta essere "fuori dalla vita".

In generale, gli esperti dividono i sintomi del cancro alla prostata in tre grandi gruppi:

  1. Menomazione funzionale. All'inizio, l'unico sintomo che indica il cancro alla prostata può essere una violazione del deflusso delle urine. Se un uomo ha un'età "appropriata", è imperativo eseguire un esame del sangue (marker tumorale, test PSA) per confutare la presenza del processo tumorale.
  2. Sintomi che indicano metastasi all'interno della prostata. C'è dolore, ematuria, ematospermia, disfunzione erettile.
  3. Sintomi di ampie metastasi, quando le cellule tumorali si trovano in organi e tessuti lontani, comprese le ossa. Dolore quasi costante nella pelvi e nella parte bassa della schiena, anemia, gonfiore, paresi, paralisi.

Qual è la durata di ciascun periodo e quanto sono forti i sintomi? Al centro, queste domande riguardano la sopravvivenza - quanto vivono con il cancro alla prostata, ma la previsione finale può essere fatta non con i sintomi, ma solo con un esame completo.

Ognuna delle fasi nella diagnosi del cancro alla prostata è caratterizzata dai suoi sintomi, è una specie di promemoria per il medico, che consente di formulare la diagnosi in modo più accurato e di condurre un trattamento adeguato del cancro alla prostata in Israele o in un'altra regione del mondo:

  1. Nella prima fase, i sintomi sono praticamente assenti, la diagnosi viene fatta a caso quando conducono una visita medica.
  2. Nella seconda fase, con un esame rettale della ghiandola, un nodo denso può essere "tentato", tuttavia la terapia inizia solo dopo la conferma e viene eseguita una biopsia.
  3. I sintomi evidenti di disfunzione della prostata sono osservati allo stadio 3 (minzione frequente, ematuria, ecc.). Di norma, il trattamento del cancro alla prostata inizia con un ritardo - le metastasi penetrano negli organi vicini (vescica, ecc.).
  4. I sintomi pronunciati e la presenza di un grande tumore suggeriscono 4 stadi della malattia. Anche il trattamento del cancro alla prostata in Israele non sempre dà risultati positivi: le metastasi penetrano nei linfonodi, negli organi distanti e nelle ossa. Il tasso di sopravvivenza più basso va da un anno (un anno) a due.

Metodi di rilevamento reali

Affinché tutte le misure terapeutiche abbiano il maggior successo possibile, è importante diagnosticare correttamente. Vengono utilizzati vari metodi di rilevamento del cancro alla prostata e quelli principali sono i seguenti:

  • Esame rettale digitale della ghiandola. Viene eseguito da un urologo, consente di rilevare i nodi in uno stadio precoce del cancro.
  • Rilevazione dell'antigene prostatico specifico nel sangue (PSA), è il principale nella diagnosi, il feedback degli esperti sul metodo - come altamente sensibile ed efficace.
  • Ultrasuoni transrettali. L'analisi dei limiti del tumore consente di stabilire con precisione le sue dimensioni e impostare lo stadio della malattia.
  • Biopsia. Viene effettuato per confermare che la malignità della neoplasia viene rifiutata.

Sono necessari ulteriori metodi di TC e RM in caso di diagnosi positiva, possono essere utilizzati per stabilire la presenza o l'assenza di metastasi - questo è importante, questa è la base per un ulteriore trattamento del cancro alla prostata e la prognosi della sopravvivenza. A volte i pazienti fanno domande sulla diagnostica: quanto sono necessari questi metodi (ecografia, esame rettale, ecc.), Quali sono le loro proprietà, come l'età influenza le successive misure mediche, quando è necessaria un'operazione (RPE), qual è il rischio di complicanze postoperatorie e recidive. Tutte le risposte possono essere ottenute solo con una consultazione a tempo pieno con un medico - tesoro. i metodi e la prognosi di sopravvivenza sono strettamente individuali per ogni caso, segnano lo stadio della malattia, l'età del paziente, quali sono le cause della malattia e da quanto è iniziata la patologia.

Cosa si può fare in caso di un tumore?

Il cancro alla prostata viene trattato in base al suo tipo. Ad oggi sono noti più di una dozzina di tipi di processi tumorali, ma nel 90% dei casi viene effettuata la terapia per l'adenocarcinoma.

Nel trattamento del cancro alla prostata, l'età del paziente è importante, se il tumore ha forme localizzate, non si estende oltre la prostata e l'età dell'uomo è molto solida, quindi viene applicata una tattica di attesa e viene eseguito un trattamento sintomatico. La prognosi in questo caso può essere favorevole, ovviamente, il cancro alla prostata non andrà da nessuna parte, ma non vale la pena trattare radicalmente una neoplasia maligna, a volte l'età e lo stato di salute del paziente non consentono manipolazioni complesse, il rischio di un esito sfavorevole è grande.

Se il processo patologico è andato oltre la prostata, l'aspettativa di vita è entro i limiti dell'anno (un anno), ma non più di 3 anni.

La terapia radicale (chirurgia) può essere eseguita utilizzando i seguenti metodi:

L'operazione è appropriata nelle prime fasi del cancro alla prostata in assenza di metastasi. La RPE viene eseguita come terapia principale e il paziente rimane senza prostata e senza tumore. La prognosi in questo caso è favorevole, l'uomo ha solo bisogno di prendere alcuni farmaci per la vita per garantire il normale funzionamento del sistema urinario.

I raggi radioattivi sono usati nella ghiandola prostatica. Questa opzione di trattamento è giustificata sia nelle fasi iniziali che in presenza di metastasi nella regione pelvica. La radioterapia (brachiterapia) viene anche utilizzata per il cancro della vescica, che consente di ridurre la gravità dei sintomi.

Vengono usati farmaci ormonali (terapia mirata) o chemioterapici, questo permette di ridurre il volume del tumore e bloccare la crescita di cellule anormali. La durata della terapia è strettamente individuale, la prognosi medica dipende dai dati iniziali dell'anamnesi, ma con tale trattamento, le cellule normali vivi muoiono, quindi i capelli cadono dalla persona, il tratto gastrointestinale viene disturbato, il sistema immunitario si riduce.

  • crioterapia

La terapia con azoto liquido congela le cellule tumorali, ma questo tipo di terapia è possibile con piccoli tumori.

Un'opzione di trattamento simile è prevista per tumori difficili da raggiungere. Un'operazione simile viene eseguita in ospedale per 3-5 giorni consecutivi, i raggi ionizzanti agiscono esattamente sul tumore, mentre le cellule sane non sono esposte alle radiazioni.

  • Immunoterapia (terapia biologica)

Tale trattamento viene effettuato come un ulteriore, utilizzando farmaci che attivano il sistema immunitario, "aumentando" il corpo e costringendolo a combattere il cancro stesso.

Ablazione con ultrasuoni focalizzata ad alta intensità - Si usa l'ultrasuono che riscalda il tessuto e distrugge il cancro. Tale terapia viene eseguita in qualsiasi stadio della malattia, mentre gli effetti collaterali sono minimi, il gonfiore dei tessuti sarà piccolo.

Farmaci che vengono utilizzati nel trattamento del cancro alla prostata

Agente antitumorale, riduce la quantità di testosterone (terapia mirata). Risultato: regressione del cancro alla prostata e miglioramento sintomatico della malattia.

Trattamento dei tumori, c'è una diminuzione del volume della prostata, la gravità dei sintomi diminuisce.

Alfa bloccante, utilizzato nel trattamento dei disturbi urinari.

Ridurre l'intensità delle situazioni stressanti, arrestando l'aumentata eccitabilità.

Utilizzato come parte di un trattamento combinato per malattie infiammatorie.

Struttura non steroidea farmaco antiandrogenico con attività antitumorale.

Indicazioni: carcinoma prostatico comune (in combinazione con un analogo del GnRH o con la castrazione chirurgica).

Antigonadotropico, antitumorale (citostatico).

Inoltre, viene fornito il trattamento Degarelix - si tratta di un trattamento ormonale volto a ridurre il livello di testosterone nel sangue. Qualsiasi opzione di trattamento viene nominata da uno specialista in base ai risultati dell'esame, dell'anamnesi, dell'analisi delle cause e di altri fattori importanti.

Soluzioni personalizzate

Il trattamento dei tumori della prostata a volte assume forme non standard, questo è spiegato dal desiderio della persona di eliminare completamente il cancro, bypassare la chirurgia, o quando il trattamento tradizionale è impotente, vengono utilizzati vari metodi. Alcuni di loro hanno una parzialità medica e vengono presi come agenti anti-cancro.

  • Trattamento con frazione ASD 2

Inizialmente, l'ASD è un farmaco veterinario, ma dopo uno studio accurato, sono state scoperte numerose opzioni per il suo uso nella medicina tradizionale. Sulla base di prove scientifiche, l'ASD agisce sui tumori maligni, contribuisce alla resistenza generale del corpo. L'autoconsumo non è raccomandato: esiste il rischio di una reazione allergica.

  • Ivan Neumyvakin - soda e perossido

Naturalmente, questi due ingredienti non sono in grado di salvare un uomo dal cancro alla prostata, specialmente nelle ultime fasi, così come l'assenzio e varie erbe. Sì, e nelle prime fasi del trattamento, è improbabile che la soda aiuti, anche se in vari siti Ivan Neumyvakin afferma il contrario e, stranamente, ci sono molti seguaci della terapia alternativa. Tuttavia, le recensioni di esperti su tali "prescrizioni anti-cancro" sono negative, le proprietà del bicarbonato di sodio e del perossido sono tali da non influenzare in alcun modo la distruzione di una neoplasia maligna, ma è facile "piantare" il tratto gastrointestinale. Dopo tale trattamento, le persone spesso si recano al centro di oncologia già nella fase avanzata 3-4, il tempo è mancato e la prognosi è scarsa, anche l'operazione (RP) con successiva irradiazione e chemioterapia è impotente.

Riassumendo

Puoi comprendere infinitamente i moderni metodi di trattamento del cancro e studiare le proprietà delle erbe, chiedere agli oncologi e analizzare le risposte degli specialisti sui siti dedicati ai tumori maligni degli organi riproduttivi. Ma non trovando mai una risposta alle domande poste - il punto è che non esiste una cura per il cancro! Esistono metodi sviluppati che aiutano una persona a vivere una terribile diagnosi dopo il trattamento per un periodo di tempo più lungo rispetto alla completa assenza di terapia.

La nutrizione per il cancro alla prostata non dovrebbe essere la stessa di prima. È possibile scegliere qualsiasi dieta raccomandata dai medici, o fare da soli, l'unica cosa importante è che la dieta per il cancro alla prostata è piena di frutta, erbe, pesce e contiene un minimo di carne rossa, fritto, condimento di dubbia qualità, alcool e altri attributi della "vecchia vita".

Non esiste una profilassi specifica contro il cancro alla prostata e gli specialisti in questo campo forniscono raccomandazioni generali su un'alimentazione sana, attività fisica, rifiuto della nicotina e dell'alcool, prevenzione dello stress e trattamento tempestivo di varie malattie. Un'attenta attitudine alla propria salute e un esame regolare aiuteranno a diagnosticare la patologia nelle prime fasi e trascorreranno molti anni di vita a tutti gli effetti.

Metastasi per il cancro alla prostata e la loro localizzazione nel corpo di un uomo

Il corpo umano funziona come un meccanismo consolidato. Al minimo disturbo nel sistema c'è una malattia. Ci possono essere diverse ragioni che portano alla comparsa del cancro alla prostata:

  • lo stress;
  • esaurimento del corpo;
  • ereditarietà;
  • cattiva ecologia;
  • squilibrio ormonale.

Lo stress si manifesta come reazione specifica dell'individuo agli affari quotidiani, alle circostanze. Di conseguenza, c'è una mobilitazione di tutte le risorse del corpo. Spesso negli uomini c'è una situazione patologica stressante e il suo decorso cronico contribuisce alla comparsa del cancro alla prostata.

Il tasso di formazione del cancro dipende dallo stato di tutto il corpo di un uomo e dal grado di grandezza dei problemi accumulati. Più vecchio è l'uomo, maggiori sono le sue possibilità di contrarre il cancro alla prostata.

Negli anziani, dopo l'esame, le cellule tumorali si trovano nei tessuti della prostata. Il cancro della prostata si forma con metastasi molto lentamente, per molti anni non si manifesta con alcun segno. Molto spesso la metastasi del cancro si verifica a causa della presenza nel paziente di una predisposizione genetica alla comparsa della malattia. La malattia appare a causa dell'ereditarietà del gene HPC1, situato nel DNA. Il testosterone, come l'ormone maschile, promuove una rapida crescita del tumore nel cancro alla prostata.

Alcune infezioni del tratto genitale creano condizioni favorevoli per lo sviluppo di un tumore maligno nella prostata. I più potenti provocatori del processo del cancro sono il virus dell'herpes e il papillomavirus. In caso di cancro, è necessario prestare attenzione ai prodotti e alla qualità del cibo cotto.

I grassi contenuti in grandi quantità nella carne e nel latte, contribuiscono alla comparsa di sintomi che indicano il cancro alla prostata. Un gran numero di frutta e verdura protegge il corpo dalla degenerazione delle cellule nei tessuti della ghiandola. Nelle verdure, non c'è grasso che promuova il cambiamento nelle cellule, ma c'è il licopene, che ha un effetto anti-cancro. Vitamine e minerali agiscono in due modi sul corpo.

I prodotti a base di erbe non prevengono il cancro alla prostata. Il rischio di un tumore viene aumentato consumando una grande quantità di calcio contenuto nel cibo.

Segni di un tumore nella ghiandola prostatica

Insidiosità della malattia è la completa assenza di sintomi clinici per qualche tempo. Con una crescita significativa del tumore, spreme il canale dell'uretra. L'urina inizia a essere visualizzata goccia a goccia, mentre la vescica stessa è significativamente aumentata di dimensioni. Grazie ai moderni metodi di diagnosi, il tumore viene rilevato nelle fasi iniziali. Nei casi più avanzati, il paziente appare:

  • sangue nelle urine;
  • anuria;
  • getto urinario intermittente;
  • minzione aumentata;
  • dolore durante la rimozione di urina.

Con grave dolore osseo, un uomo può sospettare di metastasi da cancro. Appaiono nella colonna vertebrale, colpendo le ossa del bacino, la schiena lombare, le ossa degli arti inferiori. I sintomi delle metastasi tumorali sono combinati con perdita di peso, debolezza immotivata e affaticamento.

Spesso, il cancro alla prostata con metastasi causa una condizione pericolosa - ritenzione urinaria acuta, che richiede cure mediche immediate.

Le frequenti infezioni del tratto urinario possono indicare il cancro alla prostata. Con l'età, aumenta la probabilità di danni alle metastasi degli organi vicini. In molti casi, il disturbo non pretende di essere nulla e le metastasi vengono rilevate durante un esame urologico pianificato.

Minzione dolorosa aumenta con la crescita di un tumore maligno e metastasi delle sue cellule nel tessuto degli organi vicini.

L'aspetto del sangue nelle urine dipende dal grado del processo del tumore. La sua presenza costante nelle analisi indica trascuratezza del processo e presenza di metastasi nelle ossa. Nel caso del cancro alla prostata, l'ematuria può comparire improvvisamente.

Il processo di metastasi ad altri organi nel carcinoma della prostata

Il carcinoma della prostata con metastasi ha un quadro clinico particolare, che è caratterizzato da cambiamenti nel tessuto osseo. I medici hanno scoperto che le metastasi nel cancro possono verificarsi in due tipi: lesioni osteoblastiche e alterazioni osteolitiche nelle ossa.

Con i cambiamenti osteoblastici nel tessuto, si verifica un aumento della quantità di sostanze minerali, durante il processo osteolitico vengono lavati fuori dal corpo e aumenta la probabilità di fratture. Le cellule che formano il cancro alla prostata hanno un duplice scopo: possono contemporaneamente distruggere o stimolare il processo di divisione delle cellule del tessuto osseo.

Il processo di distruzione degli organi da parte di un tumore si verifica a causa della migrazione cellulare lungo i canali del sangue e linfatici, con ulteriore penetrazione nei tessuti di molti organi. Le metastasi nelle ossa influenzano le caratteristiche funzionali degli organi nel corpo umano.

Nel processo di crescita di un tumore maligno, le cellule sane sono sostituite da cellule tumorali, si verificano formazioni ossee simili a tumori. La composizione del tessuto cambia completamente, aumenta la quantità di calcio, sodio, magnesio e fluoro. Le metastasi influenzano il lavoro del midollo osseo rosso: il numero totale di globuli rossi, piastrine e cambiamenti dei leucociti. Più spesso di altri organi con metastasi in un tumore della prostata, la colonna lombare è interessata, molto meno spesso il femore o la regione toracica.

Manifestazioni cliniche di lesioni da metastasi di organi e tessuti del corpo

Molto spesso, il cancro alla prostata con metastasi si sviluppa asintomaticamente nelle prime fasi del processo maligno. La maggior parte degli uomini che soffrono della presenza di cancro alla prostata, notano la comparsa di dolore di varia intensità nel lombare o nelle ossa, meno spesso c'è una disfunzione nella parte del corpo dove ci sono tessuti penetrati dalle metastasi.

La lesione del midollo spinale con un tumore maligno provoca alcuni cambiamenti nella colonna vertebrale. Il dolore diventa insopportabile con movimenti, carichi, si sviluppa lungo i tronchi nervosi. Si sviluppa un disturbo nella forma di intorpidimento; hypostezii osservato nell'addome. Il dolore nel terzo inferiore della schiena è insopportabile, dolente, carattere di ripresa.

Il processo di minzione è disturbato e in alcuni pazienti si sviluppano sintomi che corrispondono ad un aumento del contenuto di ioni di calcio nel plasma sanguigno. Il paziente ha sintomi acuti di sete, aumenti di nausea, può verificarsi affaticamento e scompare l'appetito.

A seconda della posizione del tumore, il paziente ha la gamba sinistra o destra intorpidita. A seguito della perdita di sensibilità nell'organo interessato, il dolore si manifesta rapidamente. Le metastasi ossee si trovano nelle mandrie successive della malattia.

Metastasi per il cancro alla prostata nell'anca e nelle ossa pelviche

Nel 20% dei pazienti con tumori maligni della prostata, le metastasi colpiscono il femore o le ossa, formando una pelvi grande e piccola di una persona. Con una tale lesione, sono significativamente distrutti. Il paziente difficilmente si muove senza assistenza, qualsiasi carico sulla gamba interessata provoca forti dolori. Il movimento è possibile solo con l'aiuto di una canna o camminatori. A causa del suo fallimento, il paziente sviluppa la fobia sociale.

Il complesso pelvico è affetto da metastasi molto meno frequentemente rispetto alle ossa degli arti. Le cellule cancerose aliene distruggono il tessuto osseo, causando la sua mineralizzazione, l'equilibrio di fosforo, rame e cambiamenti di calcio. Le gambe del paziente diventano sensibili al freddo, nei luoghi di formazione del tumore la pelle è di colore pallido, secca al tatto, poi si ha dolore alle gambe o si manifestano crampi muscolari.

Il dolore è molto forte, si verifica qualche tempo dopo l'inizio della camminata, non va via dopo un periodo di riposo. Spesso, fratture patologiche possono comparire nella regione delle spalle degli arti superiori. La loro presenza indica la presenza di metastasi nelle ossa. Il cancro alla prostata con metastasi nelle ossa degli arti superiori forma un dolore in costante aumento che diventa insopportabile di notte.

L'aumento dell'ipercalcemia si insinua inosservato: ci sono già cambiamenti nelle ossa, ma molto più tardi c'è un disturbo nel lavoro degli organi vicini. In un paziente con carcinoma della prostata, la metastasi contribuisce a:

Metodi moderni di diagnosi delle metastasi nella colonna vertebrale e nelle ossa

Il cancro alla prostata non è per niente chiamato il "nemico invisibile". Si sviluppa per un lungo periodo e, sullo sfondo, i processi di deformazione e distruzione del tessuto osseo accelerano. Con i suoi problemi, l'uomo si rivolge a un oncologo. Su questo specialista dipende dall'adozione tempestiva di misure per la diagnosi e il trattamento del cancro alla prostata con metastasi ossee. La malattia "matura" per molto tempo.

Il dolore osseo può manifestarsi dopo 10 anni di malattia. La diagnosi della malattia inizia con l'esame radiologico e la terapia con radioisotopi. Allo stesso tempo, uno specialista applica test di screening per identificare le persone con fattori di rischio per lo sviluppo di cancro alla prostata con metastasi ossee.

Negli uomini con carcinoma della prostata, i test possono rilevare una qualche forma di tumore. Uno dei metodi più efficaci per la diagnosi del cancro con metastasi è la biopsia. Piccoli pezzi di tessuto vengono selezionati per confermare la presenza o l'assenza di un tumore nella prostata. In un esame transrettale, il medico determina la posizione della biopsia desiderata.

La ricerca non è molto accurata, perché non fornisce una risposta diretta alla domanda sulla natura del tumore. Il carcinoma della prostata con metastasi viene determinato utilizzando un antigene prostatico specifico, la cui velocità indica la dimensione della neoplasia. Con livelli di antigene fino a 20 ng / ml, le metastasi non si sono formate nel tessuto osseo o in altri organi. La presenza di antigene superiore a 40 ng / ml indica massicce metastasi di un tumore.

Le fluttuazioni nel livello di anticorpi indicano l'efficacia della terapia o la recidiva della malattia. Avendo trovato l'antigene sopra i 20 ng / ml, lo specialista prescrive un test per le metastasi. Dopo l'esame a raggi X, è possibile determinare se il sistema osseo è affetto dalla malattia.

Trattamento del cancro alla prostata dopo aver stabilito la sua metastasi ad altri organi

Recenti studi hanno dimostrato che il trattamento del cancro deve essere selezionato tenendo conto di fattori quali:

  • età del paziente;
  • fasi del cancro;
  • condizione generale del paziente;
  • rischio di terapia.

Trattamento completo con l'uso di tattiche di attesa o radioterapia. Con l'osservazione attiva, uno specialista monitora lo sviluppo del cancro, ne esamina la progressione, al fine di determinare con precisione l'inizio del trattamento. L'intervento chirurgico comporta la rimozione della ghiandola prostatica.

Allo stesso tempo, escono le navi vicine e i dotti spermatici. Questo tipo di trattamento prolunga notevolmente la vita del paziente, riducendo la probabilità della ricorrenza della malattia. La chirurgia è controindicata negli anziani.

Quando si esegue il trattamento con l'uso della radioterapia, il tumore viene distrutto con l'aiuto di raggi diretti a distanza. Con il trattamento ormonale, il medico rimuove chirurgicamente i testicoli, al fine di sospendere la produzione di ormoni sessuali maschili. Algoritmo per il trattamento del cancro localizzato comporta:

  • sorveglianza attiva;
  • esposizione a distanza;
  • brachiterapia;
  • rimozione della ghiandola prostatica.

I trattamenti radicali sono più efficaci. Sono somministrati a uomini sotto i 65 anni con un livello di antigene prostatico specifico di 10 ng / ml. Tutti i pazienti con cancro alla prostata e metastasi si formano in 3 gruppi a rischio in termini di tasso di sopravvivenza.

Negli uomini ad alto rischio, il tenore di vita aumenta con l'uso del trattamento ormonale, ma aumenta anche il numero di effetti collaterali. Nei pazienti con carcinoma della prostata limitato, vengono applicati nuovi trattamenti. Dopo la rimozione del tumore, il livello di antigene PSA scende a 0. La recidiva del tumore con metastasi viene trattata a seconda delle malattie associate e dei dati di ricerca. Nominato per il trattamento di:

  • terapia androgena;
  • criochirurgia;
  • rimozione della prostata.

Nel trattamento del cancro alla prostata, gli effetti collaterali possono apparire sotto forma di:

  • disfunzione erettile;
  • incontinenza urinaria;
  • malessere generale;
  • sanguinamento.

Il cancro alla prostata ha una buona prognosi e le probabilità di sopravvivenza sono massime, nel 91-95%.

Il trattamento del cancro alla prostata con metastasi offre a molti pazienti la possibilità di aumentare la loro aspettativa di vita.

Cancro alla prostata: sintomi e caratteristiche generali

La prostata è la ghiandola principale dei genitali maschili. Si trova sotto la vescica attorno all'uretere. Questa ghiandola attiva gli ormoni sessuali maschili - gli androgeni e produce circa il 30-40% della componente liquida dello sperma.

Allo stesso tempo, è responsabile non solo della consistenza sessuale maschile, ma anche, grazie al suo tessuto muscolare, per regolare il lume dell'uretra e controllare la minzione.

Le cause del cancro alla prostata non sono ancora state identificate clinicamente, ma la maggior parte dei ricercatori concorda sul fatto che ci sono ancora alcuni prerequisiti per l'insorgenza del cancro alla prostata, i cui sintomi non si manifestano quasi nella forma iniziale della malattia.

Sfortunatamente, nel decennio e mezzo precedente, c'è stata un'epidemia di malattie della prostata nel mondo e, allo stesso tempo, una malattia così terribile come il cancro alla prostata. Questo tipo di oncologia occupa il secondo posto tra le malattie del cancro negli uomini, secondo solo allo sviluppo di formazioni oncologiche nei polmoni, che aumentano anche il loro numero registrato.

Queste ragioni possono includere:

  • Età matura del paziente - dopo 50-55 anni, il cancro alla prostata viene rilevato cinque volte più spesso rispetto a prima di questa età.
  • Attività professionali legate alla saldatura, all'industria della gomma o ad altre industrie in cui esiste il rischio di grandi quantità di cadmio nel corpo.
  • Malnutrizione, tra cui una grande quantità di carne rossa, grassi, cibi geneticamente modificati e la minima quantità di fibre.
  • Parenti in linea retta, anche affetti da cancro alla prostata. Soprattutto ha rivelato una tale relazione nei gemelli.
  • Fumo e uso frequente di alcol.
  • Insuccesso sessuale.
  • L'uso di prodotti contenenti grandi quantità di ormoni femminili.
  • Abuso di varie droghe, specialmente antibiotici.

La diagnosi di "carcinoma", cancro alla prostata, i cui sintomi possono non manifestarsi in appena un decennio, viene spesso rilevata per caso, rivelando lo sviluppo di un tumore quando il paziente si rivolge a un medico per una ragione completamente diversa.

Questa è l'astuzia di questo tipo di tumori maligni: solo un urologo può rivelare segni di malattia nelle prime fasi del cancro alla prostata durante un esame, dal momento che all'inizio del processo oncologico, questo disturbo è asintomatico. L'insorgenza di dolore caratteristico, sangue nelle urine o eiaculato, una brusca diminuzione di peso, temperatura e altri sintomi del cancro alla prostata indicano un'alta prevalenza di cancro oltre la ghiandola, germinazione delle metastasi ossee, polmoni e danni ad altre parti del corpo di un uomo.

I sintomi del cancro alla prostata come lo sviluppo di un tumore localizzato:

  • Frequente e piuttosto inattesa e forte voglia di urinare, soprattutto attivata di notte.
  • Minzione urinaria per urinare.
  • Flusso urinario non uniforme e delicato.
  • Uno sforzo per urinare.
  • Sensazione di una vescica vuota anche dopo la minzione.
  • Perdita di urina durante lo sforzo fisico, tosse grave.
  • Incontinenza urinaria

I sintomi del cancro alla prostata come processo tumorale localmente avanzato:

  • Dolore durante la minzione.
  • Brucia al momento dell'eiaculazione.
  • La presenza di sangue nelle urine e eiaculare.
  • Mancanza di urina o quantità minima di urina escreta (fino a 50 ml al giorno).
  • Gonfiore e aumento dei reni a causa di una violazione totale o parziale del deflusso di urina nella vescica.
  • Insufficienza renale.
  • Dolore sordo, dolente e persistente all'inguine e all'addome inferiore, aggravato da deambulazione e carichi di energia.
  • Impotenza maschile

I sintomi del cancro alla prostata con metastasi:

  • Perdita di peso acuta o prolungata, ma costante.
  • Dolore sordo nelle ossa, più spesso localizzato nelle costole e nella colonna vertebrale.
  • Lo sviluppo dell'osteoporosi è la fragilità ossea.
  • Paralisi parziale o completa
  • Deperimento estremo del corpo, anche con una buona alimentazione e buone condizioni di vita.
  • Gonfiore delle gambe dovuto a linfedema. In rari casi, si registra gonfiore dello scroto e dei genitali.
  • Difficoltà a respirare con metastasi polmonari.
  • Ridotta concentrazione di emoglobina nel sangue.

Il cancro non è una condanna a morte! La medicina moderna tratta perfettamente i tumori della prostata, soprattutto se vengono diagnosticati nelle prime fasi della malattia. Ecco perché sono necessari esami preventivi sistematici, soprattutto per gli uomini dopo cinquanta anni, quando aumenta il rischio di questa pericolosa malattia.

Per determinare la presenza e l'estensione della diffusione di un tumore in ciascun caso, vengono utilizzati numerosi metodi: determinazione del PSA, varie analisi, studio delle dimensioni e possibile violazione dei confini degli organi mediante ultrasuoni e risonanza magnetica.

Avendo studiato i sintomi, la patogenesi e l'eziologia della malattia, sulla base della classificazione degli indicatori della scala di Glisson e dei dati di gradazione istologica, il medico curante determinerà lo stadio e il tipo della malattia e quindi prescriverà un trattamento corrispondente alla malattia identificata.

Può essere rappresentato da metodi quali:

  • Chirurgia.
  • Terapia ormonale
  • La chemioterapia.
  • Terapia medica
  • Radiazioni della ghiandola prostatica - utilizzato sia nella fase iniziale che in quella finale del trattamento del cancro alla prostata.

Un fattore serio nel prevenire il ripetersi del cancro alla prostata e il prolungamento della remissione (e semplicemente il miglioramento della qualità della vita nelle fasi iniziali e finali della morbilità) è un normale stile di vita sano, che spesso dimentichiamo: passeggiate sistematiche, corretta alimentazione e elevato apporto di frutta e verdura, rifiuto delle cattive abitudini.

Ora ci sono molte cliniche specializzate in malattie oncologiche. Tra questi, i migliori, a giudicare dalle recensioni e dal numero di pazienti sopravvissuti, sono le cliniche di Mosca, Germania, Israele e Kiev in Ucraina.

Molte ricette e medicine tradizionali, utilizzate dai pazienti per il trattamento del cancro alla prostata e basate su frequenti visite a bagni e bagni turchi, trattamento con soda, dosi di vitamine, fame, varie erbe, come cicuta e celidonia, non sono clinicamente giustificate. In questo caso, la mancata osservanza del processo di trattamento prescritto da un medico può costituire una minaccia di successiva diffusione del cancro e causare deterioramento e metastasi. Le conseguenze di un rifiuto totale del trattamento clinico nella direzione della medicina tradizionale causano il più delle volte disabilità o morte del paziente.

Qual è la differenza tra i sintomi del cancro alla prostata negli uomini dai sintomi di malattie simili?

I sintomi del cancro alla prostata negli uomini sono molto simili ai sintomi di malattie come:

  • L'adenoma della prostata è un ingrossamento della prostata benigno. In entrambi i casi di malattia, i pazienti lamentano sintomi comuni:
    • Minzione difficile
    • Flusso urinario debole irregolare, forse anche interrotto.
    • Uno sforzo per svuotare la vescica.
    • Frequente voglia di urinare.
    • Periodicamente falso desiderio di urinare.
    • Pienezza della vescica anche dopo lo svuotamento.
    • Infezioni ricorrenti del tratto urinario.
  • La prostatite è un'infiammazione della prostata. Queste malattie sono caratterizzate da tali manifestazioni esterne comuni come:
    • Minzione frequente in porzioni piccole e medie.
    • Minzione frequente, soprattutto di notte.
    • Dolore o bruciore nel processo di minzione, meno spesso durante l'eiaculazione.
    • La presenza di tracce di sangue nelle urine o eiaculato.
    • Scarica infiammatoria dall'uretra.

I sintomi esterni del cancro alla prostata negli uomini all'inizio della malattia sono molto simili ad adenoma prostatico e prostatite.

E solo andando al 3 ° e 4 ° stadio, rimangono gli stessi, ma aggiungono anche un serio esaurimento del corpo e una grande quantità di perdita di peso, pur mantenendo uno stile di vita normale e senza ridurre la dieta, e spesso aumentandola.

È questo straordinario cambiamento nella loro condizione che nella maggior parte dei casi rende gli uomini rivolti a un urologo, ahimè, spesso già nel momento in cui le metastasi si diffondono attraverso il corpo del paziente.

Ghiandola prostatica metastatica (cancro): i sintomi in questo caso saranno espressi nel dolore in quelle aree in cui il tumore si è metastatizzato.

Prima di tutto, questi sintomi del cancro alla prostata negli uomini scompaiono (il trattamento è già in corso o è stato eseguito), come difficoltà a urinare (soprattutto se si è eseguita una prostatectomia), frequente desiderio di svuotare la vescica, ristagna l'urina, dolore durante la minzione e sangue nelle urine.

Il corso della malattia del cancro alla prostata: sintomi e proiezioni

Come sapete, ci sono solo quattro fasi del cancro alla prostata, ognuna delle quali si manifesta con determinati sintomi e prognosi.

Sintomi e prognosi del carcinoma della prostata:

  • Il primo stadio del carcinoma della prostata è sintomatico, può essere rilevato solo dopo aver superato un esame clinico corrispondente. Se rilevato in questa fase iniziale, viene fornita una previsione di recupero completo.
  • Il secondo stadio del cancro alla prostata - i sintomi non si manifestano ancora, ma con una scansione delle dita si può già trovare un nodo nel corpo della prostata e, dopo una biopsia, rivelare lo sviluppo del cancro. In questo caso, la prognosi della sopravvivenza postoperatoria è di 10-15 anni di vita.
  • La terza fase del cancro alla prostata - a partire dalla terza fase, i sintomi del cancro stanno iniziando a manifestarsi attivamente. Gli uomini hanno problemi a urinare (frequente stimolo, incapacità di svuotare completamente la vescica, sforzo di urinare, debole flusso intermittente e perdita di urina dopo il completamento), dolore durante la minzione e l'eiaculazione, tracce di sangue nelle urine e sperma, l'impotenza sessuale maschile si sviluppa, si sviluppa gonfiore. In questa fase dello sviluppo della malattia, il tumore si estende oltre la ghiandola prostatica, il che complica enormemente il trattamento. Di conseguenza, la prognosi di sopravvivenza peggiora e in media cinque anni di vita nel periodo postoperatorio.
  • La quarta fase del cancro alla prostata - le metastasi nel carcinoma della prostata (i sintomi sono caratteristici per il 99% dei pazienti) si trovano nei polmoni, ossa, il più delle volte nelle costole, il bacino e della colonna vertebrale, molto meno nel fegato e il cervello, si sviluppa l'osteoporosi, anemia e reni insufficienza, i pazienti sono tormentati dai più forti dolori persistenti, spesso si sviluppa la paralisi. La prognosi in questa fase della malattia è estremamente sfavorevole. Non esiste più una cura per la parola.

Come determinare i sintomi del cancro alla prostata?

Sfortunatamente, solo le metastasi nel cancro alla prostata (i sintomi non si manifestano affatto nel caso travolgente fino a quando il tumore non lascia la ghiandola) rendono chiaro che sta accadendo qualcosa di brutto nel corpo. Dovresti essere allertato dall'aumento dei viaggi nella toilette, dall'applicazione della forza per svuotare la vescica, dal dolore durante la minzione e l'eiaculazione e dal cambiamento del colore dell'urina al rosa - questi sono i primi sintomi del cancro alla prostata.

Quali sono i sintomi del cancro alla prostata negli anziani?

Il cancro alla prostata, indipendentemente dall'età del paziente, passa con gli stessi sintomi. Questi sono problemi urinari, bruciore e dolore durante la minzione, presenza di sangue nell'eiaculato e nelle urine, dolore nell'addome inferiore e deterioramento generale della condizione.

Dolore al cancro alla prostata - cosa fare?

Il dolore in questo caso è dovuto al fatto che il tumore troppo cresciuto e le sue metastasi esercitano una pressione su altri organi e ossa. Gli antidolorifici convenzionali sono inefficaci qui. Si consiglia di consultare il proprio medico che prescriverà la medicina giusta per voi.

Dove sono i dolori del cancro alla prostata?

I dolori sono solitamente concentrati nell'addome, nell'osso sacro e nei fianchi. Nelle fasi successive della malattia, quando il tumore si metastatizza fino all'osso, il dolore si concentra anche nelle aree colpite.

C'è la febbre nel cancro alla prostata?

Sì, per questa malattia è un sintomo abbastanza comune.

Come si manifesta il cancro alla prostata?

Il decorso del cancro alla prostata si manifesta più spesso solo nella terza fase del suo sviluppo. Un uomo ha dolore durante la minzione e l'orgasmo, è molto più spesso e con grande sforzo svuota la sua vescica. Di solito, questi sintomi sono sufficienti per consultare uno specialista e registrarsi con ulteriori osservazioni e trattamenti.

Nel caso della diagnosi di cancro alla prostata, molti uomini hanno immediatamente una domanda su dove trattarlo e quanto costerà. I centri di oncologia si trovano in tutte le regioni della Russia. A giudicare dalle recensioni dei pazienti sui forum su Internet, i migliori di loro sono a Mosca, San Pietroburgo, Saratov e Nizhny Novgorod.

In media in Russia, escluse analisi, diagnosi e consultazioni:

  • Radioterapia - 26000-40000 rubli.
  • Rimozione chirurgica del tumore - 22000-47000 rubli.
  • Il corso di chemioterapia - 200000-350000 rubli.

Dolore nel cancro della prostata. Domanda da Valentine.

contenuto:

test è stato diagnosticato con cancro alla prostata 4 cucchiai. nel giugno 2013, PSA era più di 100, ha fatto orchestrectomia bilaterale e nella forma di trattamento è stato prescritto Bicalutamide 50 mg., anestetici Tramadol. All'inizio di settembre 2014, il medico ha cambiato il dosaggio di Bicalutamide a 150 mg. Dopo un po 'il dolore è aumentato e la gamba sinistra si è gonfiata dall'articolazione del ginocchio a quella inferiore. Cosa si può fare e come alleviare il dolore?

Il tumore della prostata è un tumore abbastanza ben curabile, anche nella fase 4 (germinazione del tumore negli organi adiacenti, linfonodi regionali e / o metastasi a distanza). In questo caso il trattamento non è operativo, poiché è impossibile rimuovere radicalmente il tumore, di solito vengono utilizzati la terapia ormonale più la chimica e il trattamento con radiazioni.

Trattamento ormonale dello stadio del cancro alla prostata 4

Nel caso del vostro parente, viene eseguita un'orchettectomia bilaterale (rimozione di entrambi i testicoli) - un analogo della castrazione chimica, che riduce quasi a zero la produzione di testosterone. Il testosterone e i suoi metaboliti tossici (diidrotestosterone) stimolano la divisione delle cellule della prostata, aumentando il tumore e le metastasi, causando la formazione di nuovi. Il 90% del testosterone si forma nei testicoli, i restanti 10 - nelle ghiandole surrenali.

La castrazione chirurgica è un'operazione abbastanza semplice che riduce il testosterone nel sangue in 3-12 ore, combinato con complicazioni di anestesia, sanguinamento e infezione (abbastanza raro).

C. castrazione chirurgica spesso farmaco combinato per sopprimere completamente la sintesi di testosterone nelle ghiandole surrenali, a questo scopo, antiandrogeni - Bikalutimid farmaco steroideo che blocca i recettori degli androgeni in organi e tessuti.

Il farmaco è abbastanza ben tollerato, può causare effetti tipici anti-androgeni: diminuzione della libido e della potenza, perdita di capelli, le allergie, ginecomastia, vampate di calore, osteoporosi, anemia, perdita di massa muscolare, l'obesità, l'edema, stanchezza e depressione, diarrea e nausea, problemi al fegato, è aumentato livelli di zucchero nel sangue, dolore non specifico. Un dosaggio di 150 mg è comune per il carcinoma della prostata non metastatico localmente avanzato.

Tramadolo - un analgesico oppiaceo serie non narcotico, non-dipendenza, ma ha effetti collaterali degli oppioidi: intestinale, vertigini, secchezza delle fauci, palpitazioni, collasso e caduta della pressione sanguigna.

Sintomi durante il trattamento

Il fatto che il dolore si intensifichi è di solito un sintomo della progressione del tumore, nuove proiezioni metastatiche, ma qui è necessario il consiglio di un oncologo. Un nuovo sintomo - gonfiore della gamba sinistra dal basso verso il basso - non è caratteristico né del tramadolo né del bicaluminimide. Questa è probabilmente la trombosi venosa, che è caratteristica di tutti i processi oncologici (trombosi come sindrome da paracancrosi nel cancro) e una diminuzione dei livelli di testosterone. Oncologo di consultazione, ultrasuoni con vene doppler degli arti inferiori, coagulogramma di sangue sono necessari. Altri antidolorifici nomina anche oncologo, l'inefficacia di tramadolo nominato prosidol, patch buprenorfina hanno un buon effetto con fentanil - dyurogezik, fendiviya, fentandol, dolorfin, lunaldin (azione di tre giorni della patch, il costo per un mese 4000-10000 rubli). Tutti questi farmaci sono narcotici e scaricati da un medico!

Una buona serie di stupefacenti anestetici con flupirtina (Katadolon) non narcotici, che viene assunta 1-2 capsule fino a tre o quattro volte al giorno, non più di 2 settimane.

prospettiva

Sopravvivenza a cinque anni nella fase 4 del cancro della prostata - dal 50-60% in assenza di metastasi a distanza al 30% se presente, per un totale di 6-7 anni.

Metastasi e dolore al cancro alla prostata

Il cancro della prostata è un tumore che inizia con la formazione di un tumore maligno nella ghiandola prostatica. A questa malattia la metastasi, che penetra negli organi vitali, è distruttiva. La morte per cancro alla prostata si verifica nella maggior parte dei casi, ma la ragione di questo è solo la diagnosi tardiva. Spesso il tumore si sviluppa lentamente, ed è possibile rilevarlo nel tempo. Molti uomini anziani muoiono completamente per altre cause, avendo già il primo o il secondo stadio del cancro alla prostata. La presenza o l'assenza di malattie infiammatorie della prostata non influisce sulla probabilità di cancro.

Il cancro alla prostata è una malattia degli uomini più anziani, poiché con l'invecchiamento questa ghiandola è soggetta a iperplasia. Il terreno su cui si verifica il cancro è un brusco cambiamento nei livelli ormonali. Tuttavia, l'accumulo di sostanze cancerogene nella vita, in particolare il cadmio, è di grande importanza. La maggior parte di questa sostanza entra nel corpo con fumo di tabacco e, se il lavoro comporta la saldatura di metalli o batterie, l'intossicazione dal cadmio rappresenta un pericolo professionale.

I primi sintomi del cancro alla prostata possono essere la difficoltà a urinare e l'impulso non autorizzato a svuotare la vescica. I sintomi all'inizio sono molto simili all'adenoma. Un paziente sospettato di avere un adenoma della ghiandola della prostata deve assolutamente essere testato per la presenza di un antigene prostatico specifico nel sangue. Questo è l'unico marker che compare prima delle manifestazioni cliniche della malattia.

Quando il cancro si diffonde agli organi e ai tessuti vicini, il dolore nell'addome, nella parte bassa della schiena, nel perineo, nell'incontinenza urinaria o viceversa, sarà disturbato dalla mancanza della capacità di svuotare la vescica. Ci possono essere sangue o altre impurità nelle urine e nelle feci, dolore durante la minzione. Con la sconfitta del retto la sedia è rotta: stitichezza o incontinenza, scarico involontario di gas. Dolore disturbato nel perineo.
Sintomi comuni: perdita di appetito, perdita di peso, pelle pallida, debolezza, apatia.

A causa dell'elevato numero di sintomi non specifici che si manifestano già nella fase III - IV, il cancro alla prostata è considerato una malattia asintomatica. È importante sottoporsi a esami preventivi.

L'ispezione inizia con un esame digitale del retto. Se vengono rilevate fughe e protuberanze sulla superficie della ghiandola prostatica, si sospetta un processo benigno o maligno.

Per la visualizzazione mediante trasduttore ultrasonico rettale. Ecco come viene valutata la struttura e le dimensioni della ghiandola.

Un esame del sangue per l'antigene prostatico specifico (PSA) non è specifico per il cancro, ma consente di trarre conclusioni sulla proporzione della probabilità di un processo maligno, basata su un'analisi quantitativa e un'analisi del rapporto tra antigene legato e non legato. Questo studio è adatto per lo screening.

La diagnosi di cancro alla prostata può essere confermata solo da una biopsia della ghiandola. Parti di tessuto da sigilli, aree con una struttura normale, sono esaminate al microscopio. Con un livello costantemente elevato o crescente di PSA e l'assenza di cellule atipiche nella biopsia, la biopsia viene ripetuta una o due volte ad intervalli regolari.

Oltre alle fasi secondo la classificazione TNM in oncologia, il cancro alla prostata è classificato secondo il punteggio di Gleason. Il grado di aggressività è determinato su una scala da 2 a 10: 2-6 - bassa aggressività, 7 - media, 8-10 - alta aggressività del cancro. Per ottenere i valori desiderati, utilizzare una tabella con cinque settori, che mostra schematicamente il possibile grado di cambiamento delle cellule nella ghiandola. In ciascuno dei cinque settori, le cellule sono rappresentate schematicamente in quanto maligne. Queste immagini vengono confrontati con le cellule in campioni di tessuto, che sono stati ottenuti mediante biopsia zhelezy.Vyvod ordine basato sui due campioni cellulari più comuni: Camera due settori in cui le cellule sono raffigurati con campioni simili sono sommati per dare il numero Gleason. Questo numero indica il grado di cancro alla prostata, ma non solo l'importo è importante, ma anche i singoli due valori, il loro ordine nella conclusione. Il primo valore - i modelli che dominano, il secondo - sono comuni, ma meno spesso il primo. Cioè, se si trovano le celle dei settori 4 e 2, il numero di Glisson sarà 6, ma questo indica un cancro più aggressivo rispetto al caso in cui si trovano cellule dei settori 2 e 4, con lo stesso numero totale. Se, con la somma di 4 + 2, sono stati trovati campioni isolati di cellule del settore 5, il tumore è considerato ancora più aggressivo.

La moderna diagnostica dell'aggressività del cancro alla prostata può anche includere un esame del sangue per endolgin - una sostanza che si trova nel sangue in determinate quantità mentre il processo del tumore si diffonde oltre la ghiandola. I dati di questa analisi consentono di diagnosticare e pianificare in modo più accurato il trattamento, prevenendo le metastasi diffuse.

Le fasi del cancro nel sistema TNM caratterizzano il processo in base alle dimensioni del tumore e alla presenza / prevalenza delle metastasi. A seconda della gravità della malattia, ci sono quattro fasi. Il primo e il secondo stadio del cancro alla prostata sono limitati solo ai limiti della ghiandola, spesso asintomatici. Il terzo e il quarto - la diffusione del tumore agli organi vicini o lontani (metastasi).

Metastasi e dolore oncologico

Le prime metastasi nel carcinoma della prostata compaiono nei linfonodi nel collo vescicale e nelle vescicole seminali. La presenza di cellule tumorali in questi organi indica l'inizio della terza fase del cancro. Nelle vescicole seminali, sono portati con il flusso sanguigno, nei linfonodi con linfa. L'ulteriore diffusione del tumore copre gli organi pelvici, il fegato, il tessuto osseo. Nelle metastasi agli organi molli, il dolore può manifestarsi solo quando sono colpiti vasi o dotti di grandi dimensioni, così come le aree delle fibre nervose.

Le caratteristiche di un tumore maligno della prostata sono che è relativamente presto per dare metastasi ossee. Le ossa pelviche sono le prime a soffrire, quindi la spina dorsale, le costole e le ossa dell'anca. Il dolore grave si verifica quando il cancro si diffonde all'osso. Il dolore pelvico è un sintomo allarmante che parla dell'ultimo stadio del cancro. Oltre al dolore, le metastasi rendono fragili le ossa e possono deformare la loro forma.

Quando compare dolore cronico da metastasi, si consiglia di prescrivere immediatamente antidolorifici, spesso narcotici. Il desiderio del paziente di affrontare il dolore senza farmaci, o semplicemente di sopportarlo, può portare a un esaurimento fisico e mentale rapido.

La tomografia a risonanza magnetica viene utilizzata per identificare la prevalenza esatta delle metastasi. Questo metodo consente la visualizzazione di metastasi nei tessuti molli e nelle ossa. La scintigrafia è più economica e preferita nello studio delle metastasi ossee.

La prognosi è inversamente proporzionale all'aggressività del tumore e allo stadio in cui viene rilevato il cancro. I valori massimi sulla scala di Glisson e il terzo stadio indicano chiaramente una prognosi sfavorevole. Anche se il cancro aggressivo viene rilevato nel primo stadio, la probabilità di recupero è superiore all'80%.

Il cancro alla prostata, in generale, è considerato sfavorevole in termini di prognosi, perché nella maggior parte dei casi questa malattia viene diagnosticata nella terza o quarta fase. Una garanzia di una prognosi potenzialmente buona è un controllo regolare presso un urologo o un oncologo, con un'analisi obbligatoria per l'antigene prostatico specifico.

Non sai come scegliere una clinica o un medico a prezzi ragionevoli? Centro di registrazione unificato per telefono +7 (499) 519-32-84. Medici. Clinica.