Principale
Analisi

Gli antibiotici più efficaci per la prostatite acuta e cronica negli uomini

La necessità di una terapia antibatterica nella forma acuta di prostatite batterica con sintomi gravi è fuori dubbio.

Ma è consigliabile assumere antibiotici per l'infiammazione cronica e aspecifica della ghiandola prostatica? E c'è una differenza tra i gruppi di farmaci antibatterici nel trattamento della prostatite?

Nell'articolo parleremo di come trattare la prostatite negli uomini con antibiotici e quali sono le controindicazioni da ricevere. E sotto troverete una lista di antibiotici per la prostatite.

Antibiotici per la prostata negli uomini: è sempre necessario prenderli?

L'obiettivo del trattamento con la prostatite è di ripristinare la normale funzione della prostata e dell'uretra con l'eliminazione obbligatoria del patogeno. È per l'eliminazione del patogeno e il trattamento antibiotico è prescritto per la prostatite negli uomini.

Gli antibiotici sono assolutamente indicati per la prostatite infettiva batterica e cronica acuta, così come una terapia di prova per l'infiammazione della ghiandola prostatica.

Poiché il trattamento a lungo termine della prostatite con antibiotici ha un effetto negativo sul sistema immunitario, sugli organi digestivi, sul fegato e sui reni, il corso del trattamento non deve superare le 2 settimane.

Nell'infiammazione cronica della ghiandola prostatica, la terapia antibiotica ripetuta è possibile solo 6 settimane dopo il primo ciclo di trattamento.

I vantaggi del trattamento antibiotico per la prostatite negli uomini sono evidenti:

  • inibiscono la crescita di microrganismi patogeni nella ghiandola prostatica, nell'uretra;
  • prevenire lo sviluppo di complicazioni sullo sfondo della malattia (sterilità, uretrite, epididimite);
  • in caso di prostatite cronica impediscono lo sviluppo di esacerbazioni, che, se ripetute, sono spesso piene di complicazioni.

Tuttavia, se decidi di iniziare a trattare la prostatite con antibiotici a casa, ricorda che i farmaci antibatterici possono essere prescritti dopo la diagnosi di laboratorio della malattia, la ricerca sulla flora e il rilevamento del patogeno.

In caso di prostatite aspecifica (processo infiammatorio di eziologia sconosciuta), la terapia antibiotica non solo è inefficace, ma aumenta anche il rischio di sviluppare la disbatteriosi e può anche aggravare il decorso della malattia, innescando lo sviluppo della ghiandola prostatica micotica (fungina).

È anche importante e la scelta dell'antibiotico per il trattamento della prostatite negli uomini, la più attiva contro l'agente patogeno stabilito.

Inoltre, molti antibiotici non penetrano bene nella ghiandola prostatica, la loro concentrazione è insufficiente per l'esposizione ai batteri, di conseguenza, questi ultimi sviluppano resistenza a questo farmaco.

Nelle forme acute di prostatite, che si verificano con sintomi pronunciati: intossicazione del corpo, febbre, dolore nel perineo, incapacità e dolore della minzione, il necessario ciclo di trattamento della prostatite con antibiotici e la loro somministrazione endovenosa per raggiungere un'alta concentrazione del farmaco.

Negli ultimi anni, la resistenza dei batteri a determinati farmaci è aumentata drammaticamente, quindi prima di iniziare il trattamento con antibiotici per la prostatite negli uomini, è necessario esaminare il paziente per l'intero gruppo di malattie sessualmente trasmissibili e la flora patogena per determinare la resistenza di alcuni microrganismi a determinati farmaci.

Quali antibiotici per trattare la prostatite? Si distinguono i seguenti gruppi di farmaci antibatterici (i migliori antibiotici per la prostatite):

  1. Penicilline - ampicillina, amoxiclav, amosina, amoxicillina. In passato, tali antibiotici venivano utilizzati attivamente per l'infiammazione della prostata, con l'avvento dei più attivi farmaci antibatterici, hanno praticamente perso il loro significato clinico a causa dell'aumentato numero di batteri negativi resistenti alle penicilline.
  2. Tetracicline - vibromicina, tetraciclina, doxiciclina. Avere attività contro gonococchi, clamidia, micoplasmi. Spesso utilizzato nel trattamento della prostatite infettiva cronica causata dai patogeni di cui sopra.
  3. Macrolidi - eritromicina, josamicina, azitromicina, roxithromycin, claritromicina. Questi antibiotici hanno una prostatite con un ampio spettro di azione e bassa tossicità.
  4. Cefalosporine - cefotaxime, ceftriaxone, cefixime. Utilizzato attivamente nel trattamento di forme acute di prostatite batterica. Questi sono buoni antibiotici per la prostatite, hanno un ampio spettro di azione e un'alta attività contro i batteri patogeni.
  5. Fluoroquinoloni - ciprofloxacina, ofloxacina, lomefloxacina, levofloxacina. Spesso usato per il trattamento complesso dell'infiammazione cronica della prostata e nell'infiammazione acuta della ghiandola prostatica non complicata (efficacia fino al 100%). Possiede attività elevata e bassa tossicità (non violare la microflora intestinale).

Antibiotici per la prostatite negli uomini - i nomi, il regime di trattamento per la prostatite con antibiotici e lo spettro d'azione:

Iniezioni

Quale antibiotico è meglio per la prostata? Se si dispone di una forma acuta di prostatite batterica, con sintomi pronunciati di processi infiammatori, somministrazione intramuscolare di antibiotici del gruppo delle Cefalosporine - Cefotaxime, si raccomanda Ceftriaxone.

Questi farmaci penetrano efficacemente nei tessuti della ghiandola prostatica infetta ed eliminano il focus dell'infiammazione.

La somministrazione intramuscolare del farmaco viene effettuata rigorosamente da un medico nella clinica ambulatoriale una volta al giorno.

È vietato mettere a casa te stesso a casa.

Per sollievo di emergenza di sintomi in pazienti con un corso complicato di prostatitis affilato, le iniezioni endovenose della medicina Sumamed possono esser prescritte, di regola, in un ambiente ospedaliero.

Raccomandazioni per la terapia antibiotica

Quando si tratta di prostatite con antibiotici negli uomini, è necessario tener conto del loro effetto sulla spermatogenesi, pertanto è vietato pianificare il concepimento per 4 mesi dopo il corso del trattamento.

Raccomandazioni per il trattamento e il trattamento della prostatite negli uomini con farmaci antibiotici:

  1. Lo scopo del farmaco è effettuato rigorosamente dal medico e solo dopo i risultati della diagnostica di laboratorio.
  2. Se possibile, nella prostatite cronica, è più consigliabile assumere fluorochinoloni, che hanno un ampio spettro di attività, alta attività e bassa tossicità. Non alterano la microflora intestinale e hanno un effetto immunomodulatore.
  3. La durata del trattamento è determinata dal medico e rigorosamente rispettata.
  4. Durante l'assunzione di farmaci, è necessario astenersi da cibi grassi, eccessivamente salati, piccanti e dolci per alleviare il carico sul fegato. Se necessario, possono essere prescritti farmaci antistaminici.
  5. Dopo la terapia antibiotica, si consiglia di assumere eubiotics per normalizzare la microflora intestinale da 3 a 4 settimane.

Nel trattamento dell'infiammazione cronica e acuta della ghiandola prostatica, gli antibiotici sono solo una parte della terapia combinata, che comprende: assunzione di farmaci antinfiammatori e antidolorifici, fisioterapia, massaggio prostatico, fitoterapia. Efficace trattamento di sanatorio-resort di pazienti con prostatite cronica.

Qual è l'antibiotico più efficace per la prostatite? Tutti influenzano il corpo in modi diversi e in ciascuna sensibilità individuale, quindi è impossibile scegliere il meglio.

Controindicazioni

Il complesso di antibiotici per la prostatite è prescritto solo dal medico curante con la diagnosi stabilita e l'agente patogeno della malattia diagnosticata dalla diagnostica.

Con prostatite di eziologia sconosciuta, è vietato assumere antibiotici.

Poiché questo può solo aggravare il decorso della malattia.

L'assunzione di farmaci antibatterici è vietata per le persone che sono ipersensibili al principio attivo.

Questo vale anche per gli uomini con insufficienza renale e insufficienza epatica.

Questi pazienti devono prescrivere il trattamento della prostatite senza antibiotici. Per le malattie dell'apparato digerente, la terapia antibiotica viene effettuata sotto la supervisione di un medico.

naturale

In caso di prostatite batterica nella fase acuta, il trattamento con farmaci antibatterici è necessario e non ha metodi terapeutici alternativi. Per quanto riguarda gli antibiotici naturali per la prostatite, la medicina erboristica può essere indicata per la prostatite cronica come trattamento ausiliario.

Ora sai cosa gli antibiotici per la prostatite prendere. Ricorda, se i batteri sono l'agente eziologico della prostatite, la terapia antibiotica è l'unico trattamento efficace.

Tuttavia, al fine di ottenere un completo effetto curativo, è necessario un trattamento complesso, inclusi farmaci antinfiammatori, massaggio prostatico, fisioterapia e riflessologia.

Antibiotici per la prostata negli uomini

Se compare la prostatite, è probabile che sarà necessario un trattamento speciale. La malattia di una natura batterica si sviluppa in un terzo di pazienti. È necessario sopprimere la crescita dei batteri con l'aiuto di medicinali adatti. Gli antibiotici per la prostatite sono prescritti quando la diagnosi è confermata da una ricerca preliminare. Affinché il trattamento produca l'effetto desiderato, agendo sul corpo il più attentamente possibile, scegli i farmaci che ti aiuteranno meglio, scopri come prenderli e le potenziali minacce d'uso.

Benefici del trattamento antibiotico

La medicina moderna utilizza antibiotici per prostatite o altre malattie a causa delle loro capacità:

  • distruggere rapidamente la fonte della malattia ed eliminare l'infiammazione;
  • produrre sostanze che uccidono o bloccano la riproduzione di batteri e virus di grandi dimensioni, ma sono sicuri per le cellule del microrganismo;
  • agire quando applicato esternamente (supposte, unguenti) e con altri metodi di somministrazione: per via intramuscolare, per via orale, per via endovenosa;
  • combattere contemporaneamente con molti patogeni di malattie (antibiotici ad ampio spettro).

I principali gruppi di farmaci antibatterici utilizzati per la prostatite

Gli antibiotici sono una sostanza relativamente nuova, scoperta negli anni '20 del secolo scorso. Un ampio elenco di farmaci neutralizza i virus, aiutando a rimuovere le cause di prostatite e altre malattie. La diversa natura dell'impatto, le differenze nella struttura chimica hanno permesso di isolare diversi gruppi di antibiotici per la prostatite di natura batterica: cronica o acuta.

fluorochinoloni

Oggi i fluorochinoloni sono sintetizzati chimicamente. Le sostanze attive che influenzano diversi tipi di batteri trattano soprattutto la forma cronica della malattia. I prodotti a base di fluorochinolone vengono assorbiti nel tratto gastrointestinale il più rapidamente possibile. Da qui si muovono facilmente all'interno delle cellule di organi e tessuti, distruggono i batteri. I farmaci causano disturbi del tratto gastrointestinale e del sistema nervoso, allergie. In rari casi, osservano malattie dei reni, sistema muscolo-scheletrico, cuore, candidosi, colite. Quando viene prescritta la prostata:

tetracicline

La famiglia delle tetracicline comprende antibiotici ad ampio spettro, simili per composizione e proprietà. Hanno lo stesso meccanismo di influenza sui microbi, caratteristiche strette e completa resistenza crociata. Se un farmaco ha cessato di agire sul corpo, anche questi saranno inefficaci. Per raggiungere il risultato è meglio assumere farmaci con un diverso metodo di lavoro. Le tetracicline sono altamente attive contro i batteri che causano la prostatite, ma sono difficili da tollerare. Gli urologi prescrivono i seguenti farmaci per la prostatite:

penicilline

Le penicilline bloccano la sintesi del peptidoglicano, da cui viene costruita la parete cellulare batterica. Da questo muoiono. Il corpo dei mammiferi non produce peptidoglicano, quindi i farmaci sono sicuri per gli esseri umani, l'unica cosa che può essere incontrata, prenderli è un'allergia. I farmaci più comunemente utilizzati per la prostatite del gruppo della penicillina sono compresse:

cefalosporine

Il principio battericida delle cefalosporine è pericoloso per i microrganismi. Danneggia la parete cellulare e conduce alla morte. L'assorbimento dei farmaci di questo gruppo dal tratto gastrointestinale è debole (eccezione - "Cefalexina"). Irritano le mucose, causano allergie, disturbi ai reni, sono controindicati nel rischio di meningite. Usato per via intramuscolare. Gli antibiotici raccomandati per la prostatite sono:

macrolidi

Macrolidi - gli antibiotici meno tossici di origine naturale, che impediscono la crescita dei batteri. Questi farmaci sono usati raramente, in quanto non è stato dimostrato efficace. I pazienti tollerano bene la terapia con questi farmaci per la prostatite. I farmaci raramente contribuiscono all'emergere di allergie, non ci sono casi di depressione del fegato o dei reni, distruzione delle articolazioni, tessuto osseo, effetti tossici. Antibiotici per la prostatite infettiva:

Regime antibiotico per il trattamento della prostatite negli uomini

Per curare efficacemente un disturbo, è necessario fare una diagnosi che mostri il tipo di batteri che causano la malattia in un particolare paziente, la loro sensibilità ai farmaci. Sulla base dei risultati del test, il medico prende una decisione su come trattare la prostatite cronica o una forma acuta della malattia. Un complesso di procedure aiuterà ad alleviare l'infiammazione della ghiandola prostatica, se la malattia appare a causa dell'ingresso di batteri. Il regime di trattamento per la prostatite comprende:

  • prendere antibiotici per eliminare i batteri;
  • l'uso di farmaci per migliorare la circolazione sanguigna, ridurre il ristagno (compresse "pentossifillina");
  • aggiungendo antinfiammatorio - se avete bisogno di alleviare il dolore, riducendo il gonfiore della ghiandola (non steroide "Diclofenac", "Meloxicam", "Nimesulide" o il "Prednisolone" ormonale, "Prednisone", "Solyudrol")
  • sostanze che regolano il sistema immunitario ("Taktivin", "Timalin", "Levamisol");
  • vitamine A, B6, E, C;
  • oligoelementi: selenio, zinco, magnesio;
  • sedativi (Afobazol, Miaser);
  • erbe (mirtillo rosso, sambuco, erba di San Giovanni, consolida maggiore, verga d'oro);
  • massaggio prostatico - allevia l'infiammazione, allevia la secrezione stagnante;
  • esercizi fisici - stimolano la circolazione sanguigna.

Nella forma acuta di patologia

Il trattamento viene effettuato in ospedale o sotto controllo medico a domicilio. Vengono utilizzati i seguenti farmaci complessi: cefalosporine (Ceftriaxone, Cefotaxime), tetracicline (Rondomicina, Tetraciclina) e fluorochinoloni (Levofloxacina, Ofloxacina) con una diminuzione dell'infiammazione. Per un effetto rapido, un urologo può prescrivere due antibiotici.

Il risultato di terapia in infiammazione acuta, di regola, è immediatamente visibile, ma è assolutamente impossibile smettere di prendere le medicine. Completa il corso di 4 settimane e segui il dosaggio con precisione per prevenire il processo infiammatorio. Altrimenti, può trasformarsi in una forma cronica. Se segui rigorosamente tutte le raccomandazioni dell'urologo, la malattia scomparirà per sempre e non ritornerà.

Con prostatite cronica

La malattia di ghiandola cronica pigra è osservata molto più spesso. I periodi di calma sono sostituiti dalle esacerbazioni. La prostatite cronica è trattata? La prognosi è meno confortante rispetto al caso di infiammazione acuta. I risultati della terapia sono più deboli: la patologia modifica la struttura dei tessuti della ghiandola in modo che l'antibiotico non si soffermi su di loro per molto tempo. appuntamenti:

  1. I preparati sono prescritti, data la natura e il grado di sensibilità della microflora.
  2. I farmaci ad ampio spettro sono altamente efficaci, in particolare cefalosporine (Ceftriaxone) e macrolidi (Roxithromycin, Vilprafen, Azithromycin), fluorochinoloni (Norfloxacina, Ofloxacina).
  3. Il tasso minimo - un mese, tuttavia, spesso passa diversi cicli con interruzioni. È impossibile interrompere il trattamento quando si migliora la condizione: i cambiamenti possono essere ingannevoli.

Quali sono gli antibiotici più efficaci?

Per curare o ridurre la manifestazione di prostatite infettiva, seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico. Inizia il corso solo dopo la diagnosi, quando il medico ha compreso la natura della malattia. L'autotrattamento a casa è irto di conseguenze devastanti, interruzioni nel lavoro dei sistemi corporei. La tabella mostra l'elenco e i dosaggi di antibiotici popolari per la prostatite:

Prostatite cronica: trattamento antibiotico

Gli antibiotici sono assolutamente indicati per la prostatite batterica acuta, sono raccomandati per i pazienti con prostatite batterica cronica, compresa la prostatite latente, e possono essere usati come terapia di test per la prostatite infiammatoria non infettiva.

La prostatite acuta si presenta come una grave malattia infettiva con sintomi di intossicazione, intenso dolore al perineo, minzione compromessa; accompagnato da febbre. Tali pazienti hanno mostrato la somministrazione per via parenterale di cefalosporine di terza generazione (ceftriaxone) alla dose di 1-2 g / die. Nei primi giorni è consigliabile introdurre un antibiotico sotto forma di infusione endovenosa a goccia 1-2 volte al giorno; quando la temperatura si normalizza, puoi procedere all'iniezione intramuscolare del farmaco. Se necessario, è possibile combinare cefalosporine con farmaci chemioterapici a base di nitrofurano [furazidin (furamag)], aminoglicosidam e macrolidi in dosi standard. Allo stesso tempo viene effettuata una massiccia detossificazione e terapia antiinfiammatoria. La durata del trattamento antimicrobico per almeno 2 settimane, dopo di che al paziente viene raccomandato un ciclo di trattamento riparatore (terapia tissutale, vitamine, antiossidanti, agenti che migliorano la microcircolazione, ecc.) Per un periodo di 6 settimane. La domanda di intervento chirurgico è decisa individualmente. Fluorochinoloni [levofloxacina (floratsid), ciprofloxacina, ofloxacina (ofloksin)] può essere utilizzato come una terapia alternativa, ma solo dopo la semina sul micobatteri tubercolosi (MBT).

trattamento antibiotico di prostatite cronica totalmente mostrata al rilevamento di patogeni crescita microflora gonadi eksprimatah titoli di almeno 103 cfu tra un aumento del numero di leucociti in prostatico e / o piospermii.

È molto importante considerare attentamente la scelta degli antibiotici. In primo luogo, va tenuto presente che solo pochissimi farmaci antibatterici si accumulano in sufficiente concentrazione nel tessuto prostatico. Tra di loro alcuni fluorochinoloni (in primo luogo la levofloxacina, ciprofloxacina, ofloxacina, sparfloxacina), aminoglicosidi (per esempio, gentamicina), trimetoprim (ma alle condizioni della Russia ha un'applicazione limitata a causa l'elevato grado di resistenza alla microflora del tratto urinario), macrolidi ( azitromicina, claritromicina), tetraciclina. Considera i pro e i contro di questi gruppi di droghe.

Fluoroquinolone per prostatite batterica cronica

Buona farmacocinetica, alta concentrazione nel tessuto prostatico, buona biodisponibilità. Farmacocinetica equivalente per l'ingestione e la somministrazione parenterale (in ciprofloxacina, ofloxacina, levofloxacina, sparfloxacina). Ciprofloxacina e ofloxacina hanno una forma a rilascio prolungato - compresse con OD, che permettono al principio attivo di essere rilasciato uniformemente durante il giorno e quindi mantenere una concentrazione di equilibrio del farmaco. Levofloxacina (floracida), ciprofloxacina, sparfloxacina (soprattutto in associazione a infezioni intracellulari trasmesse sessualmente), e in misura minore, la norfloxacina deve essere considerata ottimale per la prostatite.

Tutti i fluorochinoloni hanno mostrato un'elevata attività contro patogeni tipici e atipici, tra cui Pseudomonas aeruginosa. Gli svantaggi includono foto e neurotossicità. In generale, i fluorochinoloni possono essere considerati come farmaci di prima linea nel trattamento di pazienti con prostatite cronica, ma solo dopo l'esclusione della tubercolosi.

  • levofloxacina (tavanic, floracid, elefloks) a 500 mg / giorno;
  • Ciprofloxacina (Cyprobay, Ciprinolo) a 500 mg / die;
  • ciprofloxacina (cyfran OD) a 1.000 mg / giorno;
  • Ofloxacina (OD di zanocina, ofloxina) a 800 mg / die;
  • Sparfloxacina (Sparflo) 200 mg due volte al giorno.

trimetoprim

Penetra nel parenchima prostatico. Insieme con le compresse, c'è una forma del farmaco per la somministrazione endovenosa. In condizioni moderne, i vantaggi del trimetoprim a basso costo. Tuttavia, sebbene il farmaco sia attivo contro i patogeni più significativi, non agisce su Pseudomonas spp., Alcuni enterococchi e alcuni membri del genere Enterobacteriaceae, che limita l'uso di questo farmaco in pazienti con prostatite cronica. Trimetoprim è disponibile in associazione con sulfametossazolo (400 o 800 mg di sulfametossazolo + 80 o 160 mg di trimetoprim, rispettivamente, la compressa del preparato combinato contiene 480 o 960 mg della sostanza attiva).

  • co-trimaxazolo (Biseptol 480) 2 compresse due volte al giorno.

tetracicline

Disponibile anche in due forme di somministrazione, altamente attivo contro la clamidia e il micoplasma, pertanto, la loro efficacia è maggiore nella prostatite cronica associata a malattie sessualmente trasmissibili. La doxiciclina (unidox solutab), che ha i migliori dati di farmacocinetica e tollerabilità, è ottimale.

  • doxycycline (unidox solutab) - 200 mg / die.

macrolidi

I macrolidi (compresi gli azaluri) dovrebbero essere usati solo in determinate condizioni, poiché solo una piccola quantità di studi scientifici conferma la loro efficacia nella prostatite e questo gruppo di antibiotici è inattivo contro i batteri gram-negativi. Ma abbandonare completamente l'uso dei macrolidi non vale la pena, dato che sono abbastanza attivi contro i batteri gram-positivi e la clamidia; si accumulano nel parenchima della prostata in alte concentrazioni e sono relativamente non tossici. I migliori farmaci in questo gruppo sono la claritromicina (fromilid) e l'azitromicina. Dosi raccomandate:

  • azitromicina (sumamed, zitrolide) a 1000 mg / die per i primi 1-3 giorni di trattamento (a seconda della gravità della malattia), quindi a 500 mg / die;
  • claritromicina (fromilid) 500-750 mg due volte al giorno.

Altre droghe

Puoi raccomandare la combinazione di farmaco Safocid. La sua unicità sta nel fatto che contiene un ciclo completo di trattamento della durata di un giorno in un blister (4 compresse): 1 etichetta. fluconazolo (150 mg), 1 compressa azitromicina (1,0 g) e 2 compresse Secnidazole A 1,0 g Questa combinazione adottato contemporaneamente consente di ottenere un effetto battericida contro Trichomonas vaginalis, anaerobi Gram-positivi e Gram-negativi, tra Gardnerella vaginalis (secnidazolo), contro Chl trachomatis, Mycoplasma genitalium, gram-positivi e gram-negativi microflora (azitromicina), nonché contro i funghi del genere Candida (fluconazolo).

Pertanto, safocid soddisfa tutti i requisiti OMS per i farmaci usati per trattare le infezioni sessualmente trasmesse, compreso il trattamento della prostatite cronica: efficienza di almeno il 95%, bassa tossicità e buona tollerabilità, dose singola, somministrazione orale, lento sviluppo di resistenza alla terapia in corso.

Indicazioni per la ricezione di safocid: sochetannye infezioni delle vie urinarie non complicate, malattie a trasmissione sessuale come la gonorrea, tricomoniasi, infezione fungina, e clamidia, accompagnando la loro specifica cistiti, uretriti, vulvovaginiti e cervicite.

Nella malattia acuta non complicata è sufficiente una singola somministrazione del complesso safocide, in un processo cronico è necessario un set completo di supplementazione per 5 giorni.

Linee guida europee sulla gestione dei pazienti con infezioni dei reni, delle vie urinarie e gruppo maschile genitali disegnato di autori guidati da Naber KG, insistono sul fatto che in prostatite cronica batterica e prostatite cronica con segni di infiammazione (categoria II e III A) gli antibiotici devono nominare per 2 settimane dopo l'istituzione della diagnosi primaria. Successivamente, le condizioni del paziente vengono rivalutate e la terapia antibiotica viene proseguita solo se il materiale colturale assunto prima del trattamento è positivo o se il paziente mostra un miglioramento marcato durante il trattamento con antibiotici. La durata totale raccomandata del trattamento è di 4-6 settimane. La terapia orale è preferibile, ma le dosi di antibiotici dovrebbero essere alte.

L'efficacia degli antibiotici nella cosiddetta sindrome infiammatoria del dolore pelvico cronico (che noi consideriamo una prostatite cronica latente) dagli autori della guida, con riferimento alla ricerca Krieger J.N. et al. È anche spiegato dalla probabile presenza di microflora batterica, che non è stata rilevata dai metodi diagnostici convenzionali.

Presentiamo diverse opzioni per il trattamento di base dei pazienti con prostatite acuta HIP e HIP latente.

Regime di trattamento per prostatite acuta

I seguenti farmaci sono raccomandati:

  • Ceftriaxone 1,0 g per 200 ml di soluzione di cloruro di sodio 0,9% per flebo endovenoso 2 volte al giorno per 5 giorni, quindi 5 giorni per via intramuscolare;
  • Furazidina (furamag) 100 mg tre volte al giorno per 10 giorni;
  • paracetamolo (perfalgan) 100 ml di flebo endovenoso notturno al giorno per 5 giorni;
  • meglumina sodio succinato (Reamberin), 200 ml per via endovenosa a giorni alterni, per un totale di 4 infusioni;
  • tamsulosina, 0,4 mg al giorno;
  • altra terapia sintomatica - individualmente secondo le indicazioni.

Regime di trattamento per prostatite infettiva cronica infettiva latente

È importante - al primo ricovero deve essere sostenuto l'algoritmo dell'indagine. In primo luogo, un campione di urina 3-vetro con il suo esame batteriologico, quindi un esame rettale digitale, ottenendo la secrezione della prostata per la microscopia e la cultura. La semina è progettata per identificare microflora non specifica e Mycobacterium tuberculosis; Secondo indicazioni - infezioni a trasmissione sessuale. Se i leucociti inferiori a 25 sono rilevati nella secrezione della prostata, una terapia di prova con tamsulosina (omnic) deve essere effettuata entro 5-7 giorni con ripetuto massaggio prostatico e ripetuto esame del suo segreto. Se il numero di leucociti non aumenta e le colture sono negative, la malattia deve essere attribuita alla prostatite non infettiva (sindrome da dolore pelvico cronico) e deve essere effettuata un'adeguata terapia patogenetica e sintomatica. Se durante l'analisi iniziale vengono visualizzati più di 25 leucociti nel campo visivo o il loro numero aumenta dopo la terapia di test, la malattia deve essere considerata infettiva o latente. In questo caso, la base del trattamento è la terapia antibatterica - empirica all'inizio, e corretta dopo aver ricevuto i risultati della ricerca batteriologica.

Antibiotici per prostatite cronica

✓ Articolo verificato da un medico

La prostatite cronica è una malattia molto comune negli uomini della fascia di età più avanzata (dopo 40 anni). La forma cronica si sviluppa con un prematuro trattamento dell'infiammazione acuta della prostata, nonché con l'impatto sistematico di fattori avversi: disturbi digestivi, nutrizione di scarsa qualità, eccesso di cibo, stile di vita sedentario. La diminuzione dell'attività delle cellule immunitarie contribuisce alla crescita delle colonie batteriche negli organi del sistema urogenitale, che provoca l'esacerbazione della malattia e l'insorgenza di sintomi patologici.

Per il trattamento di forme infettive di prostatite cronica sono necessari farmaci antibatterici e antimicrobici, che possono essere prodotti in forme di dosaggio orale o sotto forma di supposte rettali. Per scegliere la medicina giusta, oltre a calcolare il dosaggio deve essere un medico, poiché diversi gruppi di antibiotici hanno diversa efficacia e un elenco di controindicazioni.

Antibiotici per prostatite cronica

Caratteristiche della selezione della droga: che cosa dovrebbe sapere il paziente?

Secondo le statistiche, quasi la metà degli uomini non va dal medico quando rileva i sintomi della prostatite, sebbene la malattia sia abbastanza ben curabile in una fase precoce. I medici attribuiscono questo al disagio psicologico sperimentato dai pazienti durante alcune procedure mediche, ad esempio un massaggio della prostata, eseguito attraverso il retto. Questo approccio influisce negativamente sul decorso della malattia e sul benessere generale di un uomo, poiché l'auto-trattamento nella maggior parte dei casi non dà un risultato positivo.

Cause di prostatite cronica negli uomini

Al fine di scegliere l'antibiotico giusto per il trattamento del processo infiammatorio, è necessario superare esami del sangue e delle urine, così come la coltura batterica del fluido secretorio e analisi sui terreni nutritivi. È necessario identificare l'agente eziologico della malattia, che più spesso sono la clamidia e i gonococchi - batteri gram-negativi del gruppo di aerobi. Se il paziente inizia a prendere le pillole senza questo studio, c'è un'alta probabilità che la patologia progredisca a causa della mancanza di un risultato terapeutico. Di seguito è riportata una panoramica dei più efficaci farmaci antibatterici che possono essere utilizzati per il trattamento complesso dell'infiammazione della prostata.

Come si manifesta la prostatite cronica

Farmaci per il trattamento della prostatite da lieve a moderata

Nelle infiammazioni di grado 1-2, la terapia di solito comporta l'assunzione di farmaci a base di penicillina. Le penicilline sono sostanze che esibiscono attività antibatterica contro quasi tutti i ceppi di batteri gram-positivi e alcuni tipi di batteri gram-negativi, che comprendono i principali agenti causali della prostatite, i gonococchi. Le penicilline possono essere naturali (naturali, sintetizzate da molti tipi di muffe), sintetiche e semi-sintetiche. Per il trattamento di varie infezioni del sistema urogenitale si utilizzano penicilline semisintetiche: ampicillina e amoxicillina.

Questi farmaci sono rapidamente assorbiti dalle mucose del tratto gastrointestinale, hanno una tossicità piuttosto bassa e hanno una piccola lista di effetti collaterali, anche quando si usano dosaggi massimi.

Tvblitsa. I farmaci più efficaci in questo gruppo, così come il regime di dosaggio nel trattamento della prostatite cronica.

Antibiotici per la prostata - che è meglio prendere

Devo bere antibiotici per la prostatite? La terapia antibiotica è necessaria se la natura della malattia è infettiva o batterica. Esistono cinque gruppi di farmaci la cui azione è volta ad eliminare il patogeno che ha causato lo sviluppo della malattia.

Cos'è la prostatite?

La prostatite è una malattia in cui il tessuto della ghiandola prostatica si infiamma. Se la patologia è causata da un'infezione, la prostatite è chiamata infettiva, se la malattia è provocata da batteri (micoplasma, clamidia, trichomonas), si riferisce ai batteri. Entrambi i tipi di prostatite sono trattati con farmaci antibatterici. In assenza di tale terapia, la malattia progredisce.

affilato

Sintomi di prostatite acuta:

  • Aumento della temperatura a 38-39 gradi.
  • Dolore nel perineo, inguine durante la minzione.
  • Impurità sanguinolente e purulenta nelle urine.
  • Dolore durante l'eiaculazione.
  • La diluizione di sperma, punti di sangue, strisce verdi nel liquido seminale.
  • Gonfiore del perineo.

Un uomo diventa doloroso sedersi, camminare. Spesso può correre in bagno per urinare, ma escono piccolissime porzioni di urina.

cronico

La prostatite cronica può svilupparsi come complicanza dopo acuta. Questa forma della malattia è caratterizzata da un lungo corso e sintomi sfocati. La fase infettiva dura circa due mesi, post-infettiva, senza trattamento, per diversi anni.

  • La presenza di impurità nell'eiaculato.
  • Difficoltà a urinare
  • Una sensazione di disagio nel perineo.
  • Violazione della potenza
  • Dolore addominale inferiore
  • Sensazioni spiacevoli che accompagnano la minzione, l'eiaculazione.

Se si verificano sintomi, è necessario consultare un medico. Nelle fasi iniziali, è molto più facile curare la malattia che in uno stato trascurato.

Caratteristiche della terapia: come scegliere l'antibiotico giusto?

Per una diagnosi accurata, il medico prende un paziente una macchia dall'uretra. Raschiando dalla membrana mucosa viene inviato al laboratorio per la semina. Per diversi giorni, in condizioni particolari, vengono fatte osservazioni sulla flora che cresce in una provetta. Questo tipo di ricerca consente non solo di determinare il tipo di batteri che colpiscono la persona, ma anche di dare una risposta su quanto siano aggressivi, quanto rapidamente si moltiplicano, quale tipo di farmaco antibatterico possono essere distrutti.

L'autotrattamento per la prostatite infettiva è assolutamente controindicato! Solo dopo che l'agente causale della malattia è stato identificato dal laboratorio, può essere iniziato il trattamento.

Non scegliere da solo quale antibiotico assumere per la prostatite. Puoi bere medicine solo dopo che un medico le ha prescritte. Con l'assunzione non sistematica di farmaci antibatterici, è possibile lo sviluppo di resistenza (resistenza dei batteri al farmaco). Di conseguenza, il farmaco non aiuterà e la malattia progredirà.

Per aumentare la POTENZA e il trattamento di PROSTATITE, i nostri lettori raccomandano i cerotti urologici. Dal richiamo: "L'intonaco urologico combatte la malattia da tutti i lati, elimina non solo i sintomi, ma anche, ciò che è importante, l'infiammazione stessa.

E sono stato particolarmente colpito dal fatto che la patch urologica tratta completamente l'intera malattia, e non alcune delle sue parti. Cioè, viene lanciato un meccanismo di recupero. Tutte le malattie scompaiono e non importa se le conosci o no! Stai solo recuperando.

I migliori 8 antibiotici per il trattamento della prostatite negli uomini

Il corso di terapia antibiotica per prostatitis - 10-14 giorni. Il dosaggio e il regime di trattamento sono determinati individualmente. I più efficaci sono gli antibiotici di gruppi aminoglicosidi, macrolidi, cefalosporine. I quinoli hanno una penetrabilità leggermente inferiore nei tessuti della ghiandola prostatica, ma sono anche prescritti se viene rivelata la sensibilità a questo tipo di agente antibatterico.

amikacina

È un aminoglicoside semisintetico di 3 generazioni, uno dei farmaci più avanzati e ad ampio spettro specificamente progettato per il trattamento di malattie infettive. Disponibile sotto forma di soluzioni per la somministrazione endovenosa o intramuscolare. Deve essere alimentato lentamente nel sangue, quindi viene spesso utilizzato con l'aiuto di contagocce.

Il farmaco è ben assorbito, riduce il gonfiore e l'infiammazione nei tessuti molli. Già 10 ore dopo l'ingestione, l'Amikacina raggiunge una concentrazione terapeutica ed elimina la maggior parte dei batteri patogeni.

Controindicazioni per l'uso di antibiotici:

  • Insufficienza renale.
  • Intolleranza ai componenti del farmaco.
  • Allergia agli aminoglicosidi.
  • Infiammazione del nervo uditivo.
  • Allattamento al seno e gravidanza.

La gentamicina appartiene agli analoghi dell'amicocina, che può essere prodotta in altre forme: supposte, unguenti.

roxitromicina

Il gruppo farmacologico macrolidi usato per trattare le infezioni delle vie urinarie, dei tessuti molli. Può essere prescritto a dosaggio normale per pazienti anziani e pazienti affetti da insufficienza renale. Roxithromycin è disponibile in compresse, per prostatite batterica, gli uomini prendono 1 compressa 2 volte al giorno. Quando prescrive il farmaco a pazienti con insufficienza renale, la dose deve essere dimezzata.

La medicina più efficace contro:

  • Legionella pneumophila.
  • Chlamydia trachomatis.
  • Ureaplasma urealyticum.
  • Mycoplasma pneumoniae.

Il farmaco è controindicato con le ergotamine. Questo può portare all'avvelenamento di alcaloidi e alla morte del tessuto del piede.

Analoghi: Rulyl, Josamycin, Roxibid. La scelta del farmaco dipende dalla gravità della malattia e dal possibile agente causale.

amoxicillina

Disponibile sotto forma di compresse, capsule, granuli per la preparazione di sospensioni. È un farmaco antibatterico semisintetico appartenente al gruppo delle penicilline. Pulisce il corpo di cocchi, streptococchi, bastoncelli, microrganismi anaerobici sensibili alla penicillina. Indicazioni per l'uso Amoxicillina:

  • Infezione acuta degli organi urinari.
  • Prostatite batterica cronica
  • Prostatite, complicata da gonorrea, clamidia.
  • Sepsi.
  • Infezione purulenta dei tessuti

È controindicato prendere un farmaco antibatterico per gli uomini che sono allergici alla penicillina. Possibili effetti collaterali: nausea, feci molli, eruzioni cutanee.

Gli analoghi includono Flemoxin, Ekobol, Amosin. Amoxiclav (un antibiotico con acido clavulonic) è anche spesso usato per trattare la prostatite. È altamente efficace, poiché l'acido fornisce un aumento dell'attività battericida.

Ti consigliamo di leggere:

cefotaxime

Il farmaco appartiene alla terza generazione di cefalosporine. È prescritto per il trattamento della prostatite cronica grave e prolungata. L'uso di Cefotaxime come secondo ciclo di terapia antibiotica dà buoni risultati, anche se prima che la penicillina, l'aminoglicoside, i farmaci sulfamidici non funzionassero.

Disponibile in polvere che deve essere diluito con distillato o soluzione fisiologica. Introdotto per via intramuscolare o endovenosa. L'effetto del farmaco è lungo nel siero Cefotaxime dura fino a 12 ore. Penetra bene nei tessuti, riduce rapidamente la concentrazione di agenti patogeni.

Il farmaco può essere usato per trattare la prostatite cronica o acuta, complicata da infezione genitale, infezione fungina.

Antibiotico con cautela dovrebbe essere assunto in pazienti con insufficienza renale ed epatica. Il farmaco è controindicato nei pazienti con enterocolite, che soffrono di emorragie di qualsiasi tipo.

doxiciclina

Uno degli antibiotici batteriostatici tetracicline più usati. Disponibile in capsule, assorbito nella circolazione sistemica attraverso la mucosa gastrica. A causa degli effetti negativi sul tratto gastrointestinale, è necessario assumere farmaci che ripristinano la flora intestinale durante la terapia antibiotica con questo medicinale.

Indicazioni per Doxycycline:

  • Prostatite infettiva
  • Danno batterico dei tessuti molli.
  • Infezioni purulente degli organi urinari.
  • micoplasmosi
  • Chlamydia.
  • Gonorrea.
  • Prostatite cronica

La dose del farmaco è selezionata rigorosamente individualmente. Prende in considerazione non solo il tipo di malattia, ma anche il peso del paziente, l'età, il sesso. La durata del trattamento è di 1-2 settimane. Se necessario, la doxiciclina è prescritta in combinazione, in combinazione con gentamicina.

L'analogo più economico di Doxycycline è costituito da compresse di tetraciclina. La medicina è più costosa - Dutch Unidox Solutab. Contiene anche tetraciclina, ma agisce più velocemente, quindi il ciclo di trattamento con esso è più breve, non più di 10 giorni.

sparfloxacina

Farmaco antimicrobico appartenente al gruppo dei chinol. Sparflotsatsin - il difluorhinolo di terza generazione utilizzato per il trattamento delle infezioni acute e croniche del sistema urogenitale. Efficace per il trattamento di prostatite batterica e infettiva, nonché patologie complicate da tubercolosi e clamidia. Può essere prescritto dopo l'intervento chirurgico, lesioni genitali per prevenire l'infezione.

Possibili effetti collaterali:

  • Espansione di navi.
  • Nausea, vomito, dolore epigastrico.
  • Violazione della mobilità dei tendini degli arti inferiori.
  • Eruzione cutanea, prurito, bruciore della pelle.
  • Vertigini, mal di testa.
  • Aumento dell'ansia.
  • Disturbi del sonno

Pazienti di età inferiore ai 18 anni, il farmaco non è prescritto. Inoltre, il farmaco non deve essere assunto da persone con diagnosi di fotosensibilità.

Nitroksalin

Il farmaco appartiene al gruppo delle ossietinoline, ha un ampio spettro di azione. È prescritto per la prostatite infettiva batterica, complicata da infezione fungina. Il farmaco può essere somministrato sia a un uomo adulto che a un bambino, un adolescente. Le compresse sono prescritte come agente profilattico.

Per le infezioni croniche, un ciclo di terapia con Nitroxalina è raccomandato con una pausa. Il primo periodo di terapia è di 14 giorni, quindi una pausa per due settimane e un secondo ciclo - 14 giorni. Il farmaco è ben tollerato, sebbene possa causare effetti indesiderati sotto forma di eruzione cutanea.

  • Levofloxacina.
  • Ofloxacin.
  • Ciprofloxacina.
  • Lomefloxacin.
  • Norfloxacin.
  • Tarivid.

Nel trattamento della prostatite con antibiotici, il paziente deve continuare a prendere i farmaci prescritti dal medico per un periodo di tempo. Se interrompi il trattamento se i sintomi sgradevoli scompaiono, la malattia può riprendere, quindi non è completamente distrutta.

Hai mai sofferto di problemi dovuti a PROSTATITE? A giudicare dal fatto che stai leggendo questo articolo, la vittoria non è stata dalla tua parte. E ovviamente non sai di prima mano di cosa si tratta:

  • Irritabilità aumentata
  • Problemi di erezione
  • Minzione disturbata

È possibile sopportare problemi? E quanti soldi hai già "fatto trapelare" per un trattamento inefficace? Esatto, è ora di smettere! Sei d'accordo? Per questo motivo abbiamo deciso di pubblicare un link con il commento del capo urologo del paese, nel quale raccomanda di prestare attenzione a un rimedio molto efficace per PROSTATITE.