Principale
Cibo

Anatomia della ghiandola prostatica (prostata): forma e struttura

La prostata è un organo importante del corpo maschile, dal cui corretto funzionamento dipende dallo stato generale di salute, dalla qualità della vita sessuale e dal normale funzionamento del sistema urinario.

Nell'articolo parleremo della struttura della prostata negli uomini.

Perché è necessario?

La prostata nel corpo svolge una serie di importanti funzioni:

  1. Secretoria. Il segreto prodotto da questo corpo include la frazione liquida e densa. Consiste di proteine, elettroliti, grassi e ormoni che svolgono un ruolo di primo piano nel sistema riproduttivo.
  2. Trasporti. A causa della riduzione delle fibre muscolari lisce delle vescicole seminali e delle capsule della prostata, si verifica il processo di eiaculazione - il rilascio di liquido seminale nell'uretra.
  3. Liquefa. La mobilità e la vitalità dello sperma sono fornite dalla diluizione dello sperma, che si verifica a causa della ghiandola prostatica.
  4. Barriera. Grazie ad esso, la penetrazione di batteri patogeni dall'uretra nella cavità del tratto urinario superiore è ostacolata.

Che cosa fa?

La ghiandola prostatica secerne un liquido con un odore specifico e con una debole reazione alcalina.

La composizione di questo fluido comprende enzimi, amminoacidi, lipidi, proteine, acido citrico.

Inoltre, contiene zolfo, potassio, calcio, fosforo, sodio, zinco e cloro.

Il segreto prodotto dalla ghiandola prostatica aumenta il volume del liquido seminale, lo rende più fluido, che consente allo sperma di muoversi attivamente.

Inoltre, la ghiandola prostatica in una piccola quantità produce testosterone, questo processo è particolarmente attivo quando la quantità di questo ormone nel corpo diminuisce.

Con l'età, gli uomini sperimentano una diminuzione dei livelli di testosterone e nel corso degli anni il ruolo della ghiandola prostatica nel corpo diventa più significativo. Ciò significa che l'organo deve essere trattato con cura e azioni minimizzate che possono portare ai suoi cambiamenti patologici.

Inoltre, sotto l'azione di sostanze prodotte dalla prostata, il testosterone viene convertito nella sua forma più attiva, il 5-alfa-diidrostestosterone.

Ghiandola della prostata: anatomia

La forma della ghiandola prostatica è simile a un trapezio in uno stato invertito. Si trova leggermente al di sotto della vescica nella zona pelvica. Al di fuori della ghiandola è circondato da una capsula densa composta da fibre muscolari e del tessuto connettivo. Il ruolo della capsula è ridotto alla protezione e alla limitazione del corpo.

Il tessuto ghiandolare della prostata è formato da ghiandole tubolari-alveolari, i cui dotti si aprono nell'uretra.

La prostata è una ghiandola irregolare. Una parte della ghiandola prostatica è di 3 cm e l'altra di 4 cm Negli uomini sani, la ghiandola prostatica pesa circa 17-28 g, e nei bambini piccoli le sue dimensioni sono molto più piccole. La completa formazione del corpo avviene per 17 anni.

Aree della prostata:

  • la punta, che è diretta verso il diaframma urogenitale;
  • la base è una parte dell'organo inclinata in basso e in avanti, giuntata con il fondo della vescica;
  • la parte anteriore di fronte alla fusione pubica;
  • estremità posteriore rivolta verso l'intestino;
  • superfici laterali inferiori - la regione di forma arrotondata, situata sui lati del corpo.

Anatomia della prostata - Immagini:

Rifornimento di sangue

Parliamo del rifornimento di sangue alla prostata. Il ruolo principale nel rifornimento di sangue della prostata è giocato dall'arteria della vescica urinaria inferiore, dando all'organo diversi grandi vasi sanguigni. Inoltre, la prostata e le vescicole seminali circondano più vene che formano il plesso venoso e sono associate agli stessi vasi nel retto e nella vescica.

istologia

Istologia della prostata:

All'esterno, la ghiandola è ricoperta da una sottile capsula costituita da un denso tessuto connettivo fibroso, in cui sono presenti molte cellule muscolari lisce.

All'interno della capsula, i fasci di fibre del tessuto connettivo partono dal tessuto della ghiandola prostatica, da cui si formano le partizioni, dividendo il componente ghiandolare in lobuli. L'insieme di cellule che compongono i lobuli, forma il parenchima ghiandolare dell'organo.

parenchima

Parenchima della prostata - che cos'è? Il parenchima della prostata è rappresentato dal suo stesso tessuto ghiandolare, così come dalle ghiandole parauretrali.

Il tessuto ghiandolare è costituito da alveoli raggruppati in 30-50 lobi singoli circondati da setti muscolari-fibrosi.

Ciascuno dei segmenti successivamente entra nel condotto, la cui apertura avviene nell'uretra prostatica.

Alcuni dei dotti si fondono in uno, quindi alla fine il loro numero è inferiore al numero di lobuli.

Intorno ad ogni ghiandola e lobuli ci sono cellule muscolari che si contraggono al momento dell'eiaculazione, causando un rilascio di secrezione.

modifiche

Alcuni fenomeni negativi, come l'infiammazione, l'ascesso, il neoplasma, possono portare a cambiamenti diffusi della ghiandola prostatica, quando si verificano disturbi strutturali distrofici del suo parenchima.

Le patologie più private della ghiandola prostatica:

  1. La prostatite è un'infiammazione della ghiandola caratterizzata dai seguenti sintomi: prurito, fastidio durante la minzione e l'erezione, frequente desiderio di svuotare la vescica, bruciore. Spesso, in parallelo, c'è un disordine della funzione sessuale.
  2. L'adenoma è una malattia in cui la ghiandola cresce di dimensioni, a causa della quale il paziente non può svuotare completamente la vescica. I sintomi della malattia: frequente desiderio di urinare, un flusso debole di urina, il suo ritardo, così come un aumento dei nodi adenomatosi.
  3. La cisti della prostata è l'apparizione nella ghiandola prostatica di una cavità piena di liquido. La dimensione e la posizione della cisti possono essere rilevate solo dall'ecografia della ghiandola prostatica.

Altrimenti, il trattamento avviene con l'aiuto di agenti ormonali e radioterapia. Il cancro alla prostata non si fa sentire a lungo, che è pieno di diagnosi tardiva e di terapia a lungo termine. Per evitare lo sviluppo di questa patologia, le persone con più di 50 anni si raccomandano di eseguire un'ecografia della prostata ogni 6 mesi.

Ora sai tutto sulla struttura della prostata negli uomini. La prostata non è invano chiamato il secondo cuore, perché è grazie a lui che il rappresentante del sesso più forte si sente come un vero uomo, in grado di condurre una vita piena.

Video utile

Guarda un video sull'anatomia della prostata negli uomini:

Dove è la ghiandola prostatica negli esseri umani foto, video

Come determinare dove si trova la prostata nella foto? Come localizzare correttamente la ghiandola e come cambia nel tempo?

L'anatomia del bacino fornisce l'organo ghiandolare-muscolare solo nella struttura del corpo umano. Secondo la terminologia medica, questo corpo è chiamato la prostata. Nella sua forma nella foto, assomiglia a una castagna.

Nei bambini, sembra una palla piccola, e solo con il tempo, da adolescente, cambia forma sul lato di una castagna.

Il corpo è di piccole dimensioni e raggiunge circa 3 cm di lunghezza e 4 di larghezza. Lo spessore è di 2 cm. Le foto possono essere trovate sulla rete.

La sua massa iniziale è di 0,8 grammi e raggiunge già quasi nove grammi entro l'adolescenza.

La sua massa normale negli uomini adulti è di circa 20 g, che diminuisce gradualmente con l'età a causa dell'atrofia muscolare.

La posizione della prostata: dov'è la ghiandola maschile

Questo organo umano è facilmente reperibile sondando attraverso la parete posteriore del retto. Ecco come viene eseguito il suo massaggio.

La prostata si trova vicino alla vescica, tra il retto e l'uretra. Attraverso di esso passano i condotti, che forniscono il processo di eiaculazione, e la divisione originale dell'uretra, può essere visto nella foto.

Ghiandola rappresentativa - struttura d'organo

  1. Rappresenta una ghiandola densa con lobi destra e sinistra.
  2. Nel mezzo è l'istmo, chiamato il lobo medio.
  3. La parte superiore, rivolta verso l'alto al pube e in contatto con il retto.
  4. La base a contatto con il fondo dell'uretra, che si trova vicino ai vasi deferenti e alle vescicole seminali.

Vale la pena notare che quando c'è un problema con la ghiandola, è l'istmo che causa la maggior parte dei problemi, mentre inizia a crescere e spremere l'uretra.

0 su 7 attività completate

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7

La diagnosi di iperplasia prostatica spaventa molti uomini a cui è stato diagnosticato questo disturbo, i pazienti spesso lo identificano con una neoplasia maligna. La malattia dà molti inconvenienti, c'è una violazione del processo di minzione - fino alla completa assenza di urina. La malattia richiede un trattamento tempestivo, pertanto, l'individuazione dell'iperplasia nelle fasi iniziali contribuirà ad evitare lo sviluppo di gravi complicanze.

La diagnosi iniziale di iperplasia prostatica benigna può essere eseguita a casa. Un uomo è abbastanza per essere messo alla prova.

Alcuni rappresentanti della forte metà dell'umanità a cui è stata diagnosticata la BPH non prestano attenzione alla malattia, considerando che si tratta di cambiamenti legati all'età. Ma questa patologia è piena di serie complicazioni. Per gli uomini che hanno dubbi sul loro stato di salute, l'autodiagnosi di BPH sarà una buona opzione per dissipare ogni dubbio.

Hai già superato il test prima. Non puoi eseguirlo di nuovo.

Devi effettuare il login o registrarti per iniziare un test.

È necessario completare i seguenti test per iniziare questo:

  1. Nessuna rubrica 0%

Si consiglia vivamente di contattare uno specialista!
Hai gravi sintomi. La malattia è già in corso ed è urgentemente necessario sottoporsi a un esame da un urologo. Non rimandare la visita all'urologo, i sintomi possono peggiorare, dando origine allo sviluppo di complicanze.

Tutto non è così male, ma ti consigliamo di contattare uno specialista.
Hai lievi sintomi di BPH (iperplasia prostatica benigna) e sei fortemente consigliato di visitare un urologo o un andrologo nel prossimo mese.

Tutto va bene!
Tutto va bene! Hai lievi sintomi di IPSS. Da parte della ghiandola prostatica, tutto è relativamente buono, ma dovresti essere esaminato almeno una volta all'anno.

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  1. Con la risposta
  2. Con un segno di visione

Nell'ultimo mese, quanto spesso hai avuto la sensazione di svuotamento incompleto della vescica dopo la minzione?

  • mai
  • Una volta al giorno
  • Meno del 50% dei casi
  • In circa il 50% dei casi
  • Più spesso della metà delle volte
  • Quasi sempre

Nell'ultimo mese, quanto spesso hai urinato più spesso di 2 ore dopo l'ultima minzione?

  • mai
  • Una volta al giorno
  • Meno del 50% dei casi
  • In circa il 50% dei casi
  • Più spesso della metà delle volte
  • Quasi sempre

Quante volte nell'ultimo mese hai avuto una minzione intermittente?

  • mai
  • Una volta al giorno
  • Meno del 50% dei casi
  • In circa il 50% dei casi
  • Più spesso della metà delle volte
  • Quasi sempre

Quanto spesso durante l'ultimo mese è stato difficile per te astenersi temporaneamente dall'urinare?

  • mai
  • Una volta al giorno
  • Meno del 50% dei casi
  • In circa il 50% dei casi
  • Più spesso della metà delle volte
  • Quasi sempre

Quante volte nell'ultimo mese hai avuto un flusso debole di urina?

  • mai
  • Una volta al giorno
  • Meno del 50% dei casi
  • In circa il 50% dei casi
  • Più spesso della metà delle volte
  • Quasi sempre

Quante volte nel corso dell'ultimo mese hai dovuto sforzarti per iniziare a urinare?

  • mai
  • Una volta al giorno
  • Meno del 50% dei casi
  • In circa il 50% dei casi
  • Più spesso della metà delle volte
  • Quasi sempre

Nell'ultimo mese, quante volte hai dovuto alzarti dal letto la notte per urinare?

  • mai
  • Una volta al giorno
  • Meno del 50% dei casi
  • In circa il 50% dei casi
  • Più spesso della metà delle volte
  • Quasi sempre

Facile accesso alla prostata

Grazie alla sua posizione comoda, come accennato in precedenza, la prostata è facile da sondare attraverso il retto.

Questo consente un numero di manipolazioni:

  • esame transrettale ad ultrasuoni;
  • biopsia con ultrasuoni;
  • risonanza magnetica;
  • massaggio (metodo dito-rettale);
  • uso di supposte e altri farmaci;
  • efficace esecuzione di metodi fisioterapici.

Di solito, questo metodo viene utilizzato quando si eseguono interventi minimamente invasivi per l'adenoma, a seguito del quale vengono rimossi alcuni dei tessuti che comprimono l'uretra. Solo tali eventi possono rimuovere i sintomi di adenoma ed evitare molti problemi.

Le caratteristiche funzionali che ha la ghiandola prostatica

  1. Partecipa alla produzione di sperma.
  2. Fornisce la produzione di ormoni.

Il componente dello sperma prodotto dalla prostata è un liquido alcalino con un certo odore. La sua produzione è regolare, tuttavia, entrando nell'uretra si verifica solo durante l'eiaculazione.

Grazie a questo fluido, lo sperma è attivo.

Maggiori informazioni sullo scopo dell'organo prostatico.

Il segreto è il materiale principale per gli spermatozoi, sono attivati, con conseguente fecondazione completa dell'uovo. Inoltre, le fibre muscolari dell'organo ghiandolare svolgono un ruolo. Aiutano a gettare lo sperma nel canale urinario, e per

Se così non fosse, lo sperma non sarebbe mai in grado di lasciare il loro vecchio posto, o semplicemente morire sulla strada per l'uovo, perché l'ambiente di urina acida è dannoso per loro.

L'elenco delle lamentele relative ai problemi che ha la ghiandola prostatica

I reclami, di regola, vengono in posti vicini alla prostata:

  1. Dolore e crampi nell'uretere e disagio durante la minzione. Discontinuità e letargia del getto, parziale svuotamento, disagio.
  2. Interruzioni dell'abilità erettile a causa della ridotta potenza, mancanza di sensibilità e sensazione, eiaculazione precoce.
  3. Il problema di assenza di figli associato a una violazione della secrezione, con conseguente movimento passivo di sperma.
  4. Eiaculazione problematica, riducendo il numero di orgasmi.
  5. Dolore inguinale nell'intestino, nella schiena e nel perineo. Nella fase acuta della malattia, sono caratterizzati da un alto grado di dolore.

Cause principali di un aumento dell'organo ghiandolare:

  • interruzioni ormonali;
  • disturbi dell'età nel corpo;
  • violazione della coagulazione del sangue e dei processi metabolici nel corpo degli uomini;
  • dieta malsana e stile di vita;
  • la presenza di malattie infiammatorie e oncologiche.

Una prostata ingrossata può causare ristagno urinario nella vescica, che può derivare dalla formazione di calcoli, malattie infiammatorie e cisti.

Come determinare che la prostata ha cambiato le sue dimensioni?

Al minimo sospetto di ipertrofia, contattare uno specialista per un consiglio.

I sintomi di questo disturbo negli uomini che ha la ghiandola prostatica:

  • aumento della frequenza urinaria, sia di giorno che di notte;
  • toilette difettosa (c'è una sensazione di pienezza della vescica);
  • escrezione urinaria spontanea;
  • piccola produzione di urina rispetto al periodo precedente;
  • sensazione di dolore nella vescica e nell'addome inferiore;
  • aspetto nelle goccioline di sangue delle urine.

Misure preventive per prevenire lo sviluppo della malattia

Ora sai dove si trova la prostata, che cos'è, quali sono i principali sintomi della comparsa di malattie infiammatorie e di altro tipo. Resta solo da prevenire lo sviluppo di malattie indesiderabili.

Per fare ciò, leggi i seguenti consigli:

  • aderire ad uno stile di vita sano e ad una corretta alimentazione;
  • la vita sessuale dovrebbe essere regolare e non troppo satura;
  • evitare la promiscuità;
  • rispetto delle regole di igiene intima;
  • prevenzione tempestiva dello sviluppo di malattie infiammatorie;
  • condurre uno stile di vita attivo;
  • visita tempestiva il medico per determinare lo sviluppo della malattia in una fase precoce;
  • conformità con i requisiti del medico curante;
  • esercizio quotidiano e passeggiate all'aria aperta.

Se i sintomi sopra riportati si verificano, contattare immediatamente il proprio urologo, che farà riferimento alla diagnosi per stabilire la diagnosi corretta. L'autotrattamento in questo caso non è raccomandato a nessuno degli uomini.

Posizione, struttura anatomica e funzione della ghiandola prostatica

La prostata è una ghiandola della secrezione esterna spaiata situata nella cavità pelvica negli uomini. L'anatomia della ghiandola prostatica è strettamente correlata alla sua funzione principale - la sintesi di un segreto specifico che assicura la motilità degli spermatozoi. Le malattie di questo organo possono causare problemi di minzione, erezione o addirittura infertilità in un uomo.

Le malattie della prostata sono un problema pressante per gli uomini più anziani. E il cancro alla prostata è in primo luogo tra tutti i tumori della popolazione maschile. Pertanto, è importante conoscere la struttura, le funzioni della ghiandola e anche le cause che causano le sue malattie.

Anatomia topografica

Nell'uomo la ghiandola prostatica si trova nel centro del bacino. Anteriore ad esso è la sinfisi pubica, sopra - la vescica e le vescicole seminali, dietro - il retto, e sotto - i muscoli del pavimento pelvico. La prostata copre circolarmente la parte inferiore della vescica e l'uretra prossimale (uretra).

A causa della vicinanza alla vescica e all'uretra, con l'infiammazione della ghiandola prostatica, la minzione diventa difficile, il dolore, i crampi e il disagio si verificano quando si va in bagno. Aumentare le dimensioni della prostata porta alla compressione del dotto deferente, a causa del quale gli uomini hanno problemi di potenza.

Con l'aiuto del muscolo pubico-prostatico, nonché i legamenti mediani e laterali della prostata pubici attaccati all'osso pubico, il plesso venoso e il tessuto adiposo si trovano tra la sinfisi pubica e la prostata.

Il sangue arterioso entra nella prostata attraverso le arterie che si estendono dalle arterie rettali inferiori e buccali centrali. Il deflusso venoso avviene attraverso il cosiddetto plesso di Santorini. L'innervazione è fornita dalle fibre nervose parasimpatiche e simpatiche del sistema nervoso autonomo.

È importante! Questa disposizione consente la palpazione della prostata attraverso il retto, che è abbastanza conveniente per la diagnosi di prostatite, iperplasia, adenoma. L'esame rettale digitale è il metodo diagnostico standard in urologia.

Struttura anatomica

Di regola, la ghiandola prostatica di una persona sana per adulti pesa non più di 20 grammi e sembra una castagna. La sua lunghezza è di 2,5-3,5 centimetri, lo spessore - 1,7-2 centimetri, la larghezza - 2,3-4 centimetri. Di regola, la dimensione della ghiandola diminuisce gradualmente con l'età - questo fenomeno si chiama involuzione dell'età. La prostata ha:

  • superficie inferolaterale, anteriore e posteriore (un solco che divide la prostata in due parti corre lungo la superficie posteriore);
  • lobi di destra, sinistra e istmo, che a volte viene chiamato lobo medio;
  • l'apice (di fronte al diaframma del bacino) e la base, che si fondono di fronte alla vescica, e posteriormente adiacenti alle vescicole seminali.

La prostata nell'uomo è la ghiandola tubulare alveolare della secrezione esterna. Ciò significa che il segreto prostatico non viene rilasciato nel sangue, ma all'esterno. La sua unità strutturale è acini. In totale, la prostata può essere da trenta a cinquanta acini. Il parenchima prostatico può essere diviso in tre zone:

  • centrale - si trova in prossimità della vescica;
  • transizione - la parte centrale della ghiandola;
  • periferica - è la più lontana dalla vescica.

All'esterno, la ghiandola prostatica umana è circondata da una capsula e consiste nello stroma e nel parenchima. Un tessuto funzionante (si chiama parenchima) contiene acini, che è un tubulo contorto in cui si verifica la produzione di secrezione prostatica. Lo stroma è costituito da tessuto connettivo e muscolare. La sua funzione principale è il mantenimento del parenchima.

I tubuli contorti formano i dotti della ghiandola prostatica, che nella quantità di 15-20 pezzi si aprono sui lati del tubercolo seme. Attraverso la prostata passano i dotti ejaculatory, che insieme con i dotti della ghiandola fluiscono nell'uretra.

Rifornimento di sangue e drenaggio linfatico

Il sangue arterioso entra nella prostata dalle arterie inferiori della vescica (aa Vesicalesinferiores) e dalle arterie rettali medie (aa Haemorrhoidaleslesmediae), che si estendono dalle arterie iliache interne. Viene inoltre fornito con sangue dall'arteria prostatica (a) Prostatica, che si estende dall'arteria surrenale interna.

Il deflusso di sangue venoso si verifica nel finto plesso venoso, quindi - nelle vene della vescica inferiore. Da lì, il sangue penetra nell'iliaco interno e da lì nella vena cava inferiore. La linfa della ghiandola entra nei linfonodi situati vicino alle vene e alle arterie iliache interne.

Funzioni della ghiandola

Non c'è da stupirsi che la prostata sia chiamata il "secondo cuore degli uomini". Si trova nel centro del bacino e collega quasi tutti i genitali. La prostata ha diverse importanti funzioni:

  • Segreteria - sostanze contenute in una specifica secrezione della ghiandola, diluire l'eiaculato e rendere gli spermatozoi a pieno titolo, in grado di fecondare una cellula uovo. Quando l'organo fallisce, gli spermatozoi si immobilizzano, causando infertilità.
  • Motore - la ghiandola prostatica aiuta a mantenere l'urina tra la minzione. È anche responsabile per il rilascio di sperma e durante l'orgasmo impedisce l'ingresso di urina nell'uretra.
  • Barriera - la secrezione prostatica contiene lisozima, immunoglobuline di classe A e complesso zinco-peptide, che impedisce all'influenza di penetrare dall'uretra negli organi a monte.

Fatto! Nelle malattie della prostata le sue funzioni principali sono disturbate. A causa di ciò, la funzione sessuale di una persona viene disturbata, compaiono problemi di minzione e spesso compaiono malattie infiammatorie degli organi dell'apparato urinario.

Segreto prostatico

Grazie ad una buona innervazione, la prostata provoca sensazioni piacevoli in una persona durante i rapporti sessuali. La secrezione prostatica contiene un numero di sostanze biologicamente attive:

  • antigene prostatico specifico (PSA), il cui livello aumenta in varie malattie della prostata;
  • citrato di sodio (acido citrico), che impedisce la formazione di calcoli;
  • lisozima, prostaglandine e immunoglobuline, che sono fattori di immunità locale;
  • testosterone - l'ormone sessuale maschile;
  • vari enzimi e vitamine;
  • succo prostatico, responsabile della motilità degli spermatozoi.

Il sesso irregolare e uno stile di vita sedentario portano al ristagno della secrezione prostatica. Per questo motivo, una persona sviluppa prostatite - una malattia infiammatoria della ghiandola prostatica, a volte causando gravi complicazioni.

Fatto! La prostatite cronica è più spesso colpita da uomini di età superiore ai 40-45 anni. Ciò contribuisce ad errori di nutrizione, cattive abitudini e immunità indebolita.

Malattie della prostata

La patologia più comune negli esseri umani è la prostatite. Il più spesso, gli uomini soffrono di prostatitis stagnante, molto meno spesso - infettivo acuto. Spesso, l'infiammazione cronica porta allo sviluppo di iperplasia, adenoma o persino cancro. È anche possibile la formazione di cisti e ascessi. I principali segni di danno alla ghiandola sono:

  • dolore nel perineo e nell'addome inferiore;
  • minzione frequente;
  • disagio e tenerezza durante il rapporto sessuale;
  • violazione dell'erezione, impotenza.

L'infiammazione della ghiandola prostatica può svilupparsi a causa della penetrazione di virus, funghi e batteri. A volte i patogeni sono la clamidia, il trichomonas, il micoplasma e altri microrganismi che causano lo sviluppo di malattie veneree.

Cause della malattia

Oltre all'infezione, ci sono molti fattori stimolanti che contribuiscono allo sviluppo della prostatite. Da soli, non possono danneggiare gravemente un uomo, ma insieme a diversi fattori avversi possono causare lo sviluppo della malattia. I fattori di rischio includono:

  • vita intima irregolare;
  • frequente cambio di partner sessuali;
  • ritardare l'eiaculazione;
  • rapporto troppo lungo;
  • ipotermia frequente;
  • mancanza di attività fisica;
  • stile di vita sedentario;
  • bere e fumare;
  • nutrizione scorretta.

È dimostrato che il sesso irregolare, uno stile di vita sedentario, le cattive abitudini e l'uso di cibo spazzatura aumentano il rischio di sviluppare prostatite prostatica molte volte. Tutti gli uomini sopra i quaranta sono a rischio. Pertanto, devono prestare particolare attenzione alla prevenzione e visitare un urologo almeno una volta all'anno.

LUChEVAYa_ANATOMIYa_PREDSTATEL_NOJ_ZhELEZY

ANATOMIA RADAR DELLA GHIERA DELLA PROSTATA

ANATOMIA NORMALE E TOPOGRAFICA DELLA PROSTATA

La ghiandola prostatica si trova nel terzo inferiore inferiore del bacino sotto la vescica tra l'articolazione pubica e il retto. Ha la forma di un tronco di cono. La superficie anteriore, alquanto concava della ghiandola, è rivolta verso la sinfisi e la parte posteriore, leggermente convessa, verso il retto. Nel mezzo della superficie posteriore della ghiandola, vi è un solco verticale che lo divide in lobi destra e sinistra, sebbene in termini anatomici e funzionali sia un singolo organo. La base della ghiandola è rivolta verso il fondo della vescica, la punta è adiacente al diaframma urogenitale. La superficie posteriore della ghiandola prostatica è delimitata dal retto.

L'uretra passa attraverso la prostata dalla sua base all'apice, situata nel piano mediano, più vicino alla superficie anteriore della prostata. I dotti seminiferi entrano nella ghiandola alla base, sono diretti verso il basso, medialmente e anteriormente nello spessore della prostata, aprendosi nel lume dell'uretra (figura 16.1).

La prostata è un organo muscolare ghiandolare. La sua funzione di ghiandola consiste nell'espellere la secrezione nella composizione dello sperma, la contrazione dello sfintere impedisce all'urina di entrare nell'uretra durante l'eiaculazione. Un potente componente muscolare racchiude l'uretra prostatica. Le seguenti zone fibromuscolari si distinguono:

1) zona fibromuscolare anteriore che copre la parte anteriore della ghiandola prostatica ed è una continuazione del detrusore;

2) fibre muscolari lisce longitudinali dell'uretra;

3) sfinteri preprostatici e postprostatici.

Il tessuto ghiandolare di un organo è eterogeneo e consiste di tre tipi di cellule epiteliali, che differiscono tra loro nell'istogenesi e nella capacità di metaplasia. Ogni tipo di cellule epiteliali è concentrato in zone separate situate in alcune aree della ghiandola prostatica. A seconda della loro posizione in relazione al dotto deferente e al lume dell'uretra, ci sono tre zone ghiandolari (Fig. 16.2).

Fig. 16.1. Anatomia del bacino maschile. Sezione sagittale

1 - vescica; 2 - vescicole seminali; 3 - sfintere preprostatico; 4 - dotto deferente; 5 - capsula della ghiandola prostatica; 6 - il retto; 7 - uretra prostatica; 8 - diaframma urogenitale; 9 - ghiandole bulbourethral; 10 - uretra membranosa; 11 - la ghiandola prostatica; 12 - zona fibromascolare anteriore; 13 - fibra periprostatica; 14 - la base della ghiandola prostatica; 15 - il collo della vescica; 16 - l'articolazione pubica; 17 - il muro della vescica; 18 - il fondo della vescica; 19 - la bocca dell'uretere.

Aree epiteliali (ghiandolari) della ghiandola prostatica

1. Le zone centrali si trovano lungo l'uretra. In sezioni longitudinali, sembrano un cono, che si assottiglia dalla base della ghiandola prostatica alla sua sommità. Sulle sezioni trasversali, ciascuna di queste zone appare come un ovale troncato con una depressione nella parte mediale. Nell'area di questi recessi contiene gli spazi vuoti del dotto deferente. Il maggior numero di cellule nella zona centrale si trova sulla superficie posteriore della ghiandola. Nella zona della bocca del dotto deferente, aprendosi nel lume dell'uretra, terminano le zone centrali.

2. Le zone periferiche si trovano lateralmente al centro. Occupare la parte principale della ghiandola prostatica, che si estende fino alla parte superiore del corpo. Visualizzato come elica

nelle parti laterali della ghiandola. Nella maggior parte dei casi, il cancro alla prostata si sviluppa a causa della metaplasia delle cellule situate nelle zone periferiche.

Fig. 16.2. Diagramma della struttura zonale della ghiandola prostatica (sezione trasversale).

1 - la zona centrale; 2 - zona periferica; 3 - zona intermedia; 4 - uretra prostatica; 5 - dotto deferente.

3. La zona intermedia è localizzata vicino al lume dell'uretra. Le cellule epiteliali delle zone intermedie costituiscono solo circa il 5% del tessuto ghiandolare totale dell'organo e sono la fonte più probabile di sviluppo di adenomi prostatici.

La parte della ghiandola prostatica tra il dotto deferente e la superficie posteriore dell'uretra è il lobo medio.

L'anatomia vascolare della ghiandola prostatica è pienamente coerente con la sua struttura zonale. L'afflusso di sangue viene effettuato dalle arterie prostatiche, che sono una continuazione delle arterie cistiche inferiori. Dalle arterie prostatiche alla parte interna della ghiandola partono le arterie uretrali, e verso la parte esterna - le arterie capsulari. I vasi venosi della ghiandola prostatica accompagnano le arterie con lo stesso nome e, lasciando il parenchima, formano plessi nella fibra paraprostatica circostante.

ULTRASUONO ANATOMIA DELLA PROSTATA

Il cancro ad ultrasuoni e alla prostata comprende due metodi complementari: la scansione ecografica transaddominale e transrettale.

La ghiandola prostatica ecograficamente immodificata con una scansione longitudinale transaddominale ha una formazione a forma di cono con contorni chiari, situata dietro la vescica. La capsula della ghiandola viene rilevata come una struttura iperecogena di uno spessore di 1-2 mm. Il tessuto della ghiandola prostatica ha una struttura a punti piccoli abbastanza omogenea. Quando l'ecografia, eseguita in un piano rigorosamente sagittale, il collo della vescica è abbastanza chiaramente visualizzato. In un certo numero di pazienti, la zona anteriore fibromuscolare e l'uretra prostatica sono determinate come zone ipoecogene. Quando il sensore devia sul lato della linea mediana, vengono visualizzati i lobi della ghiandola prostatica e delle vescicole seminali. Le vescicole dei semi sono definite come formazioni ipoecogene accoppiate situate lungo le superfici posteriori-laterali della base della ghiandola (Figura 16.3). Sugli ecografi trasversali, la ghiandola prostatica è una formazione arrotondata o ovoidale (Fig. 16.4). Anteriore ad esso è visualizzata la vescica, posteriore - retto. Normalmente, secondo NS Ignashina, la dimensione inferiore superiore (lunghezza) della ghiandola prostatica è 24-41 mm, la dimensione anteroposteriore è 16-23 mm e la dimensione trasversale è 27-43 mm. Un indicatore più accurato è il volume della ghiandola prostatica, che normalmente non deve superare i 20 cm 3. Con l'età, vi è un aumento graduale delle dimensioni della ghiandola prostatica.

Fig. 16.3. Ultrasuoni della prostata

1 - vescica; 2 - la ghiandola prostatica; 3 - vescicola seminale.

Fig. 16,4. Ultrasuoni della prostata, scansione trasversale.

1 - vescica; 2 - la ghiandola prostatica.

L'ecografia transrettale è un metodo altamente informativo per valutare la struttura, le dimensioni e la forma della ghiandola. Nelle sezioni mediana-sagittali, la ghiandola prostatica invariata ha

la forma di un cono allungato, affusolato dalla sua base alla cima, leggermente deviante anteriormente. Il parenchima della ghiandola ha una struttura a grana fine. Sugli ecografi è possibile distinguere le zone centrale e periferica. La zona periferica è caratterizzata da media ecogenicità, ha una struttura omogenea. La zona centrale è meno ecogenica, situata lungo l'uretra prostatica. Ha una struttura cellulare. La zona di transizione durante l'ecografia non è visualizzata. Nei pazienti anziani, non ci può essere differenziazione delle zone centrali e periferiche. In questi casi, è necessario concentrarsi sui criteri anatomici per la localizzazione delle zone epiteliali. La dimensione e la forma dei lobi destro e sinistro sono nella norma approssimativamente uguali.

L'uretra prostatica ha l'aspetto di una struttura lineare ipoecogena che si estende dalla base alla cima della ghiandola prostatica. Più chiaramente rispetto all'ecografia transaddominale, è determinata la zona fibromuscolare ipoecogena, localizzata nella parte anteriore della ghiandola prostatica.

La capsula della ghiandola è chiaramente visualizzata sotto forma di una struttura eco-positiva con contorni chiari di circa 1 mm di spessore, così come il collo della vescica, ben delimitato dalla base della ghiandola prostatica. Tra la superficie posteriore della ghiandola prostatica e la parete anteriore del retto, viene rilevato uno spazio ipoecogeno di 4-5 mm di larghezza - fibra periprostatica. Le vescicole seminali hanno la forma di strutture ovali simmetriche ipoecogene con contorni chiari. La dimensione delle vescicole seminali è caratterizzata da una grande variabilità. Il loro diametro trasversale varia da 6 a 10 mm nei pazienti fino a 40-50 anni e da 8 a 12 mm nei pazienti di età superiore a 50 anni. Il diametro delle vescicole seminali dopo l'eiaculazione è quasi dimezzato.

L'uso del colore (DDC) e l'energy Doppler mapping (EDC) consentono di avere un'idea dell'anatomia vascolare della ghiandola prostatica.

Uno studio in modalità DDC consente a tutti i pazienti di visualizzare e valutare normalmente il decorso e la direzione delle arterie prostatica e uretrale. Le arterie capsulari dovute alle caratteristiche fisiche di questo metodo non ricevono il loro display al DDC. Nella modalità EDC, è possibile tracciare il corso di tutte le navi intraprostatiche.

Con la scansione longitudinale nello spessore della ghiandola prostatica, vengono identificate le arterie (talvolta accoppiate), che accompagnano l'uretra e il dotto deferente. Numerose vene sono chiaramente visualizzate, che di solito accompagnano grandi tronchi arteriosi. Direttamente nel parenchima delle zone periferiche e centrali vengono determinati solo i singoli segnali provenienti dal flusso sanguigno arterioso. Per visualizzare i vasi nella zona anteriore fibromuscolare di solito fallisce a causa del loro diametro più piccolo e maggiore distanza dal sensore.

Nella mappatura Doppler, i vasi del plesso arterioso capsulare vengono rilevati più chiaramente lungo le superfici della ghiandola posterolaterale. Durante la scansione sul piano trasversale, le arterie capsulari, che penetrano simmetricamente nella parte periferica della ghiandola prostatica e si dirigono l'una verso l'altra, sono radialmente distribuite in essa, creando un modello vascolare rettilineo a forma di ventaglio.

L'immagine più completa del modello vascolare e della vascolarizzazione della ghiandola prostatica può essere ottenuta con l'aiuto della ricostruzione volumetrica tridimensionale, che consente di fornire una rappresentazione volumetrica del percorso e dell'interposizione delle navi e del parenchima della ghiandola.

Per valutare il flusso sanguigno arterioso nella modalità di scansione Doppler pulsata, vengono calcolati la velocità sistolica massima, gli indici di resistenza (R ^) e la pulsazione (P,). Viene anche valutata la densità della rete vascolare. L'arteria prostatica ha un picco sistolico alto, stretto, acuto e un diastolico piatto di bassa ampiezza. I valori di picco della velocità del flusso sanguigno nell'arteria prostatica in media di 20,4 cm / s (da 16,6 cm / do 24,5 cm / s), l'indice di resistenza è 0,92 (da 0,85 a 1,00). Dopplerograms delle arterie uretrali e capsulari sono paragonabili tra loro, hanno un picco sistolico acuto di media ampiezza largo e un diastolico delicato. I valori della velocità massima del flusso sanguigno e dell'indice di resistenza nelle arterie uretrali e capsulari sono in media pari a 8,19 + 1,2 cm / se 0,58 ± 0,09 cm / s, rispettivamente. I modelli doppler delle vene della ghiandola prostatica sono la linea retta di media ampiezza. La velocità media nelle vene della ghiandola prostatica varia da 4 cm / sa 27 cm / s, in media 7,9 cm / s.

CT ANATOMIA della GHIANDOLA PROTETTIVA

In CT, una ghiandola prostatica immodificata viene visualizzata come la formazione di una struttura omogenea con densità densitometrica di 30-65 HU (Fig. 16.5). Situato in sezioni al di sotto dell'uscita dell'uretra dalla vescica. Le vescicole seminali sono determinate dietro la parete posteriore della vescica, circondate dal tessuto adiposo. Situato in un angolo l'uno rispetto all'altro. Hanno l'aspetto di formazioni oblunghe simmetriche accoppiate con una lunghezza fino a 50-60 mm, una larghezza di 10-20 mm, che passano nei vasi deferenti. Separato dal retto dalla fascia interstiziale peritoneale. Accanto alle vescicole seminali sono gli ureteri, che si intersecano nella direzione mediale dei dotti portatori di deferenti. CT piccolo

Fig. 16,5. CT della ghiandola prostatica.

1 - vescica; 2 - la testa del femore; 3 - ampolla rettale; 4 - muscolo di bloccaggio interno; 5 - osso pubico; 6 - la ghiandola prostatica; 7 - muscolo grande gluteo.

Il bacino è altamente informativo nel determinare le relazioni anatomico-topografiche, ma non è informativo nell'identificare i cambiamenti strutturali nella ghiandola prostatica.

Alla TC, le zone epiteliali e fibromuscolari non sono differenziate a causa della loro identica densità dei raggi X. È anche impossibile visualizzare la capsula della ghiandola e l'uretra prostatica.

Anatomia della prostata su una risonanza magnetica

M RT unisce i vantaggi dell'ecografia e della TC: il metodo è altamente sensibile per identificare i cambiamenti strutturali nella ghiandola prostatica e fornisce informazioni complete sullo stato dei tessuti e degli organi circostanti. Quando si utilizzano dispositivi con un'elevata forza di campo magnetico, è possibile visualizzare varie strutture anatomiche: zona fibromuscolare, zone centrali, transitorie e periferiche. Le vescicole seminali, la divisione prostatica dell'uretra, il tubercolo seminale e la capsula della ghiandola sono ben differenziati. La più chiara struttura zonale della ghiandola prostatica viene visualizzata su T2-VI. La zona periferica ha un'intensità di segnale elevata, la transizione e il fibromuscolare sono bassi, la zona centrale è rappresentata da segnali di media intensità (Fig. 16.6-16.8).

Fig. 16.6. Risonanza magnetica della prostata, T2-VI.

e - il piano coronale, b - il piano sagittale. Qui e in fig. 16,7, 16,8:

1 - capsula ghiandola; 2 - uretra; 3 - zone fibromuscolari anteriori; 4 - vescicole seminali; 5 - zona periferica.

Fig. 16.7. Risonanza magnetica di una ghiandola prostatica invariata. T2-VI. Piano assiale

Fig. 16.8. Risonanza magnetica di una ghiandola prostatica invariata. T2-VI.

1. Gromov A.I. Esame ecografico della ghiandola prostatica. -M.: Bioinforser-Vis, 1999.- P. 3-15.

2. Zubarev A.V., Gajonova V.E. Ultrasuono diagnostico. Ultrasuono diagnostico. Uronefrologia - Mosca: Firma Strom LLC, 2002. - p 131-142.

3. Ternovoy S.K., Sinitsyn V.E. Tomografia computerizzata e risonanza magnetica della cavità addominale. Atlante di addestramento. CD-ROM. - M.: Vidar-M, 2000.

4. TsybA.F., Grishin G.I., Nestayko G.V. Tomografia ad ultrasuoni e biopsia mirata nella diagnosi dei tumori pelvici. -M.: Kabur, 1994. - Pag. 31-39.

5. Aarning R.G. et al. Aspetti tecnici dell'ecografia transrettale della prostata.- Nigmegen Netherland, 1996.- P. 71.

6. Higgins ST., Hricak H., Helms C.A. Imaging a risonanza magnetica del corpo. 2 a ed. - New York: Raven Press, 1992. - P. 939-935.

7. Kaye K. W., Richter L. Ricostruzione ultrasonografica di computer grafica: Urologia 1990. - V. 35. - P. 12-17.

8. McNeal. La prostata: morfologia e patologia // Monogr. Urol. - 1983, 4: 3. - Dal 159.

9. Robett R., John R. Clinical Magnetic Resonance Imagine. - Philadelphia, 1990. - P. 952-980.

Dove nel corpo maschile c'è la ghiandola prostatica: foto e video anatomici

La ghiandola prostatica (prostata) è un importante organo presente nel corpo maschile, che svolge, forse, un ruolo serio nella vita di ogni membro del sesso più forte. È persino accettato di chiamare la prostata un secondo cuore di uomo, perché la vita psicologica e fisiologica di una persona dipende da come funziona.

La prostata è responsabile delle caratteristiche sessuali secondarie, regola il processo di minzione, un ejaculant è prodotto nella prostata - il mezzo nutritivo per lo sperma, la prostata è responsabile della libido e l'abilità di un uomo per la vita sessuale. Pertanto, svolge un ruolo importante non solo nei processi fisiologici, ma anche nella capacità dell'uomo di fertilizzare.

La rottura della ghiandola prostatica porta a difficoltà con la minzione, l'insuccesso sessuale, l'impossibilità di procreare, che di per sé può causare problemi psicologici.

Dov'è la prostata

Forse, finché le funzioni svolte dalla prostata sono a posto, l'uomo non pensa nemmeno a dove sia questo organo e come funzioni.

La prostata è un organo che circonda l'uretra e si trova tra la vescica e il retto nella regione pelvica, di fronte ad essa. La forma della prostata ricorda una castagna, composta da due lobi e un istmo che li collega.

Come trovare la prostata

La posizione della prostata deve essere nota per stimolare il suo lavoro con un massaggio delle dita o un dispositivo speciale - un massaggiatore, un numero sufficiente di cui può essere acquistato per l'auto-realizzazione di questa procedura.

La ghiandola prostatica si trova a una profondità di 4-5 cm dall'inizio dell'ingresso al retto. Dito facilmente tentare una formazione arrotondata con una struttura elastica e densa. Se è leggermente premuto, con il normale funzionamento del corpo, questa azione non causerà disagio. Nei processi infiammatori, la pressione può causare dolore.

Fai attenzione! Il massaggio prostatico è un mezzo efficace per prevenire le malattie della prostata. Foto 2: Si ritiene che la prostata sia un organo esclusivamente maschile, tuttavia non è questo il caso. Nel corpo femminile c'è anche un organo rudimentale, simile nella sua struttura e capacità di secernere un segreto con la prostata maschile. - La ghiandola di Skene. Fonte: flickr (Advin Urology).

Puoi leggere di più sulla prostata femminile qui.

Struttura della ghiandola prostatica

La prostata consiste di:

  1. parti dell'uretra;
  2. sfintere uretrale interno;
  3. acini (sacchetti di tessuto ghiandolare che servono a isolare la secrezione della prostata);
  4. la cresta dell'uretra (piega longitudinale della mucosa sulla parete posteriore dell'uretra);
  5. stroma muscolare fibroso (superficie anteriore della ghiandola);
  6. uretra dello sfintere esterno.

Il drenaggio linfatico dalla prostata avviene in tre direzioni:

  1. ai linfonodi lombari;
  2. ileale (nella regione pelvica);
  3. a ipogastrico (nell'ombelico).
Questo è interessante! Le vene della prostata sono piuttosto numerose e formano un potente plesso, che si trova sopra la ghiandola. Attraverso il plesso venoso il corpo passa il sangue dalla vescica, dai vasi deferenti e dalle vescicole seminali.

Il ferro aumenta di dimensioni con l'età, quindi gli uomini più anziani, nei quali la prostata raggiunge la sua dimensione massima, spesso hanno difficoltà a svuotare la vescica.

Foto 2: La dimensione del corpo, in media, in un giovane adulto ha una lunghezza di 35 mm, una larghezza di 30 mm e uno spessore di 19 mm, anche se queste cifre sono molto individuali. Fonte: flickr (Eugene Evehealth).

Funzione della prostata

Possiamo dire che le funzioni della prostata sono dovute alla sua posizione:

Funzione di barriera

Le sostanze biologicamente attive delle secrezioni prostatiche non consentono a batteri e virus e altri microbi estranei di penetrare se si sono depositati nell'uretra.

Funzione secretoria

Permette al corpo di influenzare il seme maschile, rendendo lo sperma attivo e capace di fertilizzare l'uovo femminile. La prostata regola gli ormoni: l'ipofisi; steroidi; androgeni; estrogeni.

Funzione del motore

Responsabile per la regolazione del processo di minzione e secrezione della prostata. I suoi muscoli funzionano come una specie di sfintere, chiudendo o aprendo l'ingresso dalla vescica.

Com'è la prostata negli uomini: foto

Elenco dei segni di impotenza negli uomini, spesso menzionano la prostata. Qual è la prostata negli uomini? Così abbreviato come la ghiandola prostatica, che svolge molte funzioni importanti nel corpo umano.

Ghiandola della prostata in foto degli uomini

La prostata negli uomini (foto 2) è costituita da tessuto muscolare e ghiandolare: il primo è responsabile della sintesi di ormoni e sostanze necessarie, il secondo della separazione della minzione dall'eiaculazione. Al di fuori della ghiandola prostatica umana è coperta di tessuto connettivo. La dimensione della prostata negli uomini (foto in gal.) Dipende dal fisico e dall'età. In media, i parametri sono 3,5 cm * 3 cm * 2 cm, il peso di solito non supera i 20 grammi.

La prostata svolge diversi compiti relativi alla sfera sessuale e alle vie urinarie:

  1. La prostata negli uomini è responsabile della separazione tra minzione ed eiaculazione, cioè non permette agli spermatozoi di entrare nella vescica o nelle urine - di distinguersi durante il sesso;
  2. La ghiandola prostatica negli uomini è anche responsabile della minzione: mantiene il liquido all'interno, fornisce un normale deflusso, blocca il percorso dell'infezione;
  3. La prostata negli uomini gioca un ruolo importante nella vita sessuale: assicura la produzione di succo prostatico, che influisce sulla qualità dello sperma, alcuni principi attivi responsabili del flusso sanguigno e dell'erezione, produce testosterone, vitamine e altri ormoni.

Dov'è la prostata negli uomini?

La posizione inaccessibile della prostata negli uomini è spesso difficile per i medici durante l'esame e le procedure successive. La prostata è negli uomini (foto 3) al centro del bacino sotto la vescica tra il retto e l'ano e la base del pene. La prostata negli uomini assomiglia ad una piccola palla allungata delle dimensioni di una noce, la cui parte allungata si piega intorno alla parte iniziale dell'uretra e si connette ad essa con l'aiuto di diverse dozzine di dotti escretori. Il lato grande arriva sul fondo della vescica.

Puoi persino scoprire dove si trova la prostata negli uomini (foto sotto) anche a casa. Per fare questo, inserisci il dito nell'ano. La punta della prostata si trova a circa 5 cm dall'ingresso. Dovrebbe essere sodo ma stretto, la pressione non dovrebbe causare disagio. Le sensazioni del dolore indicano la presenza di problemi, tra cui la cistite negli uomini e molte altre gravi malattie.

Come è la foto di ultrasuoni della prostata

L'ecografia o l'ecografia della prostata negli uomini (foto 4) è uno dei modi più accurati per scoprire la causa del problema e selezionare il trattamento più ottimale. L'ecografia della prostata viene eseguita per rilevare eventuali cambiamenti nel corpo e per rilevare le malattie. L'ecografia obbligatoria della prostata viene eseguita per problemi:

  1. Con la minzione di qualsiasi natura, la sensazione di una vescica piena, anche dopo averla svuotata;
  2. Nella sfera sessuale e potenza;
  3. Con la concezione di un bambino, se non c'è una ragione più ovvia.

I test regolari sono raccomandati per gli uomini sopra i 45-50 anni per prevenire tempestivamente lo sviluppo di malattie legate all'età.

L'esame ecografico della prostata è fatto (foto sotto) in due modi:

  1. Esterno o transaddominale: questa è un'opzione meno accurata in cui l'apparecchio viene premuto dall'esterno verso la parete addominale. Tuttavia, è più comodo per i pazienti e consente ai medici di identificare i segni di malattia, dopo di che vengono inviati per ulteriori test;
  2. Interno o transrettale: in questo caso, un sensore viene inserito nel retto. Difficilmente la procedura può essere definita piacevole, ma aiuta a ottenere le informazioni più accurate.

Adenoma prostatico negli uomini

L'adenoma prostatico è anche chiamato iperplasia benigna e si riscontra spesso in pazienti di età superiore a 45 anni. L'adenoma prostatico (foto 5) è la formazione nel corpo di diversi noduli infiammati - un tumore benigno che rende difficile la minzione. Spesso, insieme con la malattia si verifica la prostatite negli uomini - infiammazione della prostata.

I sintomi di adenoma della prostata negli uomini:

  1. Problemi con la minzione: flusso lento, maggiore urgenza senza motivo, specialmente di notte;
  2. Difficoltà nella minzione, necessità di fare sforzi per questo o, al contrario, incontinenza;
  3. Ridurre il volume di urina a poche gocce.

L'adenoma della prostata viene trattato:

  1. Farmaci, con l'aiuto di farmaci: il medico li seleziona in base alle caratteristiche individuali;
  2. Operativamente: questa opzione viene solitamente utilizzata in casi avanzati;
  3. Altri metodi: includono ricette popolari, cambiamenti nello stile di vita, massaggi. Quest'ultimo può essere fatto in modo indipendente, ma prima di fare un massaggio alla prostata, vale la pena sottoporsi a qualche allenamento, altrimenti può essere dannoso.

L'adenoma della prostata negli uomini, i cui sintomi sono elencati sopra, non ha una causa chiaramente identificata. Spesso i medici tendono a dare la colpa a tutte le età, dal momento che nessuna cattiva abitudine può portare con precisione alla malattia.

Cisti della prostata negli uomini

La cisti nell'uomo è una malattia in cui cavità con forma liquida nel corpo. Il più delle volte è associato a varie infiammazioni e tumori. La cisti della prostata negli uomini (foto 6) può essere rilevata dai seguenti sintomi:

  1. Malfunzionamenti nella sfera sessuale: impotenza, eiaculazione precoce;
  2. Difficoltà a urinare, sensazioni dolorose;
  3. Dolore alla prostata e al retto;
  4. Aumento della temperatura corporea.

È importante ricordare che l'uretrite negli uomini ha spesso gli stessi segni e quindi il medico deve fare una diagnosi accurata.

I sintomi del cancro alla prostata negli uomini

Il tumore alla prostata maschile (foto 7) è un tumore che occupa uno dei primi posti tra tutte le oncologie e spesso porta alla morte. A differenza dell'adenoma, il tumore della prostata (foto sotto) è un tumore maligno. Le ragioni della sua comparsa includono:

  • ereditarietà;
  • cambiamenti ormonali di età;
  • cattive abitudini e stile di vita malsano.

I sintomi del cancro alla prostata negli uomini sono:

  1. Difficoltà a urinare, aumento della pressione, specialmente di notte, abbassando la pressione del flusso e diminuendo il volume;
  2. Nell'aspetto della perdita di sangue nelle urine;
  3. In sensazioni dolorose nella prostata e quando urina;
  4. Debolezza, perdita di peso, perdita di appetito.

Il cancro alla prostata può non avere alcun sintomo. Spesso, il cancro alla prostata negli uomini, i cui sintomi sono simili a quelli di un tumore benigno, viene scambiato per adenoma o un'altra malattia. Ciò comporta una perdita di tempo a causa di una diagnosi errata.