Principale
Motivi

adenoma

Adenoma - un tumore benigno che si verifica nell'epitelio ghiandolare degli organi. La malattia è associata principalmente alle ghiandole ormonali. Questo è il motivo per cui si parla di una malattia ormono-dipendente. L'adenoma si presenta come un guscio con una sorta di otturazione, che si trova su alcuni organi e ghiandole del corpo umano. Un tumore può svilupparsi nel corso di molti anni e, fino a un certo punto, non disturba la sua portatrice. Tuttavia, non fa male a monitorare la malattia da adenoma e, se possibile, a svolgere la prevenzione.

Classificazione dell'adenoma

L'adenoma è un tumore benigno formato dall'epitelio ghiandolare. Si verifica in tutti i sistemi del corpo dove c'è un tale epitelio. La struttura dell'adenoma, l'ordine e le caratteristiche della crescita dipendono dalla localizzazione.

  1. tiroide;
  2. della prostata;
  3. al seno;
  4. pancreas;
  5. saliva;
  6. grassa;
  7. Pituitaria (pituitaria).

Adenoma sugli organi:

  1. Nadpochenikah;
  2. Tratto gastrointestinale;
  3. Tratto urinario (rene);
  4. Organi genitali femminili (utero, ovaie);
  5. bronchi;
  6. Del fegato

Esistono diversi tipi di formazioni benigne:

  1. Cistica. Spesso si sviluppa nel pancreas, appendice. Un tale tumore ha una struttura a sacchetto chiusa. Può trasformarsi in maligno.
  2. Papillare. Caratterizzato dalla presenza di escrescenze papillari. Possono agire nel lume della ghiandola.
  3. Polipoide. È un polipo derivante dalla proliferazione del tessuto ghiandolare.
  4. Solido. Ha uno stroma di tessuto connettivo mal sviluppato. Pertanto, l'epitelio delle ghiandole si fonde in un campo solido.
  5. Tubolare. Consiste di canali stretti rivestiti di epitelio. Tra queste cellule c'è uno stroma.

Cause di adenoma

Gli scienziati fino ad oggi non possono dire con certezza perché l'adenoma si sta sviluppando. Le cause di questa malattia sono una certa mutazione genetica delle cellule. I prerequisiti esatti per lo sviluppo di un particolare tipo di tumore sono poco studiati e sono, nella maggior parte dei casi, solo un'ipotesi. Ad esempio, si ritiene che l'adenoma ipofisario causi lesioni alla testa, infezioni, gravidanza sfavorevole e contraccettivi orali. Se si tratta di un adenoma della tiroide - lesioni e cambiamenti nel fondo ormonale del corpo.

Le ragioni per cui appare nel corpo possono essere considerate sull'esempio di adenoma prostatico e adenoma mammario. Questa è una malattia degli ormoni puramente sessuali. L'adenoma è una malattia ormono-dipendente. Se l'equilibrio degli ormoni maschili, il testosterone, è disturbato, questo porta alla divisione incontrollata delle cellule della prostata. Se l'equilibrio degli estrogeni (ormoni femminili) è disturbato, le stesse azioni nelle ghiandole mammarie sono possibili.

Aumenta il rischio di sviluppare la malattia:

  • la presenza di obesità,
  • ereditarietà,
  • abuso di alcool
  • il fumo,
  • nutrizione scorretta.

La maggior parte dei ricercatori afferma che il gruppo di rischio comprende persone con vari disturbi ormonali. Inoltre, più è anziana la persona, maggiore è il rischio di sviluppare la malattia. Nessuna correlazione è stata trovata tra adenoma prostatico e attività sessuale, orientamento, malattie infiammatorie.

Sintomi di adenoma

Un tumore benigno, che è l'adenoma stesso, è innocuo. Il suo aspetto nel corpo può essere invisibile al portatore, fino a quando l'adenoma cresce a tal punto che inizia a spremere gli organi vicini. Gli organi stessi, i nervi, i vasi, gli afflussi urinari, il tratto gastrointestinale - l'adenoma potrebbe diffondersi a tutto questo.

Ciò che è pericoloso è nella sua esistenza? Circa il pericolo può essere discusso sull'esempio di adenoma pituitario. La ghiandola pituitaria si trova nel cervello umano. Apparendo lì, l'adenoma può facilmente crescere sotto l'azione degli ormoni e spremere parti importanti del cervello. Quindi la malattia può portare a terribili malattie endocrine, come il gigantismo, la malattia di Cushing, l'acromegalia, ecc.

I sintomi di adenoma dipendono dal tipo:

  • Adenoma della ghiandola pituitaria: alterazioni della forma ossea, dolore alla testa, acne, disturbi mestruali, desiderio sessuale, disturbi della funzione riproduttiva, ingrossamento della ghiandola tiroidea.
  • Adenoma della ghiandola tiroidea: drammatica perdita di peso, letargia, aumento della sudorazione, irritabilità.
  • Adenoma prostatico - minzione frequente, dovuta a compressione e, di conseguenza, frequente sollecitazione, torbidità nelle urine, flusso intermittente lento, stitichezza, secchezza delle fauci.
  • Adenoma del polmone - tosse, mancanza di respiro, respiro con un fischio.
  • Adenoma cistico - non si manifesta, mentre ha una piccola dimensione.

Diagnosi per sospetto adenoma

A seconda della posizione, l'oncologo esegue un esame digitale. La presenza di aree solide suggerisce un tumore. Ultrasuoni e biopsia sono prescritti. Il primo metodo di ricerca consente di identificare la localizzazione dell'istruzione, le sue dimensioni e la sua struttura. Una biopsia dovuta al traumatismo non sempre viene eseguita. Il suo scopo principale è quello di eliminare il rischio di sviluppare tumori maligni, nonché lesioni metastatiche.

La tomografia computerizzata viene spesso prescritta, può essere accompagnata da un miglioramento del contrasto endovenoso, ad esempio, quando si studia l'adenoma surrenale. Questo metodo ci consente di stimare la dimensione, la densità dell'istruzione. Se viene valutata l'attività ormonale dell'adenoma, vengono eseguiti test di laboratorio.

Come trattare l'adenoma?

Se il medico è sicuro che il tumore sia di piccole dimensioni e di natura benigna, si suggerisce l'osservazione. Se non cresce, non influisce sul lavoro di altri organi, quindi il trattamento non è prescritto.

Tipi di trattamento chirurgico

A seconda della testimonianza assegnata:

  • Emitiroidectomia. Parte rimossa del corpo. In primo luogo, il medico ottiene l'accesso all'area interessata, quindi viene separato dai tessuti circostanti, alcuni vengono rimossi.
  • Resezione del subtotale Implica la rimozione della maggior parte del corpo. Di solito, l'organo cessa di occuparsi pienamente delle sue funzioni, pertanto viene prescritta una terapia di supporto.
  • La resezione endoscopica più comunemente usata. È efficace per i piccoli tumori. L'attrezzo speciale taglia i tessuti danneggiati, viene eseguita la coagulazione vascolare. I tessuti tagliati vengono inviati per l'istologia.

Il medico può suggerire un effetto laser sull'adenoma o un effetto termico. Il risultato delle tecniche è la riduzione del tumore.

farmaci Medikametoznye

Se l'adenoma influenza la produzione di ormoni, vengono prescritti farmaci ormonali. Inoltre vengono utilizzati preparati fitoterapici e tissutali. Farmaci prescritti nelle prime fasi della malattia, se ci sono controindicazioni all'operazione. In questo caso, il trattamento farmacologico non è un sostituto per altri tipi di effetti. Il farmaco è prescritto per un periodo di 6 mesi. A volte i pazienti sono costretti a prenderli per tutta la vita.

Trattamento di rimedi popolari

Si raccomanda di usare rimedi popolari come terapia di mantenimento per l'adenoma. Ridurre la dimensione delle recensioni aiuta il succo di prezzemolo, mescolato con il miele. È necessario prendere due cucchiaini più volte al giorno.

Un effetto positivo si ottiene quando si usa il chaga. Viene utilizzata una miscela di funghi con altre erbe, ad esempio nocciola, radice di bardana. Le miscele in rapporto 1: 1 vengono miscelate e versate acqua bollente. Quindi fai bollire per 5 minuti. Bevi due cucchiaini.

Cibo dietetico

Indipendentemente dalle dimensioni degli adenomi seguire una dieta. Escluso dalla dieta tutto piccante e grasso. Preferisci cibi contenenti acidi grassi. Miglioreranno il lavoro del cuore, il sistema circolatorio. Gli acidi contengono vitamine che sono direttamente coinvolte nella produzione di determinati ormoni. L'olio di pesce, il fegato di uccello e le noci saranno utili.

Prognosi per adenoma

Di norma, dopo un trattamento tempestivo degli adenomi benigni, la prognosi è abbastanza favorevole, di conseguenza il paziente si riprende completamente. Tuttavia, si verificano anche recidive. Ciò è dovuto principalmente al fatto che il tumore come risultato di un lungo processo di crescita si estende oltre i limiti della sua capsula e infetta le aree circostanti con cellule patologiche. Durante l'operazione, è quasi impossibile notare una tale diffusione.

prevenzione

Non ci sono misure garantite che possano impedire la comparsa di adenoma. Ma i medici danno raccomandazioni generali: evitare l'ipotermia, non sedersi a lungo in una posizione che causa ristagno della circolazione sanguigna, condurre uno stile di vita attivo, abbandonare cattive abitudini. È necessario sottoporsi a una visita medica in modo tempestivo e monitorare il livello degli ormoni.

Adenoma prostatico: sintomi e trattamento

Adenoma prostatico - i sintomi principali:

  • debolezza
  • nausea
  • Minzione frequente
  • Perdita di appetito
  • Minzione frequente durante la notte
  • Dolore nel perineo
  • Bocca secca
  • Incontinenza urinaria
  • costipazione
  • Sete intensa
  • impotenza
  • esaurimento
  • Debolezza del flusso durante la minzione
  • Urina gocciolante dopo la minzione
  • Odore di urina dalla bocca

L'adenoma della prostata (adenoma prostatico) è nella sua essenza un termine un po 'sorpassato, e quindi viene usato oggi in una forma leggermente diversa - nella forma di iperplasia prostatica benigna. L'adenoma della prostata, i cui sintomi consideriamo di seguito, è più familiare in questa definizione. La malattia è caratterizzata dalla comparsa di un piccolo nodulo (possibilmente alcuni noduli), che col passare del tempo aumenta gradualmente. La particolarità di questa malattia è che, a differenza del cancro in quest'area, l'adenoma prostatico è una crescita benigna.

  • Descrizione della malattia
  • palcoscenico
    • Fase I
    • Fase II
    • Fase III
  • Sintomi comuni
  • motivi
  • trattamento

Descrizione generale

L'adenoma prostatico è una delle più comuni malattie "maschili", per quegli uomini la cui età ha superato i 50 anni. La definizione di questa malattia può sembrare una convenzione, perché non è la ghiandola prostatica che è suscettibile alla proliferazione, come si può presumere, ma solo piccole ghiandole appartenenti allo strato sottomucoso della cervice nella vescica, che formano tre isole particolari - un gruppo parauretrale di due laterali e -gruppo fisico di un posteriore. Sulla base di questo, sarebbe più corretto definire questa malattia come un adenoma delle ghiandole parauretrali.

I tentativi di determinare le funzioni che svolgono le ghiandole parauretrali non danno un risultato chiaro. C'è un'ipotesi sul fatto che queste ghiandole siano responsabili della secrezione interna, essendo antagoniste alle ghiandole sessuali maschili. La crescita avviene al momento della comparsa di processi atrofici, concentrati nella ghiandola prostatica, che si verifica al periodo di estinzione dell'attività sessuale maschile. Quando ciò accade, non solo è il coinvolgimento del tessuto ghiandolare nel processo di formazione del tumore, ma anche il muscolo e i tessuti connettivi.

Pertanto, il tumore potrebbe non solo essere adenomatoso, ma anche fibroso o miomato. Gli adenomi variano anche in base alla loro forma, essendo sferici, cilindrici o a forma di pera. Possono consistere, come abbiamo già notato, di entrambi un nodo e diversi. Anche il loro peso varia, che può essere dell'ordine di 10 grammi, raggiungendo 200 o più.

A seconda della struttura e della posizione, l'adenoma può essere rappresentato in tre varietà:

  • Un tumore che penetra nella vescica passando attraverso l'uretra, deformando lo sfintere interno con conseguente violazione della sua funzione.
  • Un tumore allargato verso l'area rettale che disturba leggermente la minzione, ma provoca una perdita delle capacità contrattili intrinseche nella parte prostatica dell'uretra, a seguito della quale la vescica piena non si libera.
  • Un tumore in cui la prostata viene compressa uniformemente a causa della pressione esercitata da essa. Non si verifica un aumento del tumore, di conseguenza, esclude tali manifestazioni negative come la ritenzione urinaria nella vescica urinaria e la minzione compromessa. Questa variante del tumore è la più favorevole.

Principali fasi della malattia

La dimensione della formazione del tumore non sempre determina il grado di disfunzione della minzione. Questi disturbi in maggiore volume sono determinati sulla base della direzione in cui l'adenoma cresce. Pertanto, la crescita dal gruppo posteriore delle ghiandole dell'adenoma di piccole dimensioni durante la sua sporgenza, simile alla valvola sopra l'uretra, può provocare un ritardo nella minzione. Allo stesso tempo, un grande adenoma, che cresce dalle ghiandole laterali verso il lato posteriore, al retto, può essere caratterizzato dall'assenza di qualsiasi manifestazione clinica della malattia.

In accordo con le caratteristiche del decorso clinico della malattia determinare le seguenti fasi.

Fase I

È anche definito come "stadio precursore". È caratterizzato da un aumento della minzione, che è particolarmente pronunciato durante la notte, raggiungendo in alcuni casi 8 volte. C'è una flaccidità del flusso di urina. Nel tempo, difficoltà a urinare. Per svuotare la vescica il paziente deve spingere.

Con lo sviluppo di un adenoma che corrisponde alla sua prima apparizione, un sintomo come l'incontinenza urinaria, che si verifica in un sogno a causa di un rilassamento arbitrario raggiunto dallo sfintere, può essere rilevante. Ciò è dovuto, a sua volta, all'assenza di un ostacolo nella forma di uno sfintere interno per la perdita di urina dalla vescica. A poco a poco, la malattia passa al secondo stadio.

Per quanto riguarda la durata della tappa, è determinata individualmente, in alcuni casi fino a 12 anni. Nel peggiore corso della malattia, entrambe le fasi della malattia, la prima e la seconda, passano in un periodo massimo di due anni.

Fase II

È caratterizzato da una maggiore severità dei sintomi. Il flusso di urina acquisisce un carattere puro, con gocce interrotte. Anche qui il paziente deve essere teso, per cui diventa possibile che si formi l'ernia o che il suo prolasso si ripresenti. Se il primo stadio era caratterizzato da ipertrofia delle fibre muscolari nell'area del detrusore, a questo punto si stanno già assottigliando.

L'area della parete della vescica, priva di fibre muscolari, inizia ad allungarsi tra di loro, il che porta alla formazione di sacche (diverticoli) - è in esse che si accumula successivamente l'urina residua. Inizialmente, la sua quantità è di circa 200 ml, ma in seguito può raggiungere 500 ml, 1 litro e oltre. Nel caso di ipertrofia che si verifica nella parete della vescica, si forma un piegamento grossolano, che agisce come un ostacolo all'ingresso attivo dell'urina nella vescica attraverso il tratto urinario superiore. Ciò porta alla sua successiva stagnazione negli ureteri e, come si può intuire, nei reni. A sua volta, questo porta già a sintomi di un corso complicato della malattia sotto forma di infiammazione della mucosa della vescica e minzione dolorosa.

Questo stadio, sotto l'influenza di una serie di fattori (stress, alcol, ritenzione urinaria, ipotermia, disturbi della dieta, ecc.) Può portare a una ritenzione urinaria assoluta. In questa incarnazione, la transizione dei desideri dolorosi al dolore, concentrati nell'area del cavallo e dopo - nella regione sovrapubica e nella parte bassa della schiena. Tutto questo è un prerequisito per l'ammissione in ospedale, l'escrezione di urina avviene qui utilizzando un catetere. Già dopo questo, alcuni pazienti raggiungono il recupero della minzione, mentre altri già richiedono un costante ricorso per l'assistenza medica. C'è una diminuzione della contrattilità dei muscoli insiti nella vescica, e questo dura fino alla perdita assoluta di tono.

Successivamente, si verifica un peggioramento delle complicanze associate al processo di infezione delle vie urinarie. Va notato che se la possibilità di transizione dal primo stadio al secondo può essere messa in discussione, allora la transizione dal secondo stadio al terzo è inevitabile.

Fase III

C'è già una diminuzione della contrattilità della vescica ai limiti minimi, un aumento dell'urina residua può essere di circa due litri. Rilevante è anche il forte allungamento della vescica, in cui i suoi contorni appaiono sotto forma di un ovale o di una forma sferica, raggiungendo l'ombelico, e in alcuni casi aumentando significativamente più in alto. La sua sensibilità peggiora, mentre i pazienti hanno meno probabilità di sperimentare sintomi associati alla ritenzione urinaria, decidendo erroneamente che la malattia abbia raggiunto determinati miglioramenti.

Nel frattempo, di notte, e dopo e durante il giorno, l'urina viene espulsa sistematicamente o permanentemente, questo avviene in modo involontario, a causa di gocce della vescica straripante. Per questo motivo, i pazienti sono costretti a usare costantemente un orinatoio. Anche questo stadio è caratterizzato da un complesso di complicazioni provocate da disturbi nei reni.

L'adenoma della prostata, i cui sintomi si manifestano ora in debolezza e completa perdita di appetito, secchezza delle fauci e sete costante, stitichezza e nausea frequente, procede con sintomi di auto-avvelenamento che si verificano a causa di scorie azotate. In particolare, questi sintomi includono depressione e esaurimento, l'odore di urina appare dalla bocca. Con un aumento della temperatura in questo caso, possiamo parlare di una esacerbazione provocata da un'infezione, che è un compagno costante durante il ristagno delle urine. Ciò richiede cure mediche immediate.

Sintomi di adenoma prostatico

Le caratteristiche di cui sopra della malattia, di regola, si sostituiscono piuttosto lentamente, il che è spiegato dal lento, nella maggior parte dei casi, dallo sviluppo di adenoma. Spesso non ci sono sintomi e la prostata ingrossata diventa l'unica manifestazione della malattia. Le manifestazioni dei sintomi della malattia possono essere intermittenti, in cui può verificarsi un miglioramento periodico, quindi, rispettivamente, un deterioramento.

Non tutti gli uomini che hanno un ingrossamento della prostata sperimentano sintomi della malattia, perché la dimensione della prostata non sempre determina la gravità dei suoi sintomi. Detto questo, un paziente con una dimensione della prostata relativamente grande può non manifestare alcun sintomo, mentre un paziente con una dimensione della prostata relativamente piccola può presentare sintomi molto pronunciati della malattia.

I primi sintomi di adenoma prostatico compaiono nel momento in cui la prostata ingrossata inizia a ostacolare in modo significativo il processo di deflusso delle urine, a causa della quale perde la possibilità di fuoriuscita libera dalla vescica. A causa di ciò, compaiono un numero di sintomi tipici della malattia in generale:

  • minzione frequente durante la notte;
  • l'emergere di minzione urgente durante il giorno;
  • indebolimento del flusso durante la minzione;
  • quando la minzione è completa, l'urina gocciola.

Cause della malattia

Per quanto riguarda le cause di questa malattia, quindi alla fine della loro natura non è chiaro. Il principale fattore di rischio per la malattia è l'età, cioè maggiore è l'uomo, maggiore è il rischio di sviluppare un tumore per lui. I giovani raramente incontrano l'adenoma, che è spiegato dalle peculiarità dei cambiamenti legati all'età nell'ambiente endocrino nel sistema riproduttivo a causa dell'iperplasia delle ghiandole parauretrali.

trattamento

Come metodo principale di trattamento della malattia in esame, usiamo il metodo chirurgico, la cui rilevanza può essere discussa anche nella fase iniziale della malattia. L'intervento chirurgico in questa situazione comporta la rimozione di adenoma (non la stessa ghiandola prostatica, come molti erroneamente assumono).

Dopo l'operazione, vi è un graduale ripristino delle funzioni renali e della vescica, in alcuni casi è anche possibile ripristinare la funzione sessuale, che è influenzata da questa malattia. In base alle caratteristiche dell'adenoma, al suo stadio e tipo, determinare una delle seguenti tre opzioni per la rimozione:

  • Rimozione di adenoma a stadio singolo, prodotta in assenza dei fattori sopra elencati, così come quando la diagnosi di insufficienza cardiaca è irrilevante per il paziente.
  • Per il primo stadio della malattia, l'unico metodo radicale è l'operazione a due stadi, in cui l'intervallo tra i momenti è esteso, può essere dell'ordine di diversi mesi. Se stiamo parlando di una forma più grave della malattia, si sovrappone una fistola sovrapubica permanente.
  • Elettrosorografia transuretrale Questa opzione implica una rimozione incompleta dell'adenoma prodotto da un cistoscopio. Questa operazione non è un metodo radicale, le complicazioni sono spesso notate dopo di esso.

Ci sono anche forme di adenoma, in cui l'intervento chirurgico non è richiesto affatto. Quindi, la prima fase può spesso fare con un trattamento conservativo, che, tuttavia, non esclude manifestazioni sotto forma di ritenzione urinaria acuta e frequente, aumento della minzione (fino a 10 volte), formazione di sanguinamento nelle vene congestizie della vescica o comparsa di grosse pietre in esso. Tutto ciò, a sua volta, porta a una misura forzata sotto forma di intervento chirurgico, anche se non vi è alcuna urina residua.

Nella seconda fase della malattia, la chirurgia è una misura necessaria, perché l'uso del solo trattamento conservativo è la chiave eccetto il miglioramento temporaneo della condizione. Inoltre, con l'uso sistematico del catetere in questo caso, vi è il rischio di introdurre un'infezione nella vescica, che interesserà anche il tratto urinario (superiore).

In caso di comparsa di sintomi rilevanti per la malattia in esame, è necessario visitare un urologo.

Se pensi di avere l'adenoma della prostata e i sintomi caratteristici di questa malattia, allora il tuo urologo può aiutarti.

Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio di diagnostica online delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.

Il cancro della prostata è una massa tumore maligno, che si basa sul grado di auto-diffusione, al quarto posto tra le altre varietà di cancro, il più comunemente incontrati nella pratica clinica. Il cancro della prostata, i cui sintomi sono esclusivi per questa malattia non sono prevalentemente uomini di età compresa tra 50 anni e più.

L'insufficienza renale implica di per sé una tale sindrome in cui tutte le funzioni rilevanti per i reni sono compromesse, con la conseguente rottura di vari tipi di scambi in esse (azoto, elettrolita, acqua, ecc.). L'insufficienza renale, i cui sintomi dipendono dal decorso di questo disturbo, può essere acuta o cronica, ciascuna delle patologie si sviluppa a causa dell'effetto di diverse circostanze.

L'amiloidosi renale è una patologia complessa e pericolosa in cui il metabolismo delle proteine-carboidrati è disturbato nei tessuti dei reni. Di conseguenza, si verifica la sintesi e l'accumulo di una sostanza specifica, l'amiloide. È un composto di proteina-polisaccaride, che nelle sue proprietà di base è simile all'amido. Normalmente, questa proteina non è prodotta nel corpo, quindi la sua formazione è anormale per gli esseri umani e comporta una violazione delle funzioni dei reni.

La nefrite in medicina è chiamata l'intero gruppo di varie malattie infiammatorie dei reni. Tutti hanno una diversa eziologia, così come un meccanismo evolutivo, caratteristiche sintomatiche e patologiche. In questo gruppo, i clinici includono processi locali o comuni, durante i quali il tessuto renale cresce, parzialmente o completamente distrutto.

L'insufficienza renale cronica è un processo patologico in cui i reni cessano di funzionare pienamente. Il disturbo è causato da una varietà di malattie, le cui cause e localizzazioni non sono sempre associate ai reni. La malattia è caratterizzata dalla morte del tessuto strutturale dei reni, che consiste in nefroni ed è responsabile della produzione e della filtrazione delle urine.

Con l'esercizio e la temperanza, la maggior parte delle persone può fare a meno della medicina.

Adenoma prostatico

Adenoma della prostata - la proliferazione del tessuto ghiandolare della prostata, che porta alla rottura del deflusso urinario dalla vescica. Caratterizzato da minzione frequente e difficile, tra cui notturno, indebolimento del flusso di urina, scarico involontario di urina, pressione nella vescica. Successivamente, si possono sviluppare ritenzione urinaria completa, infiammazione e formazione di calcoli nella vescica e nei reni. La ritenzione urinaria cronica porta a intossicazione, sviluppo di insufficienza renale: la diagnosi di adenoma prostatico comprende l'ecografia della prostata, lo studio del suo segreto e, se necessario, una biopsia. Il trattamento è di solito chirurgico. Il trattamento conservativo è efficace nelle prime fasi.

Adenoma prostatico

L'adenoma della prostata è una neoplasia benigna delle ghiandole parauretrali, situata intorno all'uretra nella sua sezione prostatica. Il principale sintomo dell'adenoma prostatico è una violazione della minzione dovuta alla compressione graduale dell'uretra con uno o più noduli in crescita. Per iperplasia prostatica benigna è caratterizzata da un decorso benigno.

Prevalenza di adenoma prostatico

Solo una piccola parte dei pazienti affetti da adenoma prostatico si rivolge a un medico, tuttavia un esame dettagliato consente di rilevare i sintomi della malattia in ogni quarto uomo di età compresa tra 40 e 50 anni e in metà degli uomini tra 50 e 60 anni. L'adenoma della prostata è rilevato nel 65% degli uomini di età compresa tra i 60-70 anni, l'80% degli uomini di età compresa tra 70-80 anni e oltre il 90% degli uomini di età superiore agli 80 anni. La gravità dei sintomi può variare in modo significativo. Studi nel campo dell'urologia suggeriscono che i problemi di minzione si verificano in circa il 40% degli uomini con adenoma prostatico, ma solo un paziente su cinque in questo gruppo cerca un aiuto medico.

Cause di adenoma prostatico

Il meccanismo di sviluppo dell'adenoma prostatico non è ancora del tutto definito. Nonostante l'opinione diffusa che collega l'adenoma prostatico alla prostatite cronica, non ci sono dati che possano confermare la connessione di queste due malattie. I ricercatori non hanno rivelato alcun legame tra lo sviluppo dell'adenoma prostatico e l'uso di alcol e tabacco, l'orientamento sessuale, l'attività sessuale e le malattie veneree e infiammatorie.

C'è una marcata dipendenza dell'incidenza dell'adenoma prostatico sull'età del paziente. Gli scienziati ritengono che l'adenoma prostatico si sviluppi a causa di disturbi ormonali negli uomini quando si verifica andropausa (menopausa maschile). Questa teoria è supportata dal fatto che gli uomini che sono stati castrati prima della pubertà e, molto raramente, sono uomini che sono stati castrati dopo la sua comparsa, non soffrono mai di adenoma prostatico.

Sintomi di adenoma prostatico

Ci sono due gruppi di sintomi di adenoma prostatico: irritativo e ostruttivo. Il primo gruppo di sintomi nell'adenoma prostatico comprende un aumento della minzione, persistente (imperativo) bisogno di urinare, nicturia, incontinenza. Il gruppo di sintomi ostruttivi caratteristici dell'adenoma prostatico comprende difficoltà a urinare, esordio ritardato e aumento del tempo di minzione, sensazione di svuotamento incompleto, urinazione con flusso intermittente lento e necessità di sforzo.

Si distinguono tre fasi dell'adenoma prostatico:

  • Adenoma prostatico stadio compensato (stadio I)

Cambia la dinamica dell'atto di minzione. Diventa più frequente, meno intenso e meno libero. C'è bisogno di urinare 1-2 volte di notte. Di norma, la nicturia nello stadio I dell'adenoma prostatico non causa preoccupazione al paziente, che associa persistenti risvegli notturni con lo sviluppo di insonnia correlata all'età.

Durante il giorno, la normale frequenza di minzione può essere mantenuta, tuttavia, i pazienti con adenoma prostatico allo stadio I hanno un periodo di attesa, particolarmente pronunciato dopo un sonno notturno. Quindi la frequenza della minzione durante il giorno aumenta e il volume di urina rilasciata durante una singola minzione diminuisce. Ci sono impulsi imperativi. Un flusso di urina, che in precedenza formava una curva parabolica, si staglia lentamente e cade quasi verticalmente.

Nello stadio I, l'adenoma prostatico, si sviluppa l'ipertrofia dei muscoli della vescica, grazie alla quale viene preservata l'efficienza del suo svuotamento. In questa fase c'è poca o nessuna urina residua nella vescica. Lo stato funzionale dei reni e delle vie urinarie superiori è preservato.

  • Stadio subcompensato dell'adenoma prostatico (stadio II)

All'adenoma della prostata in stadio II, la vescica aumenta di volume, si sviluppano cambiamenti distrofici nelle sue pareti. La quantità di urina residua raggiunge 100-200 ml e continua ad aumentare. Durante l'atto della minzione, il paziente è costretto a sollecitare intensamente i muscoli addominali e il diaframma, il che porta ad un aumento ancora maggiore della pressione intravescicale. L'atto della minzione diventa multi-fase, intermittente, ondulante.

Il passaggio dell'urina lungo il tratto urinario superiore viene gradualmente interrotto. Le strutture muscolari perdono la loro elasticità, il tratto urinario si espande. La funzione renale è compromessa. I pazienti sono preoccupati per la sete, la poliuria e altri sintomi di progressiva insufficienza renale cronica. Quando i meccanismi di compensazione vengono interrotti, inizia la terza fase.

  • Adenoma prostatico stadio scompensato (stadio III)

La vescica nell'adenoma prostatico in stadio III è distesa, traboccante di urina, facilmente determinata dalla palpazione e visivamente. Il bordo superiore della vescica può raggiungere il livello dell'ombelico e sopra. Lo svuotamento è impossibile anche con l'intensa tensione dei muscoli addominali. Il desiderio di svuotare la vescica diventa continuo. Grave dolore addominale può verificarsi. L'urina viene escreta frequentemente, in gocce o in porzioni molto piccole. In futuro, il dolore e l'urgenza di urinare diminuiscono gradualmente. Si sviluppa una caratteristica di ritenzione urinaria paradossa dell'adenoma prostatico (la vescica è piena, l'urina viene costantemente espulsa in gocce).

In questa fase dell'adenoma prostatico, il tratto urinario superiore è dilatato, le funzioni del parenchima renale sono compromesse a causa della costante ostruzione delle vie urinarie, con conseguente aumento della pressione nel sistema pelvi pelvico. La clinica di insufficienza renale cronica sta crescendo. Se le cure mediche non vengono fornite, i pazienti muoiono per CRF progressivo.

Complicazioni dell'adenoma prostatico

Se non vengono prese misure terapeutiche, può insorgere insufficienza renale cronica in un paziente con adenoma prostatico. Nell'adenoma prostatico, a volte si sviluppa una ritenzione urinaria acuta. Il paziente non può urinare quando la vescica è piena, nonostante il desiderio intenso. Per eliminare la ritenzione urinaria, una vescica viene cateterizzata negli uomini, a volte un intervento di emergenza o una puntura della vescica.

Un'altra complicazione dell'adenoma prostatico è l'ematuria. In un certo numero di pazienti, si nota microematuria, ma vi sono anche frequenti sanguinamenti intensi da tessuto adenomatico (in caso di lesioni a seguito di manipolazione) o vene varicose nell'area del collo vescicale. Con la formazione di grumi, è possibile sviluppare un tamponamento della vescica, in cui è necessario un intervento d'urgenza. Spesso la causa del sanguinamento nell'adenoma prostatico diventa cateterizzazione diagnostica o terapeutica.

I calcoli alla vescica per l'adenoma della prostata possono derivare dall'urina stagnante o migrare dai reni e dalle vie urinarie. Nella cistolithiasi, il quadro clinico dell'adenoma prostatico è completato dall'aumento della minzione e del dolore che si irradia alla testa del pene. Nella posizione eretta, quando si cammina e si muove, i sintomi diventano più pronunciati, nella posizione prona - diminuisce. Il sintomo di "deposizione di un flusso di urina" è caratteristico (nonostante lo svuotamento incompleto della vescica, il flusso di urina viene improvvisamente interrotto e riprende solo quando cambia la posizione del corpo). Spesso, nell'adenoma prostatico si sviluppano malattie infettive (epididimo-orchite, epididimite, vescicolite, adenite, prostatite, uretrite, pielonefrite acuta e cronica).

Diagnosi di adenoma prostatico

Il medico sta conducendo un esame digitale della prostata. Al fine di valutare la gravità dei sintomi dell'adenoma prostatico, al paziente viene offerto di compilare un diario di minzione. Eseguire uno studio delle secrezioni della prostata e delle sbavature dall'uretra per escludere complicanze infettive. Viene eseguita l'ecografia della prostata, durante la quale viene determinato il volume della ghiandola prostatica, vengono rilevate pietre e aree con ristagno, vengono valutate la quantità di urina residua, le condizioni dei reni e delle vie urinarie.

Giudicare in modo affidabile il grado di ritenzione urinaria nell'adenoma prostatico consente l'uroflussimetria (il tempo di urinazione e la velocità di flusso delle urine sono determinati da un apparato speciale). Per escludere il cancro alla prostata, è necessario valutare il livello di PSA (antigene prostatico specifico), il cui valore normalmente non deve superare 4 ng / ml. Nei casi controversi viene eseguita una biopsia della prostata.

La cistografia e l'urografia escretoria in caso di adenoma prostatico negli ultimi anni sono eseguite meno frequentemente a causa dell'avvento di nuovi metodi di ricerca meno invasivi e più sicuri (ultrasuoni). A volte, per escludere malattie con sintomi simili o in preparazione per il trattamento chirurgico dell'adenoma prostatico, viene eseguita la cistoscopia.

Trattamento dell'adenoma prostatico

Il criterio per la scelta del trattamento per l'adenoma prostatico per un urologo è la scala dei sintomi I-PSS, che riflette la gravità dei disturbi della minzione. Secondo questa scala, se il punteggio è inferiore a 8, non è richiesta alcuna terapia. Con 9-18 punti, viene effettuato un trattamento conservativo. Se la somma dei punti è superiore a 18, è necessaria un'operazione.

  • Trattamento conservativo dell'adenoma prostatico

La terapia conservativa viene eseguita nelle prime fasi e in presenza di controindicazioni assolute alla chirurgia. Per ridurre la gravità dei sintomi della malattia, vengono utilizzati inibitori della 5-alfa reduttasi (dutasteride, finasteride), alfa-bloccanti (alfuzosina, terazosina, doxazosina, tamsulosina), preparati a base di erbe (estratto di prugna africana o frutta sabal).

Gli antibiotici (gentamicina, cefalosporine) sono prescritti per combattere le infezioni, che spesso si uniscono con l'adenoma prostatico. Alla fine del ciclo di terapia antibiotica, i probiotici vengono utilizzati per ripristinare la normale microflora intestinale. L'immunità è corretta (interferone alfa-2b, pirogenico). I cambiamenti aterosclerotici nei vasi sanguigni che si sviluppano nella maggior parte dei pazienti anziani con adenoma prostatico impediscono la fornitura di farmaci alla ghiandola prostatica, pertanto viene prescritto il trental per normalizzare la circolazione sanguigna.

  • Trattamento chirurgico dell'adenoma prostatico

Esistono le seguenti tecniche chirurgiche per il trattamento dell'adenoma prostatico:

  1. prostatectomia. È effettuato in presenza di complicazioni, urina residua nella quantità di più di 150 millilitri, massa di adenoma più di 40g;
  2. TOUR (resezione transuretrale). Tecnica minimamente invasiva. L'operazione viene eseguita attraverso l'uretra. Condotto quando la quantità di urina residua non è superiore a 150 ml, la massa di adenoma non è superiore a 60 g. Non applicabile per insufficienza renale;
  3. ablazione laser, distruzione laser, vaporizzazione TUR della prostata. Metodi di sparing. La perdita di sangue minima consente operazioni con una massa tumorale superiore a 60 g. Questi interventi sono operazioni di scelta per i giovani pazienti con adenoma prostatico, perché consentono di preservare la funzione sessuale.

Esistono numerose controindicazioni assolute al trattamento chirurgico dell'adenoma prostatico (malattie scompensate dei sistemi respiratorio e cardiovascolare, ecc.). Se il trattamento chirurgico per l'adenoma della prostata non è possibile, viene eseguita la cateterizzazione della vescica o la chirurgia palliativa - cistostomia. Va tenuto presente che il trattamento palliativo riduce la qualità della vita del paziente.

Adenoma prostatico (iperplasia prostatica)

Nella medicina moderna, la crescita della ghiandola prostatica a causa della crescita attiva dei tessuti è chiamata adenoma prostatico. Sebbene alcuni esperti "con esperienza" e pazienti all'età usino ancora termini come l'adenoma prostatico o la ritenzione urinaria. In tutta onestà, notiamo che questo nome ha un altro sinonimo: iperplasia prostatica benigna (in seguito chiamata BPH).

In ogni caso, l'essenza della malattia è di aumentare la dimensione della prostata, che porta alla comparsa di nodi che interferiscono con la normale minzione. Il carattere benigno implica l'assenza di metastasi, che distingue la malattia dal cancro della ghiandola prostatica.

L'adenoma prostatico è considerato una malattia maschile degli anziani. Ogni secondo uomo, all'età di 50 anni, ha problemi con la minzione, che dopo aver esaminato uno specialista sono accusati di questa malattia. Con l'età, l'incidenza aumenta, e all'età di 70 anni, tre uomini su quattro stanno vivendo gli stessi problemi. Secondo i risultati della ricerca medica, la forza del 15% degli uomini non è suscettibile di BPH. Allo stesso tempo, ogni anno aumenta la probabilità della malattia.

Cause di adenoma prostatico

Tutte le cause di adenoma prostatico possono essere suddivise in due gruppi.

Il primo gruppo comprende le cause dovute allo stile di vita di una persona, che aumenta la probabilità di crescita della prostata. Ad esempio, può essere un lavoro sedentario o uno stress mentale attivo in assenza di quelli fisici. Ecco perché è difficile sopravvalutare il ruolo dell'esercizio fisico regolare.

Il secondo gruppo include ragioni oggettive che non dipendono dallo stile di vita di una persona. È stato dimostrato che l'adenoma prostatico è causato da cambiamenti nel background ormonale di un uomo. Se consideriamo che questi cambiamenti si verificano inevitabilmente nella vecchiaia, si può concludere che solo alcuni uomini hanno la fortuna di evitare problemi con la prostata.

In tutta onestà va notato che le cause dell'adenoma prostatico non sono ancora completamente comprese. Gli scienziati conducono regolarmente ricerche volte a identificare correlazioni con altre malattie o con le peculiarità della vita personale di una persona, ma finora tutti questi studi non hanno prodotto risultati significativi. Anche se, per esempio, è stato possibile confutare la visione che la prostatite e l'adenoma prostatico sono interconnessi. Come mostrano le statistiche, entrambe le malattie possono procedere in modo completamente indipendente o viceversa, simultaneamente. Pertanto, nonostante le varie cause ipotetiche dell'adenoma prostatico, l'unico fattore dimostrato che aumenta il rischio di morbilità è l'età.

Sintomi di adenoma prostatico

Per comprendere meglio i segni di adenoma prostatico, è necessario prima capire cosa succede nella ghiandola prostatica di un uomo con la comparsa di questa malattia. Come sapete, la dimensione normale della prostata, situata sotto la vescica, è approssimativamente uguale alla dimensione di una noce. Quando il tessuto prostatico inizia a crescere, uno o più noduli appaiono inevitabilmente su di esso. Strizzano l'uretra, così che la minzione è disturbata. È chiaro che questo processo non avviene immediatamente, ma gradualmente. Per questo motivo, a seconda dei sintomi, ci sono tre fasi della malattia.

Inizialmente, quando il canale inizia a restringersi sotto l'influenza esterna, compaiono i primi sintomi dell'adenoma prostatico. Consistono nel cambiare le sensazioni quando si urina. Gli uomini sani hanno una sensazione piacevole quando svuotano la vescica, e questo è abbastanza normale. La scomparsa di queste sensazioni può servire come prima sveglia.

Sfortunatamente, gli uomini tendono a cancellare i cambiamenti rilevati per qualcosa di diverso dalla malattia, quindi nella prima fase i medici sono trattati molto raramente. Nel frattempo, BPH entra nel seguente modulo. Ci sono più sintomi evidenti di adenoma prostatico.

In particolare, una notevole riduzione dell'uretra porta a una diminuzione della potenza del getto. Quando c'è poca urina (negli stadi finali dello svuotamento), diventa verticale o addirittura si divide in gocce separate. Naturalmente, in questo caso, la vescica non è completamente svuotata. Il paziente deve sottoporre a tensione i muscoli addominali, stringendo così la vescica, e l'urina che rimane lì dopo un breve periodo causerà un altro bisogno di urinare. Questi sono anche i principali segni di adenoma della prostata.

Se non trattati, compaiono nuovi sintomi, simili all'enuresi. Quindi, un uomo non può più fare di notte senza urinare e il tempo che può "tollerare" viene significativamente ridotto, fino a completa incontinenza.

L'importanza di un tempestivo rinvio ad uno specialista quando rileva i primi segni è anche dovuto al fatto che senza un adeguato trattamento, l'adenoma prostatico può avere gravi complicanze, che saranno discusse ulteriormente.

Complicazioni dell'adenoma prostatico

Come hai capito, l'adenoma prostatico porta a problemi di minzione. E questo, a sua volta, provoca un grave colpo ai reni. La loro sconfitta progressiva può manifestare frequenti mal di testa, irritabilità, sete costante e una sensazione di secchezza delle fauci. Il fatto che l'urina dura troppo a lungo nella vescica aumenta significativamente la probabilità di sviluppare infezioni del tratto urinario, come la pielonefrite, l'uretrite e altri, così come la comparsa di urolitiasi.

Si deve ammettere che queste non sono le peggiori complicazioni dell'adenoma prostatico. Lo sviluppo senza ostacoli dei linfonodi prostatici può portare a una completa sovrapposizione dell'uretra. In questo caso, l'urina si accumula nella vescica, non avendo alcuna via d'uscita, che si trasforma in un forte dolore e una minaccia per la vita per l'uomo. Con tali segni, viene installato un catetere per drenare l'urina o, in caso di necessità urgente, viene eseguita immediatamente un'operazione chirurgica.

Il pericolo è che la completa sovrapposizione dell'uretra possa verificarsi anche nelle fasi iniziali della malattia. Tutto dipende da una certa confluenza di fattori provocatori, come l'ipotermia, l'abuso di alcool, l'astenersi dall'urinare e altri.

Sfortunatamente, queste non sono tutte le complicazioni dell'adenoma prostatico. A volte la crescita della prostata porta alla comparsa di sangue nelle urine. La difficoltà di diagnosticare questa complicazione risiede nella bassa concentrazione di sangue che non può essere vista ad occhio nudo. Pertanto, testare l'urina consente di identificare la malattia attraverso la presenza di coaguli di sangue in un esame microscopico del sedimento.

Una tale varietà di complicazioni, ognuna delle quali è di per sé abbastanza difficile per il corpo, richiede la tempestiva diagnosi della malattia nelle sue fasi iniziali.

Diagnosi di adenoma prostatico

Non è esagerato affermare che la diagnosi corretta dell'adenoma prostatico dipende direttamente dal paziente. Nelle prime fasi, è il sondaggio che può fornire quegli indicatori con cui uno specialista può sospettare la presenza della malattia. Una scansione del dito della prostata viene aggiunta al sondaggio.

Per gli studi di laboratorio, il materiale (cioè il segreto della ghiandola prostatica e le sbavature dall'uretra) viene assunto dopo il massaggio prostatico. Il medico curante può ottenere determinate informazioni tramite ultrasuoni, che determinano la presenza di calcoli, la quantità di urina residua dopo un movimento intestinale, la dimensione della prostata.

Un ulteriore metodo di ricerca è l'uroflussimetria. Letteralmente, il nome del termine è tradotto come la misura della velocità del getto di urina. Oltre alla velocità, viene misurato un numero di altri parametri, grazie al quale la diagnosi di adenoma prostatico diventa più accurata.

Sebbene l'adenoma prostatico non porti sempre a conseguenze oncologiche, per gli uomini a rischio, cioè la cui età ha raggiunto i 50 anni, viene prescritta un'analisi del sangue obbligatoria. In base ai risultati degli esami di laboratorio, è possibile identificare tracce della presenza di un tumore maligno o ottenere dati sulla sua assenza. È da questa età che si consiglia di eseguire un'analisi del sangue come una procedura annuale regolare. In caso di sospetto di problemi oncologici, vengono effettuati studi caratteristici aggiuntivi.

Trattamento dell'adenoma prostatico

Dopo la diagnosi, al medico viene assegnata una delle tre opzioni per il trattamento della malattia. Questo è un trattamento farmacologico dell'adenoma prostatico, della chirurgia e dei metodi non farmacologici non operati.

Il trattamento farmacologico comporta l'assunzione di determinati farmaci. Oggi sul mercato sono presentati in grandi quantità, quindi l'appuntamento è a discrezione del medico.

Tutti i farmaci sono mirati sia a rilassare le fibre muscolari della ghiandola prostatica, sia a ridurre il volume della prostata. In entrambi i casi, la compressione dell'uretra si riduce e viene ripristinato il normale corso dell'urina.

Sfortunatamente, i farmaci possono solo aiutare nelle fasi iniziali, e quindi il loro effetto non è sempre sufficiente. In questo caso, molto probabilmente, al paziente verrà offerto un intervento chirurgico. Il trattamento chirurgico dell'adenoma prostatico può essere eseguito sia apertamente che senza incisione, quando il chirurgo esegue tutte le manipolazioni attraverso l'uretra.

A volte i metodi non chirurgici possono essere un'alternativa alla chirurgia. Tutti loro mirano a ri-espandere l'uretra. Ciò avviene agendo sul canale stesso (dilatazione del palloncino o stent prostatico) o agendo sulla ghiandola prostatica (termoterapia o coagulazione a microonde).

Per quanto riguarda i metodi preventivi, quindi, purtroppo, non esistono raccomandazioni efficaci che possano garantire la protezione dall'adenoma prostatico. Di fatto, tutte le misure preventive sono ridotte a fattori di livellamento che aumentano il rischio di malattie, ovvero malnutrizione, abuso di alcool e altre cattive abitudini.

Cos'è l'adenoma. adenovirus

L'adenoma delle ghiandole salivari è una formazione benigna che compare nell'epitelio ghiandolare delle ghiandole salivari. Le ghiandole salivari sono parotide, sottomandibolari, sublinguali. L'evento più comune di tumori sulla ghiandola parotide. Se i componenti di un tale tumore sono benigni, allora è un adenoma della ghiandola salivare parotide. Le ghiandole parotidi sono un organo appaiato. L'adenoma parotide di solito si verifica su uno...

L'adenoma tiroideo è un tumore benigno che si trova sulla ghiandola tiroidea. Il lento sviluppo dell'adenoma aggrava la tempestiva diagnosi di una malattia come l'adenoma tiroideo. Le cause di questa malattia non sono completamente comprese, come qualsiasi altra forma di adenoma. La ghiandola tiroidea, che deve essere trattata immediatamente dopo aver determinato la presenza di un adenoma, è...

L'adenoma tiroideo è un tumore benigno situato nell'epitelio ghiandolare della tiroide. Sembra un adenoma, come un nodo ovale o circolare fatto di una capsula fibrosa. Un altro nome per questo adenoma è l'adenoma tireotossico. L'adenoma tireotossico si sviluppa piuttosto lentamente. Può manifestarsi in persone di età diverse, ma le donne tra i 40 ei 60 anni sono più inclini alle malattie...

L'adenoma è un tumore, ma benigno. Cos'è l'adenoma e da dove viene. Questa è una neoplasia che si verifica nell'epitelio ghiandolare degli organi. L'adenoma (malattia) è associato principalmente alle ghiandole ormonali. Questo è il motivo per cui si parla di una malattia ormono-dipendente.

L'adenoma può svilupparsi nel corso degli anni e fino a un certo punto non disturba la sua portatrice. Tuttavia, non fa male a monitorare l'adenoma e, se possibile, a prevenire l'adenoma.

Adenoma. Cos'è?

L'adenoma è una malattia abbastanza comune del sistema endocrino umano. La malattia dell'adenoma colpisce non solo le persone nei ritorni riproduttivi e anziani. Lei significativamente "più giovane" e divenne una vera piaga per la medicina moderna.

L'adenoma non è un tumore maligno, ovviamente, ma nel caso dell'adenocarcinoma (cancro della prostata) la malattia diventa critica per la vita. La prevenzione dell'adenoma è spesso una condizione necessaria che migliora la vita di molte persone inclini alla malattia. Se alcuni sigilli, nodi, neoplasie o altri sintomi evidenti di adenoma sono stati notati, è necessario iniziare l'esame il più presto possibile. Se è un tumore benigno, può essere completamente curato o rimosso secondo necessità, ma nel caso di adenoma cistico, adenoma prostatico e altre malattie piuttosto allarmanti, può essere necessario un trattamento urgente. È inoltre necessaria la prevenzione dell'adenoma: una visita sistematica a un endocrinologo, urologo, specialista della mammella e altri specialisti necessari in ciascun caso specifico.

Adenoma - che cos'è? Classificazione dell'adenoma, come formazioni nell'epitelio ghiandolare

  1. Ghiandole dell'adenoma (foto):

  • tiroide;
  • della prostata;
  • al seno;
  • pancreas;
  • salivari;
  • grassa;
  • ipofisi (ipofisi).
  • Adenoma sugli organi:
    • ghiandole surrenali;
    • tratto gastrointestinale;
    • tratto urinario (rene);
    • organi genitali femminili (utero, ovaie);
    • bronchi;
    • il fegato.

  • Quindi cos'è l'adenoma? Le ragioni per cui appare nel corpo. Potete considerarli sull'esempio di adenoma prostatico e adenoma mammario. Questa è una malattia degli ormoni puramente sessuali. E la seguente conclusione dimostrerà che l'adenoma è una malattia ormono-dipendente. Se l'equilibrio degli ormoni maschili, il testosterone, è disturbato, questo porta alla divisione incontrollata delle cellule della prostata. Se l'equilibrio degli estrogeni (ormoni femminili) è disturbato, le stesse azioni nelle ghiandole mammarie sono possibili.

    Un tumore benigno, che è l'adenoma (Wikipedia) è di per sé innocuo. Il suo aspetto nel corpo può essere impercettibile al portatore fino a quando l'adenoma (foto) non cresce a tal punto che inizia a spremere gli organi vicini. Gli organi stessi, i nervi, i vasi, gli afflussi urinari, il tratto gastrointestinale - l'adenoma potrebbe diffondersi a tutto questo. Ciò che è pericoloso è nella sua esistenza? Circa il pericolo può essere discusso sull'esempio di adenoma pituitario. La ghiandola pituitaria si trova nel cervello umano. Apparendo lì, l'adenoma (Wikipedia) potrebbe crescere sotto l'azione degli ormoni e spremere parti importanti del cervello. Quindi la malattia da adenoma può portare a terribili malattie endocrine, come il gigantismo, la malattia di Cushing, l'acromegalia, ecc.

    Adenoma. Cause di adenoma Sintomi di adenoma

    Ogni paziente si porrà la domanda di iniziare un trattamento per il suo adenoma, ma quale è la ragione per cui si sviluppa l'adenoma? Le ragioni per la comparsa di questa malattia sono, prima di tutto, la mutazione non genetica delle cellule. Bene, le ragioni per l'adenoma precedente (foto) sono poco dimostrate e nella maggior parte dei casi sono solo un'ipotesi. Ad esempio, si ritiene che l'adenoma ipofisario causi lesioni alla testa, infezioni, gravidanza sfavorevole e contraccettivi orali. Se si tratta di un adenoma tiroideo, la causa di questo è probabilmente lesioni e cambiamenti nel background ormonale del corpo. Le cause di adenoma polmonare sono sconosciute. Anche le cause dell'adenoma prostatico non sono completamente comprese. Si ritiene che tale adenoma sia il risultato di un aumento degli ormoni maschili nel corpo di un uomo, e questo hobby si verifica negli uomini più anziani.

    A proposito di ciò che è l'adenoma e se questa malattia si applica a te, solo un medico qualificato lo dirà. Non è consigliabile eseguire il debug di un viaggio dal medico, se il tumore o il sigillo non crea disagio e non fa male. Ogni persona, avendo scoperto i sintomi di adenoma o segni di adenoma, dovrebbe andare in ospedale per scoprire lo stato attuale dell'adenoma. Quali sono i segni e i sintomi di adenoma?

    L'adenoma, i cui sintomi differiscono dal tipo di malattia, come menzionato sopra, potrebbe non manifestarsi prima che inizi a comprimere gli organi, ma l'adenoma (Wikipedia) che compare sulla pelle è un indurimento e i sintomi dell'adenoma sono molto pronunciati. Il seguente elenco mostrerà segni di adenoma a seconda del tipo di adenoma:

    1. Adenoma della ghiandola pituitaria (adenoma pituitario). Sintomi: alterazioni della forma ossea, dolore alla testa, acne, alterazioni del ciclo mestruale, desiderio sessuale, alterazione della funzione riproduttiva, ingrossamento della tiroide.
    2. Adenoma tiroideo. Segni di adenoma: drastica perdita di peso, letargia, aumento della sudorazione, irritabilità.
    3. Adenoma della ghiandola della prostata. I suoi sintomi: minzione frequente, dovuta a spremitura e, di conseguenza, frequente sollecitazione, torbidità nelle urine, flusso intermittente lento, stitichezza, secchezza delle fauci.
    4. Adenoma del polmone. Sintomi: tosse, mancanza di respiro, respiro con un fischio.
    5. Adenoma cistico. Può verificarsi nell'epitelio di qualsiasi ghiandola o organo. Non si manifesta quando è piccolo. Quando gli ormoni agiscono su di loro, possono aumentare e creare complicazioni (specialmente nelle ovaie, nell'utero, nel seno, nella prostata). In questo caso, l'adenoma cistico viene rimosso chirurgicamente.

    Adenoma nei bambini. Adenoma pediatrico

    Cos'è l'adenoma nei bambini? Nell'infanzia, la malattia da adenoma si manifesta, sfortunatamente, con grande frequenza. Pertanto, gli endocrinologi pediatrici sono specialisti di grande valore oggi. Molto spesso, l'adenoma nei bambini si verifica nella faringe nasale. Qui puoi immediatamente ricordare le adenoidi. In giovane età, l'adenoma può colpire i linfonodi. C'è un sigillo, ma i nodi sono indolori, se non provi a spostarli. Quindi provocano dolore.

    Le malattie della tiroide sono molto comuni nei bambini. Nelle ragazze durante la pubertà si può osservare lo sviluppo di adenoma mammario e adenoma uterino. La prevenzione degli adenomi è necessaria. Per fare questo, dall'inizio del ciclo mestruale, la ragazza deve visitare un ginecologo e un endocrinologo.